Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

instagram

Giochi del Mediterraneo<br>Pellegrini mondiale!

News Nuoto precedenti
images/joomlart/article/595a7e4f5b4563e86f36dda2ca4c0529.jpg

Federica fa un'altra magia. Si riprende il record del mondo dei 400 sl con 4.00.41 e poi spinge al sucesso la 4x100 sl. Primato italiano di Elena Gemo nei 50 dorso

PESCARA
I XVI Giochi del Mediterraneo si specchiano nell’acqua della piscina Le Najadi e si tingono dell’azzurro di Federica Pellegrini. La ventenne di Spinea ha timbrato il settimo record mondiale della sua carriera. Oggi a Pescara con 4.00.41 (passaggi 58.50 ai 100, 1.59.24 ai 200, 3.00.16 ai 300 metri) si è ripresa il primato del mondo dei 400 stile libero che l’inglese Joanne Jackson le aveva tolto il 16 marzo a Sheffield e con 4.00.66. Il precedente di Federica Pellegrini era quello degli Europei di Eindhoven con 4'01.53 (era il 24 marzo 2008). 
Le mani davanti agli occhi. Poi le braccia al cielo. La sorpresa e la gioia immensa. La grinta e il carattere dell’atleta di razza. L’umiltà dei grandi campioni. “Non mi aspettavo di fare questo tempo – dice la neoprimatista – e non mi ero accorta di andare così veloce. Dall’acqua vedevo il pubblico esultare, ho accelerato, poi ho sentito il boato e ho visto il tempo sul tabellone. Che gioia! Mi sono presa una grande rivincita. Al mattino, in batteria, avevo avuto un po’ di ansia ma sono riuscita a superarla e ho chiuso con un buon tempo, che anche in questo caso non mi aspettavo perché sono ancora in carico di allenamento. Ai 400 stile libero ci tengo tantissimo. E’ una vita che li faccio. Sono nata con loro”. Il pensiero corre ai Mondiali di Roma. “Voglio fare ancora meglio ma per favore non parliamo del muro dei 4 minuti. Ai Mondiali sarà una gara diversa, in un altro contesto e con altre avversarie. Sarà più difficile ma sarà una bellissima gara”. Pochi minuti dopo il trionfo nei 400 stile libero è arrivata un’altra impresa con la staffetta 4x100 stile libero che ha trascinato al successo con 3.40.63 e al sorpasso sulla Francia. Quando ha ricevuto il cambio per gli ultimi cento metri la squadra aveva due secondi di ritardo dalla Francia. Con due vasche nuotate in 53.03 Federica Pellegrini si è andata a prendere anche quella medaglia d’oro che ha diviso con le sua compagne Erica Buratto, Laura Letrari e Giorgia Mancin. “Sono particolarmente contenta – ha detto – perché ci tenevo a fare qualcosa di più proprio per loro che sono giovani e alle prime esperienze internazionali”.   
I complimenti del Presidente della FIN Paolo Barelli. “Sono molto contento per lei e per il movimento femminile che continua a crescere nel suo complesso. Il record del mondo allontana i dubbi legati alle sue ultime performance nei 400 stile libero condizionate da qualche momento di ansia e legittima il lavoro che sta svolgendo l’intero staff della Nazionale. Questo record è di buon auspicio in vista dei Mondiali di Roma, ai quali auspico che tutti gli atleti della Nazionale migliorino i propri personali”.
I complimenti del Presidente del CONI Gianni Petrucci. “Non ci sono più aggettivi per spiegare quanto è brava. Federica Pellegrini è un fenomeno e l’impresa di oggi è ancora più apprezzabile. Il fatto che continua a battere il record del mondo vuol dire che è entrata nell’empireo”.
La prima medaglia d’oro del nuoto ai XVI Giochi del Mediterraneo e con il record italiano è stata quella di Elena Gemo che ha vinto i 50 dorso con 28.60 che ha migliorato il suo precedente primato nazionale di 28.63 che deteneva dal 6 marzo 2009 a Riccione. “Sono ancora in fase di carico per i Mondiali – spiega – e questo tempo ha un valore aggiunto. Sono partita male, ho staccato in ritardo, mi sono ripresa nella subacquea e nella parte finale. In vista dei Mondiali, dove nuoterò i 50 e 100 dorso, più la staffetta mista, è un risultato molto incoraggiante”.
Nella prima giornata dei Giochi del Mediterraneo l'Italia del nuoto ha vinto 8 medaglie (4 d'oro, 1 d'argento e 3 di bronzo). 
 
