instagram

Новости Новости Беларусь Любовь и семья Общество Люди и события Красота и здоровье Дети Диета Кулинария Полезные советы Шоу-бизнес Огород Гороскопы Авто Интерьер Домашние животные Технологии Идеи для творчества на каждый день

Pallanuoto: A2 maschile al via il 22 gennaio, A2 femminile il 6 febbraio

Pallanuoto

Oggi, presso la sede romana della Federazione Italiana Nuoto, i Vice Presidenti Lorenzo Ravani e Paolo Colica hanno incontrato i Presidenti delle Società di A2 maschile e femminile per discutere delle date e formule dei prossimi campionati, le cui normative dovrebbero essere ufficializzate il primo settembre previo ratifica del Consiglio Federale.
Le società che hanno diritto ad iscriversi al campionato di A2 maschile sono: Ambra Latina, AS Bergamo, AS Racing, Canottieri Napoli, CN Salerno, Como, Cosenza, CS Play Off Salerno, GS Plebiscito, Lavagna '90, Muri Antichi, Polisportiva Messina, Promosport Catania, RN Arenzano, RN Cagliari, RN Salerno, RN Napoli, RN Sori, SC Paguros Catania, SC President, SC Quinto, SS Mameli, US Vallescrivia e US Vis Nova. Le 24 squadre saranno divise in due gironi da 12 non ancora definiti. La formula non dovrebbe subire variazioni rispetto a quella del 2004. Il Campionato dovrebbe iniziare il 22 gennaio e terminare il 18 giugno. I Play Off promozione dovrebbero svolgersi il 25 giugno, 2 luglio ed ev. 6 luglio. Le ultime due squadre dei rispettivi gironi dovrebbero retrocedere. Dovrebbe permanere l'obbligo di inserire in lista almeno due atleti nati dal 1986 e seguenti.
Le società che hanno diritto ad iscriversi al campionato di A2 femminile invece sono: AS Bracciano, AS Canottieri Reggio Calabria, AS Castelli Romani, AS Poseidon Catania, Athlon 90 Palermo, Canottieri Milano, Caserta SC, Como, ESL Torino, Fiorentina, Leonessa Brescia, Promosport Catania, Rapallo, RN Bogliasco, RN Bologna, SC Ragusa, SC Rasula Alta, Serapo Gaeta, US Vis Nova, Varese Olona. Le 20 squadre saranno divise in due gironi da 10 non ancora definiti. Il campionato dovrebbe iniziare il 6 febbraio e terminare il 19 giugno. Le prime due squadre dei rispettivi gironi dovrebbero essere promosse in A1, le ultime due retrocedere in B. Dovrebbe essere obbligatorio inserire nella lista delle tredici almeno tre atlete nate nel 1988 e seguenti. In discussione la possibilità di portare a due gli arbitri per partita e la lunghezza minima del campo di gioco, da 25 a 30 metri.