Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

instagram

Campionati A1. Decisioni del giudice sportivo

Pallanuoto

Il giudice sportivo, avvocato Claudio Mazzoni, ha adottato i seguenti provvedimenti disciplinari dopo la seconda giornata della serie A1 femminile e maschile, disputatesi sabato 22 ottobre.


A1 F


Ammoniti con diffita E. Mori (Rapallo), S. Kuzina (Waterpolo Messina), per gioco reciprocamente scorretto.


Ammonizione a Mario Boero (dirigente della Bogliasco 1951)  Filippo Barzon (dirigente della Plebiscito PD) e Salvatore Mari (dirigente della Cosenza Pallanuoto), Enrizo Antonucci (Pres. Rapallo), per comportamento poco riguardoso.
Ammenda di 60 euro alla società Cosenza Pallanuoto per dispositivi del time out non funzionanti.


A1 M


Squalificati per una giornata I. Vuksanovic (Reale Mutua Torino 81 Iren) per gioco aggressivo e S. Pappacena (Roma Vis Nova) per cattiva condotta. 
Ammonizioni: Gabriele Luccianti (dirigente Genova Quinto B&B Ass.) e Davide Colombo (dirigente Genova Quinto B&B Ass.) per comportamento poco riguardoso verso gli arbitri; Andrea Brazzatti (Pallanuoto Trieste) e Alessandro Maizan (Pallanuoto Trieste) per comportamento poco riguardoso.
Ammende: 60 euro alla Genova Quinto B&B Ass. per carenze organizzative (tabellone elettronico non funzionante); 60 euro alla Roma Vis Nova per dispositivo del time out non funzionante; 60 euro alla CC Ortigia per comportamento ingiurioso del pubblico.