Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

instagram

A2 sud. Report 3^ giornata

Pallanuoto
images/joomlart/article/0952855e9ccb7fa902ef55ff0867e686.jpg

Terza giornata della serie A2 maschile, girone sud. Osservato in tutte le piscine un minuto di raccoglimento in ricordo di Mattia Aversa, vice presidente del comitato regionale piemontese della Federnuoto e vice presidente della società Torino '81, settantacinque presenze con il Settebello dal 1966 al 1973. Seguono tabellini e commenti.


SERIE A2 MASCHILE


3^ Giornata – sabato 10 dicembre 2016


Girone Sud


Catania, ore 15:00
NUOTO CATANIA – ROMA NUOTO 8-11
NUOTOCATANIA ROMANUOTO 101220162


NUOTO CT: Pellegrino, Catania, Maiolino, La Rosa 2, Sparacino, Privitera, Torrisi 2, Condemi, Kacar 1, Privitera 1, Russo 2, Stojcic, Graziano. All. Dato
ROMA NUOTO: De Michelis, De Robertis, Faraglia 1, Fiorillo, Panerai, Navarra, Spione 2, Moroni 1, Lapenna, Setka 6 (3 rig.), Africano 1, Letizi, Faiella. All. Fiorillo A.
Arbitri: Bianco e Minelli
Note: parziali 0-1, 2-3, 2-4, 4-3. Usciti per limite di falli Maiolino, La Rosa e Sparacino (Catania) nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Catania 3/8, Roma 3/9 + 3 rigori. Spettatori 400.
Commento. Tre partite e altrettante vittorie per la Roma Nuoto che passa 11-8 in casa della Catania Nuoto. Difese contratte e attacchi sterili in avvio. Ospiti che chiudono avanti 1-0 la prima frazione con Setka. Etnei che pareggiano in apertura di secondo tempo con Kacar (1-1). Poi allungo dei capitolini con Spione e il croato Setka (3-1). Russo firma il 3-2 e Moroni il 4-2 di metà gara per i giallorossi. La squadra di Fiorillo accelera nel terzo parziale: Faraglia e due volte lo scatenato Setka superano Pellegrino (7-2). Il siciliano Torrisi sigla l' 8-4 con cui termina il terzo periodo. I rossoblù reagiscono nell'ultimo quarto e dimezzano lo svantaggio (9-7) con La Rosa e Privitera. La Roma Nuoto non si disunisce e torna a distanza di sicurezza con Spione (10-7). La Rosa segna il 10-8 e Setka trasforma il rigore dell'11-8 definitivo.


N.C. CIVITAVECCHIA – WATERPOLO BARI 10-10
Civitavecchia Bari 10 12 20162


NC CIVITAVECCHIA: Visciola, Muneroni, Iula, Chiarelli 1, Zanetic 3, Calcaterra, Minisini, Quaglio 2, Romiti 1, Castello 2, Checchini 1, Muneroni, Morachioli. All. Pagliarini
WATERPOLO BARI: Tramacera, Gregorio, Sassanelli 1, Scamarcio, Provenzale 2, Nosovic 1, Padolecchia 1, Santamato, Di Pasquale 4, Palmisano 1, De Bellis, Patti, Orsi. All. Risola
Arbitri: Guarracino e Rotondano
Note: parziali 2-3, 3-1, 1-3, 4-3. Espulso per comportamento scorretto Castello (C) nel quarto tempo. Usciti per limite di falli De Bellis (B) nel secondo tempo, Palmisano (B) nel terzo tempo, Iula (C), Romiti (C), Scamarcio (B) e Provenzale (B) nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Civitavecchia 3/21, Bari 7/20. Spettatori 150 circa.
Commento. Terzo risultato utile consecutivo per la Waterpolo Bari che strappa un punto in casa della NC Civitavecchia. Partita fin da subito gagliarda. Ospiti avanti dopo otto minuti con il 3-2 di Provenzale. I rossoblu ribaltano il punteggio con Zanetic e Quaglio (4-3). Sassanelli sigla il 4-4. A venti secondi dal cambio campo Quaglio supera Tramacera (5-4). Risola richiama i suoi atleti durante l'intervallo. Di Pasquale si scatena e per tre volte consecutive supera Visciola (7-5). Padroni di casa che si riportano in scia con Zanetic (7-6). Succede di tutto nell'ultimo periodo. Civitavecchia che mette la freccia con Zanetic e Romiti (8-7). Waterpolo Bari che torna avanti con Di Pasquale, autore di una quaterna, e Palmisano (10-9). Il 10-10 è firmato da Castello che fa tirare un sospiro di sollievo a Pagliarini e al pubblico del "PalaGalli".


