Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

instagram

NomePaolo Zizza
Comm. Tecnico

Luogo di nascitaNapoli

Data di nascita23/06/1968

SportPallanuoto

Commissario Tecnico della nazionale di pallanuoto femminile
 
Paolo Zizza nasce a Napoli il 23 giugno 1968, padre di due figli Alessandro e Guya. Lega indissolubilmente la sua carriera al Circolo Canottieri Napoli con cui inizia la carriera vincendo il campionato italiano under 20 nel 1987. Nella massima serie in quegli anni sono campionati di vertice: secondo nel 1985 e nel 1988, vince lo scudetto nel 1990 mentre l'anno dopo arriva in finale della Coppa Campioni con i giallorossi del Molosiglio perdendo l'epilogo contro il Mladost Zagabria. Passa al Volturno e in tre anni vince la Coppa Comen nel 1992, sfiorando il suo secondo titolo nel 1994; la consacrazione nei club con l'approdo al Posillipo dove nel 1996 è campione d'Italia e l'anno dopo campione d'Europa prendendosi la rivincita proprio contro i balcanici del Mladost nella finale secca vinta a Napoli per 10-7. Con la Nazionale è campione d'Europa under 18 nel 1986, mentre all'esordio coi grandi vince il bronzo europeo a Bonn 1989 nel Settebello allenato da Fritz Dennerlein. Conquista anche un oro alle Universiadi di Sheffield 1991 e un bronzo a Buffalo 1993.
Inizia la carriera da allenatore nel 2002 proprio da head coach della Canottieri Napoli. In diciassette anni tocca il suo massimo risultato con il terzo posto nel 2017 che consente ai napoletani di accedere alla Champions League manifestazione cui non partecipavano proprio dall'edizione persa nel 1991.
In nazionale inizia con i ragazzi under 17 con cui partecipa a tre edizioni degli europei e un mondiale nel 2009 chiusi sempre al quinto posto. Dal 2011 è responsabile del settore giovanile femminile e assistente tecnico del CT Fabio Conti. Se a livello giovanile il suo miglior risultato resta l' argento europeo con l'under 19 ad Ostia nel 2014, insieme al bronzo del 2012 a Chelyabinsk con le under 18, in otto anni da vice commissario tecnico del Setterosa conquista l'argento olimpico alle Olimpiadi di Rio 2016, l'oro europeo a Eindhoven 2012 e il bronzo a Belgrado 2016, mentre a livello mondiale spicca il bronzo ottenuto nell'edizione di Kazan 2015.