Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

instagram

A2 M sud. Report 22^ giornata

Pallanuoto
images/joomlart/article/57beeec706984381d0993bacd98e7402.jpg

Ultimo turno del 24esimo campionato di serie A2 maschile. Seguono risultati, tabellini e commenti.


22^ giornata - sabato 26 maggio


Girone sud


TELIMAR-LA STUDIO SENESE CESPORT 14-8
TELIMAR 2

TELIMAR: Sansone, Lisica 1, Galioto 1, Di Patti 2, De Caro, Geloso C., Giliberti 3, Geloso D., Lo Cascio 4, Puglisi 2, Fabiano, Lo Dico 1, Cartaino. All. Quartuccio
LA STUDIO SENESE CESPORT: Incoglia, Vitullo, Anello, Di Carluccio 1, Miskovic 1, Turiello, Ruocco 1, Femiano, Di Costanzo 2, D'antonio 2, Tartaro 1. All. Esposito
Arbitri: Piano e Scillato
Note: parziali 4-1, 2-3, 5-1, 3-3. Usciti per limite di falli Ruocco (S) nel terzo tempo. Superiorità numeriche: Telimar 3/4, La Studio Cenese Cesport 5/7. La Studio Cenese Cesport iscrive a referto 11 atleti. Spettatori 500 circa.
Cronaca. Davanti al proprio pubblico, in 500 nelle tribune della piscina di olimpica, i ragazzi della Telimar battono nettamente La Studio Cenese Cesport, che con una formazione rimaneggiata fatica a tenere il ritmo 
degli avversari. Entrambe le squadre possono comunque festeggiare la permanenza in serie A2. Dopo una partenza con il piede sull'acceleratore da parte degli uomini di Quartuccio, 4-1 dopo il primo parziale, gli ospiti reagiscono con Di Costanzo e Di Carluccio (4-3). Lo Cascio (autore di una quaterna) e Lo Dico riallungano, ma Miskovic sigla la rete del -2 prima della fine del secondo periodo (6-4). Nel terzo la Telimar opera l'allungo decisivo; i siciliani si portano prima sul 11-5 e poi incrementano il divario nel quarto periodo fino al conclusivo 14-8.


WATERPOLO BARI-PESCARA N e PN 11-14
waterpolobari
WATERPOLO BARI: Tramacera, De Luce, Sassanelli 1, Scamarcio 2, Provenzale 1, Gregorio 5, Padolecchia, Santamato 1, Di Pasquale, Patti, Palmisano 1, Concina, Orsi. All. RisolaWATERPOLO BARI: Tramacera, De Luce, Sassanelli 1, Scamarcio 2, Provenzale 1, Gregorio 5, Padolecchia, Santamato 1, Di Pasquale, Patti, Palmisano 1, Concina, Orsi. All. RisolaPESCARA N e PN: Cappuccio, Di Nardo 1, Sarnicola, Di Fulvio 2, De Ioris 3, Magnante 1, Giordano 1, Provenzano 1, Di Fonzo, D'Aloisio 4, Micheletti 1, Prosperi, Febbo. All. MammarellaArbitri: Bonavita e CalabroNote: parziali 2-4, 0-3, 5-3, 4-4. Nessuno è uscito per limite di falli. Superiorità numeriche: Bari 4/11 e Pescara 0/5. Spettatori 150 circa
Cronaca. La Waterpolo Bari perde l'ultima di campionato e scende di categoria. A Bari passa il Pescara, già salvo e senza obblighi di classifica. Per raggiungere i playout i pugliesi avrebbero dovuto vincere e sperare nella sconfitta del TGrupu Arechi che partiva con un punto di vantaggio. Abruzzesi avanti 7-3 a metà gara, partita che sembra già chiusa, ma nel terzo tempo Bari da l'impressione di poterla riaprire sfruttando le azioni in superirotià numerica (3 gol sui 5 realizzati), cosa che fino a quel momento non era riuscita a fare. Nel quarto tempo si gioca punto a punto, Gregorio è l'ultimo ad arrendersi dei pugliesi (cinque gol per lui) ma alla fine la spunta Pescara, in virtu del vantaggio acquisito all'inizio. Il miglior marcatore degli abruzzesi è D'Aloisio con 4 reti. L'ultimo gol della partita è dei padroni di casa con Scamarcio a 4 secondi dalla sirena.


TGROUP ARECHI-ROMA VIS NOVA PN 10-7
ARECHI VIS NOVA ok
TGROUP ARECHI: Panza, Sanges 3, Mutariello, Iannicelli, Pasca Di Magliano 2 (1 rig.), Esposito, Apicella, Iannicelli, Lobov, De Rosa 2, Baldi 1, Massa 2, Spinelli. All. Milic.
ROMA VIS NOVA PN: Serrentino, Antonucci, Murro 1, Ferraro 2 (1 rig.), Cardoni, Lijoi, De Bonis 1, Iocchi Gratta, Vitola, Gallo 1, Ciotti 2, Sofia, La Grotta. All. Calcaterra.
Arbitri: Romolini e Schiavo.
Note: parziali 2-0, 2-3, 4-2, 2-2. Usciti per limite di falli: Baldi (Arechi) nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Arechi 2/5 + un rigore, Vis Nova 5/6 + un rigore. Spettatori: 50.
Cronaca. Vittoria che non cambia le sorti quella del TGroup Arechi per 10-7 contro la Roma Vis Nova, perché la squadra di Milic rimane al penultimo posto in classifica e dovrà affrontare i play out salvezza. Primo tempo a favore dei padroni di casa, 2-0 firmato Sanges e Baldi, poi i capitolini entrano in partita e si riportano sul meno uno a metà gara, grazie al 3-2 del secondo parziale firmato De Bonis, Ciotti e Gallo,tutti e tre in superiorità numerica. Al cambio campo l’Arechi compie lo strappo decisivo con il 4-2 di parziale e la partita si fa più movimentata, con un rigore assegnato ad entrambe le squadre. Il quarto parziale si chiude in parità, 2-2, e non cambia le sorti del match. 