R.N. FROSINONE – ROMA 2007 ARVALIA 12-9
frosinone romarvalia10122016


RN FROSINONE: Lanotte, Ceccarelli, Salvatori 1, Bardella, Onida 3, Perazzetti, Spinelli 2, Scassellati 2, Vitale 1, Manzo, Murro 2, Carnevali 1, Pasqua. All. Angelo
ROMA 2007 ARVALIA: Rossi, Mazzella Di Bosco, Fiorita, Muneroni, Mazzi 1, Lisi, Di Santo 2, Ferrante 1, Sacco 2, Sebastiani 3, Spiezio, Accorsi, Re. All. Bevilaqua
Arbitri: Alfi e Frauenfelder
Note: parziali 2-3, 3-1, 4-1, 3-4. Espulso per comportamento anti sportivo Murro (F) nel quarto tempo. Usciti per limite di falli Manzo (F) e Re (R) nel quarto tempo. Superiorità numeriche: RN Frosinone 5/10; Roma 2007 Arvalia 3/13. Spettatori 100 circa.
Commento. Primi tre punti in campionato per la RN Frosinone che supera 12-9 la Roma 2007 Arvalia. L'inizio è tutto degli ospiti che si portano sul 2-0 con Sacco e Di Santo e sul 3-1 con di nuovo con Sacco. Onida accorcia per i padroni di casa (3-2). Cambia la musica nel secondo quarto. La formazione di Angelo si scatena: Salvatori, Spinelli e Onida superano Rossi (5-3). Di Santo accorcia per l'Arvalia per il 5-4 con cui si va al cambio campo. Si riparte e dopo un po' di schermaglie il nuovo break della Rari Nantes Frosinone che si porta sul 9-5 con la doppietta di Scassellati e Murro. Reazione in apertura di quarto periodo della squadra di Bevilacqua, che dimezza lo svantaggio con la doppietta di Sebastiani (9-7). Una rimonta a metà. I gialloblu infatti tornano sul + 4 con Murro e Spinelli (11-7). Il match si chiude qui. Il 12-9 lo firma l'attaccante romano Mazzi.



TE.LI.MAR – C.C. 7 SCOGLI 16-5
TELIMAR 7SCOGLI 10 12 201612


TELIMAR: Serrentino, Lisica 4 (1 rig.), Galioto 1, Di Patti 1, Lo Dico 2, Geloso, Giliberti 2, Geloso, Lo Cascio 5, Di Patti 1, Fabiano, Pesenti, Sansone. All. Schimmenti
CC 7 SCOGLI: Cozzolino, Colasanto, Polifemo, Motta, Melluzzo, Iaia, D'amico 1, Melluzzo 1, Denaro, Michalko, Bernaudo 3. All. Baio
Arbitri: Boccia e Scappini
Note: parziali 4-1, 5-2, 2-2, 5-0. 7 Scogli con undici giocatori a referto. Espulso per proteste l'allenatore della 7 Scogli, Aldo Baio. Uscito per limite di falli Polifemo (7 Scogli) nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Telimar 6/8 + un rigore e 7 Scogli 2/6. Spettatori 250 circa
Commento.  La Telimar domina 16-5 la 7 Scogli, al termine di un match senza storia. Allungano subito i palermitani con la doppietta di Giliberti e Lisica (4-1). Gli ospiti accorciano con Bernaudo (4-2). Nuovo break della squadra di Schimmenti: Lisica con una doppietta, Lo Cascio e Lo Dico superano Cozzolino (8-2). Prima dell'intervallo vanno a segno Bernaudo (8-3) e Lo Cascio (9-3). Il match è senza storia. I padroni di casa mantengono i sei gol di vantaggio nel terzo quarto che termina 11-5. Dilaga la Telimar negli ultimi otto minuti: due volte Lo Cascio, Lisica, Lo Dico e Patti firmano il 16-5 conclusivo. 7 Scogli penultima in classifica con un solo punto in tre partite.


