Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

instagram

Gala degli Sport Acquatici, Consegnato il Caimano d'oro

Federazione
images/joomlart/article/a6b20ab07c9681a807771bbe99133a5d.jpg

“E’ stata una giornata di festa e di sport. Anche  quest’anno la manifestazione ha ricevuto i complimenti da parte di tutti. Mi hanno fatto piacere soprattutto gli attestati di stima ricevuti dal Presidente della FIN Paolo Barelli e dal Commissario Tecnico del Setterosa Fabio Conti, che abbiamo ritenuto opportuno premiare per tutto quello che hanno fatto e stanno facendo per il bene degli sport acquatici che da sempre ci stanno a cuore. Ringrazio anche il numeroso pubblico che è intervenuto”. Con queste parole il patron della manifestazione Antonio Parisi ha salutato l’undicesima edizione del Gala degli Sport Acquatici e decima edizione del trofeo Caimano D’oro. Il Presidente Federazione Italiana Nuoto e della Ligue Europeenne de Natation Paolo Barelli ha ricevuto il Caimano d’oro 2013 per il nuoto, premio alla carriera e il CT della Nazionale femminile Fabio Conti quello per la pallanuoto, riconoscimento per il successo agli Europei di Eindhoven 2012 e per la partecipazione ai Giochi Olimpici di Londra 2012 e un auspicio in vista dei Mondiali di Barcellona 2013.
“Siamo onorati – hanno detto Barelli e Conti sul palcoscenico del Teatro Traiano – Ricevere un premio fa sempre piacere, in questo caso è un premio particolarmente gradito perché significa che il nostro lavoro è stato apprezzato. E’ obiettivo della Federazione lavorare in sinergia con le società per l’interesse comune e per la crescita delle nostre discipline”. Ad assistere al Gala degli Sport Acquatici, domenica 3 febbraio a Civitavecchia, c’erano circa 650 spettatori tra atleti, tecnici, dirigenti sportivi, esponenti politici, familiari e appassionati”.
Per Paolo Barelli è un premio alla carriera, oltre che ringraziamento e attestato di stima per i molteplici successi che l’Italia del nuoto e della pallanuoto, del nuoto in acque libere e del nuoto sincronizzato, dei tuffi e del salvamento ha ottenuto sotto la sua guida.  Barelli - peraltro Segretario della Federation Internationale de Natation -  è Presidente della FIN dal 15 ottobre 2000, dopo esserne stato Consigliere dal 1984 e Vice Presidente dal 1987.
Paolo Barelli, 58 anni romano, ha cominciato il nuoto agonistico quando ne aveva dodici alla Lazio. I suoi riferimenti, i modelli da seguire, erano Bruno Bianchi, Pietro Boscaini e Sergio De Gregorio. Stileliberista, 20 volte campione italiano e 22 primatista italiano, ha partecipato ai Giochi Olimpici di Monaco 1972 e Montreal 1976. La sua carriera è stata illuminata dalla prima, storica, medaglia mondiale del nuoto azzurro maschile: il bronzo con la staffetta 4x100 stile libero a Cali nel 1975 insieme a Roberto Pangaro, Claudio Zei e Marcello Guarducci (3’31”85) e Paolo Revelli in batteria proprio al posto di Barelli. Nella sua frazione, la seconda, Barelli ha nuotato in 53”88. Quella staffetta la vinsero gli Stati Uniti stabilendo il record del mondo di 3’24”85 e seconda si classificò l’allora Germania Ovest con 3’29”55.
Nello stesso anno, ai Giochi del Mediterraneo di Algeri, Barelli ha conquistato le medaglie d’oro nei 100 farfalla (58”10) e con la 4x100 stile libero e la medaglia d’argento con la 4x100 mista.
Nei 12 anni di Presidenza Barelli la FIN ha conquistato 7 medaglie olimpiche, 145 europee in tredici edizioni e 52 mondiali in sei edizioni
Per il CT Fabio Conti è il riconoscimento per il successo agli Europei di pallanuoto Eindhoven 2012 e per la partecipazione ai Giochi Olimpici di Londra 2012 e un auspicio in vista dei Mondiali di Barcellona 2013.
Anche Fabio Conti, 40 anni romano, ha iniziato come nuotatore, ranista. Dopo aver vinto diversi titoli nazionali giovanili nei 100 e 200, a 20 anni si dedicato alla pallanuoto prima come giocatore (Gym Club e Sporting Bracciano) e successivamente come allenatore (Castelli Romani, Bracciano poi Roma Pallanuoto). Alla guida del club capitolino femminile è arrivato dalla serie C alla A1 fino a vincere la Coppa LEN. Nel dicembre 2008 è stato nominato responsabile delle Nazionali giovanili di pallanuoto femminile e dal novembre 2010 è responsabile tecnico della Nazionale maggiore: argento in World League 2011, quarto ai Mondiali 2011 e d’oro agli Europei 2012.
Nel corso della giornata è stato premiato anche il direttore sportivo delle Squadre Nazionali di nuoto Maurizio Coconi, già tecnico della Nazionale juniores e CT della Spagna. “Sono contento del premio assegnatomi che rappresenta uno stimolo in più per il mio nuovo incarico”, ha ringraziato il tecnico civitavecchiese.