LATINA PALLANUOTO-CAMPOLONGO HOSPITAL RN SALERNO 7-9
LatinaSalerno26 05
LATINA PALLANUOTO: Bonito, Simeoni 1, Giugliano, Migliaccio 1, Mazzarino, Falco, Mellacina, Maras 3 (1 rig.), Parisi 1, Priori 1, Barberini, Mele, Marini. All. Mirarchi.
CAMPOLONGO HOSPITAL RN SALERNO: Santini, Luongo 1, Agostini 3, Polifemo, Scotti Galletta 1, Gallozzi, Ragosta, Cupic 1, Saviano 2, Parrilli, Spatuzzo, Pica 1, Lauria. All. Citro.
Arbitri: Lo Dico e Rovida.
Note: parziali 0-2, 3-1, 3-2, 1-4. Uscito per limite di falli Gallozzi (S). Superiorità numeriche: Latina Pallanuoto 1/11 + un rigore, Campolongo Hospital RN Salerno 3/9. Spettatori 100 circa.
Cronaca. La Campolongo Hospital RN Salerno si conferma la seconda forza dell'A2 sud superando in trasferta il Latina Pallanuoto. I pontini mantengono il terzo posto al termine di una sfida molto combattuta tra due delle protagoniste dei prossimi playoff che avranno inizio il 6 giugno. Il primo tempo si conclude 2-0 per gli ospiti ma i padroni di casa tornano in partita nella seconda frazione potrandosi sul 3-3 al cambio campo. Sul punteggio di 5-4 a favore dei salernitani, gli uomini di Mirarchi realizzano un break di 3-0 targato Simeoni e due volte Maras (7-5). La risposta della formazione allenata da Citro è roboante: parziale di 4-0 guidato dalla tripletta di Agostini e vittoria in cassaforte.


ROMA 2007 ARVALIA-ROMA NUOTO 5-11
roma2007 romanuoto
ROMA 2007 ARVALIA: Washburn, Bogni, Re 2, Fiorillo, Mazzi, De Vecchis, Di Santo, Trani, Sacco 1, De Vena, Spiezio, Letizi 1, Faiella 1. All. Ciocchetti.
ROMA NUOTO: De Michelis, De Santis, Faraglia 1, Moroni 2, De Robertis 2, Navarra, Camilleri 1, Innocenzi 1, Lapenna 1, Calcaterra 2, Africano, Narciso 1, Pinci. All. Gatto.
Arbitri: Carmignani e Ferrari.
Note: parziali 0-0, 1-3, 1-4, 3-4. Usciti per limite di falli Sacco (RA) e De Vena (RA) nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Roma 2007 Arvalia 1/9; Roma Nuoto 4/10 + un rigore. Washburn (RA) para un tiro di rigore a Camilleri (RN) nel terzo tempo. Spettatori 100 circa.
Cronaca. Ultima di campionato senza sorprese: la Roma Nuoto supera la Roma 2007 Arvalia 11-5 e si conferma prima della classe. Dopo un tempo senza marcature, Roma Arvalia avanti 1-0 con Sacco al secondo minuto della ripresa; gli ospiti ribaltano il risultato fra la fine secondo e l'inizio del terzo periodo e volano sul 7-1 (doppietta di De Robertis, e reti di Moroni, Faraglia, Lapenna, Innocenzi e Narciso). Faiella chiude il parziale segnando la seconda rete della formazione di Ciocchetti. In ultima frazione la Roma Nuoto allunga ancora con Camilleri e Moroni, poi Letizi interrompe per il 9-3; la doppietta di Calcaterra porta gli ospiti 11-3. Le due marcature di Re sul finire fissano il risultato 11-5. La Roma 2007 Arvalia, decima, dovrà disputare i play out per non scendere di categoria.


POL MURI ANTICHI-NC CIVITAVECCHIA 10-11
MuriCivita26 05
POL MURI ANTICHI: Ruggieri, Impellizzeri, Nicolosi, Zovko 3, Leonardi 1 (1 rig.), Aiello 2, Scebba 2 (1 rig.), Belfiore, Castagna 1, Paratore 1, Zummo, Reina, Calarco. All. Puliafito.
NC CIVITAVECCHIA: Visciola, Muneroni, De Rosa 1, Bogdanovic 7, Pagliarini, Minisini 1, Midio, Romiti 1, Castello 1, Checchini. All. Pagliarini.
Arbitri: Fusco e Ruscica.
Note: parziali 4-4, 2-1, 0-4, 4-2. Uscito per limite di falli De Rosa (C) nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Pol Muri Antichi 3/12 + un rigore, NC Civitavecchia 2/6. Spettatori 150 circa.
Cronaca. La NC Civitavecchia si conferma la quarta forza del campionato superando in trasferta la Polisportiva Muri Antichi, scivolata al sesto posto dopo la vittoria della Pescara. Primo tempo equilibrato (4-4), dopodichè i padroni di casa si portano sul 6-5 al cambio campo. Gli ospiti ribaltano il risultato nella terza frazione (4-0) grazie alla tripletta di Bogdanovic e al centro di De Rosa, 9-6. Nell'ultima parte di gara i catanesi accorciano le distanze fino all'11-10 (a 54" dalla fine col rigore trasformato da Scebba) ma non basta: vincono i civitavecchiesi.


Classifica finale


(Foto www.olimpopress.it)