Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

instagram

Pallanuoto: Torneo di Zagabria. Italia-Ungheria 13-15, azzurrini sesti

Pallanuoto

Gli azzurrini nati nel 1989 e segueni di Paolo Zizza hanno concluso il Torneo di Zagabria al sesto posto perdendo la finale per il quinto per 15-13 (4-5, 2-2, 6-4, 3-2) con i pari età dell'Ungheria. I gol azzurri sono stati realizzati da Vasaturo (tripletta), Luongo, Pappacena e Lo Cascio (doppiette), Washburn, Mandolini, Caliogna e Saccoia. Il trfeo è stato conquistato dai padroni di casa della Croazia, che hanno battuto la Grecia in finale per 16-7; al terzo posto la Serbia che ha superato i cugini del Montenegro 13-9.
 
Gli azzurrini a Zagabria
 
Edoardo Caliogna (RN Sori), Claudio Innocenzi, Luca Di Rocco e Simone Andrea Pappacena (Vis Nova),  Luca Fiorillo (Roma Racing), Stefano Luongo (Chiavari Nuoto), Jacopo Mandolini (Latina Pallanuoto), Marco Del Lungo (SNC Civitavecchia), Paride Saccoia e Dario Vasaturo (Tufano Posillipo), Fabio Baraldi e Christopher Washburn (US Vallescrivia), Fabio Ronga e Pasquale Turiello (CC Napoli), Francesco Paolo Lo Cascio (Telimar Palermo). Con il tecnico federale Paolo Zizza, l'assistente tecnico Alessandro Duspiva e il medico Gianpaolo Tammaro.