I RECORD MONDIALI DEL NUOTO ITALIANO (16)
      
Vasca olimpica (8)
       
27 luglio 2009 a Pescara
Federica Pellegrini nei 400 sl in 4'00"41
 
8 marzo 2009 a Riccione
Federica Pellegrini nei 200 sl in 1'54"47
 
13 agosto 2008 a Pechino
Federica Pellegrini nei 200 sl in 1'54"82 
     
11 agosto 2008 a Pechino
Federica Pellegrini nei 200 sl 1'55"45
    
24 marzo 2008 a Eindhoven
Federica Pellegrini nei 400 sl in 4'01"53
      
27 marzo 2007 a Melbourne
Federica Pellegrini nei 200 sl 1'56"47
    
9 settembre 1973 a Belgrado
Novella Calligaris negli 800 sl in 8'52"97
    
15 agosto 1989 a Bonn
Giorgio Lamberti nei 200 sl in 1'46"69
       
Vasca corta (8)
        
14 dicembre 2008 a Rijeka
Federica Pellegrini nei 200 sl in 1'51"85
 
12 dicembre 2008 a Rijeka
Alessia Filippi negli 800 sl in 8'04"53
    
11 dicembre 2008* a Rijeka
Staffetta 4x50 mista maschile in 1'32"91
Mirco Di Tora 23"95, Alessandro Terrin 25"71, Marco Belotti 22"53, Filippo Magnini 20"72
     
11 dicembre 2008* a Rijeka
Staffetta 4x50 mista maschile in 1'34"01
Mirco Di Tora 24"30, Alessandro Terrin 25"95, Marco Belotti 22"61, Filippo Magnini 21"15
      
28 febbraio 1992 a Palma de Maiorca
Luca Sacchi nei 400 misti in 4'08"77
     
11 febbraio 1990 a Bonn*
Giorgio Lamberti nei 200 sl in 1'43"64 (record europeo diventato tempo limite mondiale FINA il 3 marzo 1991)
     
14 febbraio 1988 a Bonn*
Giorgio Lamberti nei 200 sl in 1'43"95
     
13 febbraio 1988 a Bonn*
Giorgio Lamberti nei 400 sl in 3'41"74
     
* migliore prestazione mondiale
  
Vai al sito dei Giochi del Mediterraneo 


XVI GIOCHI DEL MEDITERRANEO PESCARA '09
Nuoto, 27 giugno-1 luglio
Risultati delle finali e iscrizioni gara
Sabato 27 giugno - Finali

50 dorso F
1. Elena Gemo 28.60 R.I.
5. Laura Letrari 29.00
50 dorso M
4. Mirco Di Tora 25.48
6. Sebastiano Ranfagni 25.91
100 rana F
1. Roberta Panara 1.08.47
3. Giulia Fabbri 1.09.14
100 rana M
3. Luca Pizzini 1.01.26
200 misti F
4. Francesca Aceto 2.15.78
Non partita Francesca Segat
200 misti M
3. Alessio Boggiatto 2.01.13
4. Luca Angelo Dioli 2.02.10
400 sl F
1. Federica Pellegrini 4.00.41 R.M.
7. Giulia Bolgiani 4.16.82
400 sl M
2. Samuel Pizzetti 3.48.37
5. Massimiliano Rosolino 3.52.29
4x100 sl F
1. Italia 3.40.63
Erica Burato 56.41
Laura Letrari 55.17
Giorgia Mancin 56.2
Federica Pellegrini 53.03

Domenica 28 giugno - Batterie
M 50stile libero Orsi Bocchia
F 50stile libero Chiuso Tecchio
M 200 dorso Lestingi Ranfagni
F 200 dorso Filippi Lucconi
M 100 farfalla Nalesso Benatti
F 100 farfalla Bianchi Segat
M 4x100 stile libero

Lunedì 29 giugno - Batterie
F 100stile libero Buratto Carpanese
M 100stile libero Magnini Galenda
F 200 rana Plos Boggiatto
M 200 rana Facci Giorgetti
F 400 misti Segat Aceto
M 400 misti Dioli Marin
F 800 stile libero Filippi Caramignoli
M 4x200 stile libero

Martedì 30 giugno - Batterie
M 200stile libero Belotti Maglia
F 200stile libero Zoccari Carpanese
M 50farfalla Facchinelli Nalesso
F 50farfalla Maccagnola Mazzoni
M 100 dorso Di Tora Catalano
F 100 dorso Gemo De Nardi
M 1500 stile libero Pizzetti Colbertaldo
F 4x200 stile libero

Mercoledì 1 luglio - Batterie
F 50 rana Panara Donadon
M 50 rana Terrin Residori
F 200 farfalla Giacchetti Cavallino
M 200 farfalla Vespe Beni
F 4x100 mista
M 4x100 mista

Massimo Cicerchia
Nostro Inviato