POL. MURI ANTICHI – CAMPOLONGO HOSPITAL R.N. SALERNO 7-13
PolisportivaMuriAntichi10122016


POL MURI ANTICHI: Jurisic, Scebba 2, Castagna, Reina, Mulcahy 2 (1 rig.), Cassarino, Scire', Vinci 2, Belfiore, Indelicato, Paratore 1, Muscuso, Gangi. All. Maugeri
CAMPOLONGO HOSPITAL RN SALERNO: Noviello, Fortunato, Momente', Migliaccio 5, Pasca Di Magliano 2, Pica 1, De Luce 1, Maras 3, Gallozzi, Parrilli 1, Saviano, Ingrosso, Scotti Galletta. All. Citro
Arbitri: Polimeni e Ricciotti
Note: parziali 1-2, 2-5, 3-2, 1-4. Espulsi per comportamento scorretto Mulcahy (MA) e Pasca Di Magliano (S) nel quarto tempo. Usciti per limite di falli Scotti Galletta e Parrilli (S) nel terzo tempo, De Luce (S) nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Muri Antichi 3/15 + un rigore, Salerno 2/11. Spettatori 100 circa
Commento. Terzo ko consecutivo per la Polisportiva Muri Antichi che resta sola in fondo alla classifica con zero punti. Sale al quarto posto la Campolongo Hospital RN Salerno. Il gol di Parrilli consente ai giallorossi di chiudere in vantaggio 2-1 il primo tempo. Allungo determinante della squadra di Citro nel secondo parziale; sono di Migliaccio, Maras e Pasca di Magliano le reti del 5-1. Gli etnei accorciano con Vinci (5-2). Rari Nantes Salerno che accelera ancora con Maras e Pasca di Magliano (7-2). Il secondo tempo di chiude sul 7-3 con la rete di Mulcahy. La Muri Antichi riordina le idee e reagisce con Mulcahy e la doppietta di Scebba; il gap è dimezzato (8-6). Migliaccio però supera Jurisic e la Campolongo torna sul +3 (9-6) dopo tre quarti di gara. Il quarto periodo dei campani è travolgente: il 12-6 è firmato da De Luce, Pica e Migliaccio. Il gol del 12-7 è di Vinci, quella del 13-7 conclusivo di Migliaccio, autore di una cinquina.


TGROUP ARECHI-LATINA PALLANUOTO 7-7
arechi latina 10122016


TGROUP ARECHI: D. Busà, Luongo 2 (1 rig.), Giordano 2, Esposito 1, Lobov 2, Esposito, R. Busà, Iannicelli, Lanfranco, De Rosa, Baldi, Massa, Ferrigno. All. Grieco.
LATINA PALLANUOTO: Bonito, Simeoni, Mattiello, Caracuzzi, Mauti, Falco, Mellacina 1, Priori 1, De Bonis, Sabioni 1, Aiello 2, Barberini 2, Marini. All. Tofani.
Arbitri: Ceccarelli e Cirillo.
Note: parziali 3-2, 1-2, 2-2, 1-1. Nessun giocatore uscito per limite di falli. Espulsi per proteste Esposito (A) nel terzo tempo e Michele Luongo (A) nel quarto tempo. Superiorità numeriche: TGroup Arechi 3/5 + un rigore; Latina Pallanuoto 0/0. Spettatori 100 circa.
Commento. Tgroup Arechi e Latina Pallanuoto si dividono la posta in palio al termine di un match bello ed equilibrato. Doppio vantaggio dei padroni di casa con Esposito e Lobov (3-1). Accorcia la Latina Pallanuoto con Barberini (3-2). Passano due minuti nel secondo tempo e Sabioni firma il 3-3. Salernitani di nuovo avanti con Giordano (4-3). Sul filo della sirena di metà gara Aiello supera Domenico Busà per il 4-4. In apertura di terzo periodo allunga l'Arechi con Michele Luongo e Lobov (6-4) ma i laziali ritornano sotto con Aiello e Barberini (6-6). Calano i ritmi nell'ultimo quarto. Squadra di Grieco sul 7-6 con Giordano ma il 7-7 finale è di Mellacina. Nesun fallo grave commesso dalla TGroup Arechi.