Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

instagram

Verso la World League. Italia-Usa 6-7

Pallanuoto
images/joomlart/article/c10af7e2e431cec4c6aeca6dc309c39d.jpg

L'Italia è sconfitta dagli Stati Uniti, che con un gol di Samuels a 16 secondi dalla sirena s'impongono per 7-6 nell'amichevole disputata alla Cittadella universitaria dell'Annunziata di Messina a chiusura dei quattro giorni di common training. Venerdì il rientro al Centro Federale - Polo Natatorio di Ostia, la comunicazione dei 15 convocati per la Superfinal di World League e sabato la partenza per la Cina. Partite a Huizhou, nella provincia del Guangdong, a due ore di volo da Shanghai, dal 21 al 26 giugno. 


Italia-Stati Uniti 6-7
Italia: Del Lungo, F. Di Fulvio 1, N. Gitto, Figlioli 2, Giorgetti, Bodegas 2, Giacoppo, Nora, C. Presciutti, Velotto, Figari, Baraldi 1, A. Fondelli, Vassallo. All. Campagna.
Stati Uniti: Moses, Holland, Vavic, Obert, Roelse 1, Cupido, Samuels 2 (1 rig.), Hallock, Bowen 2, Dunstan, Smith, Mann 2, McQuin. All. Udovicic.
Arbitri: Gomez e D'Antoni.
Note: parziali 0-1, 2-2, 2-2, 2-2. Italia con 14 giocatori a referto. Superiorità numeriche: Italia 2/8, Stati Uniti 4/5 + un rigore. Uscito per limite di falli Roelse. Spettatori 2000 circa. 


Il commento del cittì Campagna. "Abbiamo disputato una buona partita malgrado l'intenso lavoro che stiamo svolgendo. I ragazzi erano piuttosto imballati e hanno patito il pressing avversario, ma hanno giocato abbastanza bene in difesa e col passare dei minuti hanno reso più fluida la manovra offensiva. Nel secondo tempo abbiamo commesso due ingenuità difensive che ci hanno portato dal 2-1 al 2-3; poi siamo riusciti a recuperare il -2 per il 6-6 coi gol di Figlioli e Di Fulvio a due minuti dalla fine e abbiamo subito il gol che ha risolto la partita nell'ultima superiorità numerica statunitense a 16 secondi dalla sirena. Abbiamo anche avuto l'occasione per pareggiare, ma il portiere ha neutralizzato il tiro dai cinque metri di Figlioli con l'uomo in più. E' stato un ottimo test, ben arbitrato da Gomez e D'Antoni che hanno lasciato giocare come avviene in ambito internazionale. Venerdì mattina comunicherò i nomi degli atleti che disputeranno le finali della World League".


I convocati a Messina (21). Marco Del Lungo, Alessandro Nora, Christian e Nicholas Presciutti (AN Brescia), Fabio Baraldi, Gabriele Vassallo e Alessandro Velotto (CC Napoli), Valentino Gallo e Vincenzo Renzuto Iodice (Robertozeno Posillipo), Jacopo Alesiani (Carisa Savona), Stefano Luongo (Carpisa Yamamay Acquachiara), Gianmarco Nicosia (Roma Vis Nova Pallanuoto), Matteo Aicardi, Massimo Giacoppo, Andrea Fondelli, Alex Giorgetti, Michael Bodegas, Francesco Di Fulvio, Niccolò Gitto, Niccolò Figari e Pietro Figlioli (Pro Recco). Nello staff, con il commissario tecnico Alessandro Campagna, il team manager e video analista Francesco Scannicco, la psicologa Bruna Rossi, il preparatore atletico Alessandro Amato, il fisioterapista Luca Mamprin e il medico Stefano Palazzo. Aggregato l'arbitro internazionale Filippo Massimo Gomez.


