Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

instagram

Campionati A1. Colpo Bogliasco

Pallanuoto
images/joomlart/article/439c32193fc56c30b7ef92cbbd56359a.jpg

Dopo gli anticipi di mercoledì con le vittorie di Pro Recco e AN Brescia ai danni di Circolo Nautico Posillipo e Banco Bpm Sport Management, si completa la venitreesima giornata, quart'ultima di ritorno, della serie A1 maschile. Otto giocatori di movimento a segno, con i sei gol di Di Luciano e i cinque di Giacoppo, per il CC Ortigia che supera 24-6 l'Acquachiara ATI 2000.Match mai in discussione e già chiuso a metà gara con i biancoverdi avanti 10-2.  I siciliani agganciano al quarto posto, a quota 41, la RN Savona sconfitta a sorpresa 12-7 nel derby dalla Bogliasco Bene. I bogliaschini, avanti 5-3 a metà gara, scappano definitivamente in apertura di terzo quarto con i gol in sequenza di Fracas, Lanzoni e Gambacorta che valgono il determinante 8-3.  
Torna al successo dopo due ko consecutivi la Canottieri Napoli che sconfigge 12-9 la Lazio Nuoto. I biancocelesti restano in partita fino al 2-2. Strappo determinante dei giallorossi con due mini break: il primo firmato da Campopiano e Giorgetti vale il 4-2; il secondo da Giorgetti, Confuorto e dalla doppietta di Campopiano il determinante 8-3. 
Seconda vittoria consecutiva per la Seleco Nuoto Catania che batte di misura la RN Florentia, compiendo un passo importante per la salvezza. Tanti rimpianti per i gigliati che conducono 8-7 dopo tre parziali; nel quarto parziale la veemente reazione degli etnei che ribaltano il punteggio con La Rosa e Kacar e poi allungano con Lucas (10-8). Astarita accorcia a due minuti dal termine ma ai toscani mancano energie e lucidità per l'aggancio 
La Pallanuoto Trieste conferma la ritrovata forma e supera la Reale Mutua Torino 81 Iren grazie alla tripletta di Gogov. Giuliani sempre avanti nel punteggio e sul 7-4 a metà gara. Piemontesi quattro volte sul -2 ma gli alabardati rischiano poco e tornano sul +3 con Vico (11-8) e Podgornik che firma il conclusivo 12-9.
Con questi risultati Bogliasco si conferma all'undicesimo posto a quota venti, ma a più tre da Trieste, a meno cinque da Posillipo e distante sei punti dalla Lazio nona e prima squadra fuori dalla zona playout. 


A1 maschile


23^ giornata - sabato 28 aprile
Canottieri Napoli-Lazio Nuoto 12-9
CC Ortigia-Acquachiara ATI 2000 24-6
Pallanuoto Trieste-Reale Mutua Torino 81 Iren 12-9
Bogliasco Bene-RN Savona 12-7
Seleco Nuoto CT-RN Florentia 10-9


Mercoledì 25 aprile
Circolo Nautico Posillipo-Pro Recco 0-11
AN Brescia-Banco Bpm Sport Management 8-6 - trasmessa su Waterpolo Channel


A1 femminile. Penultima giornata della regular season. Larghe vittorie fuori casa per L'Ekipe Orizzonte e Plebiscito Padova, rispettivamente prima e seconda in classifica. Le etnee, trascinate dalla cinquina di una suntuosa Bianconi, battono 13-4 la Rapallo Pallanuoto già certà della qualificazione alla Final Six; le patavine, con i cinque gol di Barzon e i quattro di Queirolo e tutte le azioni in inferiorità numerica difese (6/6), travolgono 16-3 la Waterpolo Messina ultima e a un passo della retrocessione diretta. Le giallorosse, per evitare lo spettro dell'A2 e riagganciare i playout, devono non perdere sabato 5 maggio contro l'Orizzonte e sperare nella sconfitta della Florentia a Padova.
Pareggio spettacolo tra Bogliasco Bene e Kally NC Milano. Rimpianti per le meneghine avanti 8-6 nel terzo tempo con Zerbone e 9-7 con Ranalli in apertura di quarto periodo; poi le liguri ricuciono con Millo e Dufour (9-9). Nel finale il botta e risposta tra Ranalli e Cocchiere per il definitivo 10-10 


LA DIRETTA DI WATERPOLO CHANNEL. La SIS Roma passa agevolmente in casa della RN Florentia che ancora non può festeggiare la salvezza diretta. Bell'avvio con Gual Rovirosa che brucia Banchelli dal perimetro e Lapi implacabile in ripartenza (1-1). Poi il botta e riposta tra la stessa Lapi (dal perimetro) e Galardi (tocco facile da distanza ravvicinato) fissa il 2-2 dopo otto minuti di gioco. In apertura di seconda frazione il mini break con due squilli di Picozzi che prima da posizione uno e successivamente con un tap-in porta il punteggio sul 4-2 con cui le squadre vanno all'inversione di campo. Calano i ritmi nel terzo tempo, con le toscane imprecise al tiro e la SIS che si porta sul +4 con la centroboa Tankeeva e la bordata dai sette metri di Giachi (6-2). Buio pesto per le gigliate anche nel quarto periodo con le giallorosse che dilagano con le doppiette della scatenata Picozz e di Galardi, sempre puntuale al centro, per il 10-3. Dura ventiquattro minuti il digiuno è Giannetti in superiorità. Nel finale saltano un po' gli schemi e vanno in rete Gual Rovirosa, Marioni e Centanni per il perentorio 12-4 per la SIS Roma.
Alla luce di questi risultati, discorsi chiusi per la Final Six e per i piazzamenti dal primo al terzo posto (Orizzonte, Plebiscito, SIS Roma); l'ultima giornata stabilirà quale squadra tra NC Milano (23), Bogliasco Bene e Rapallo (22), sarà quarta, quinta e sesta. 


A1 femminile


17^ giornata - 28 aprile


Bogliasco Bene-Kally NC Milano 10-10
Rapallo Pallanuoto-L'Ekipe Orizzonte 4-13
15.00 Waterpolo Messina-Plebiscito Padova 3-16
RN Florentia-SIS Roma 4-12 - trasmessa su Waterpolo Channel