Il cammino del 7bello da Capri a Messina. La stagione era iniziata tra i faraglioni di Capri, il 3 settembre, con il match-show con la Spagna. Diciassette anni dopo l’ultima partita in mare della Nazionale di pallanuoto. Ha vinto l’Italia 18-12 e l’evento è stato di buon auspicio. In World League percorso netto, con sei vittorie nel girone preliminare, di cui soltanto l’ultima dopo i tiri di rigore; dal successo 16-11 con la Russia il 20 ottobre a Mosca, a quello con la Croazia il 10 maggio a Siracusa: 9-9 al termine dei regolamentari e 12-10 dopo i rigori, quando per vincere il girone bastava anche pareggiare. Ingresso di diritto in Superfinal (Huizhou, dal 21 al 26 giugno). En plein a Gyor in Volvo Cup con Spagna, Slovacchia e Ungheria alla vigilia degli Europei, common training e tre amichevoli ufficiale con l’Australia a Sydney prima di Natale. Sei test-event con cinque vittorie e una sconfitta, la prima della stagione, il 22 dicembre in Australia (10-9). Sesto posto agli europei di gennaio a Belgrado, dove ha pesato la sconfitta nei quarti di finale con il Montenegro (10-7) che insieme alla Serbia ha giocato la pallanuoto migliore e più efficace fino a insidiare i campioni del mondo e d’Europa nella finale per il titolo e per il pass olimpico. Cinque vittorie e due sconfitte a Belgrado, la seconda con la Spagna nella finale di consolazione. La qualificazione olimpica è arrivata a Trieste nel torneo preolimpico, in cui gli azzurri di Alessandro Campagna hanno perso soltanto due volte (con la Spagna nel preliminare e con l’Ungheria nella finale per il primo e secondo posto) e hanno vinto il quarto di finale decisivo 8-7 con la Romania l’8 aprile (match winner Figlioli a 17” dalla sirena) e la semifinale con la Spagna 6-5 il 9 aprile (rivincita immediata e gol partita di Bodegas a 42” dalla fine).
L’ultima fase della preparazione olimpica è partita il 2 giugno da Siracusa con un collegiale allargato a 26 giocatori e proseguita a Messina con 21 giocatori, common training e partita amichevole con gli Stati Uniti. Dal 3 settembre ad oggi il Settebello ha disputato 29 partite, di cui cinque amichevoli in occasione di raduni collegiali. In World League 5 vittorie e un pareggio (poi vinta ai rigori), 84 gol fatti e 48 subiti; agli europei 5 vittorie e 2 sconfitte, 86 gol fatti e 37 subiti; nel torneo preolimpico 6 vittorie e 2 sconfitte, 89 gol fatti e 48 subiti; nella Volvo Cup 3 vittorie (31 e 16). Nelle tre partite con l’Australia due vittorie e una sconfitta (36 e 30).
 
Il calendario della Superfinal a Huizhou (6 ore avanti rispetto all'Italia)

Girone A: Australia, Grecia, Giappone e Italia
Girone B: USA, Serbia, Brasile e Cina

Fase preliminare

1^ giornata - 21 giugno
ore 15.00 Serbia-Brasile
ore 16.20 Grecia-Giappone
ore 17.40 (le 11.40 in italia) Australia-Italia
ore 19.00 Cerimonia di apertura
ore 19.30 USA-Cina

2^ giornata - 22 giugno
ore 15.00 Australia-Giappone
ore 16.20 (le 10.20 in Italia) Grecia-Italia
ore 17.40 USA-Brasile
ore 19.00 Serbia-Cina

3^ giornata - 23 giugno
ore 15.00 Serbia-USA
ore 16.20 Grecia-Australia
ore 17.40 (le 11.40 in Italia) Giappone-Italia
ore 19.00 Brasile-Cina

Quarti di finale - 24 giugno
ore 15.00 2A-3B
ore 16.12 3A-2B
ore 17.40 1A-4B
ore 19.00 4A-1B

Semifinali e finali il 25 e 26 giugno