Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

instagram

Refendum Gazzetta Sport. Pellegrini regina

Federazione
images/joomlart/article/80ac691c70ddd1868c111fb32db69407.jpg

Una leggenda senza fine per la vincitrice di tutto che inanella medaglie e riconoscimenti ad oltranza. La Gazzetta dello Sport, nel consueto referendum di fine stagione tra i suoi 159 redattori, ha premiato la divina (181 punti) come "sportiva dell'anno", preferendola a due pezzi da novanta statunitensi: la sciatrice Mikaela Shiffrin (132 punti) e l'altra nuotatrice Katie Ledecky (102 punti), battuta da Fede a Budapest nella finale dei 200 stile libero dei Mondiali. Un'impresa irripetibile della 29enne di Spinea che ha conquistato la settima medaglia mondiale consecutiva nei 200 stile libero,  trasformando definitivamente la storia in leggenda col terzo oro iridato della carriera dopo il biennio 2009-2011 vissuto tra gommato e tessuto, tra salti di gioia e tonfi di dolore; un trionfo che ha avuto il sapore della rinascita dopo il quarto posto alle Olimpiadi di Rio 2016.
Per l'atleta veneta - tesserata per CC Aniene e allenata dal tecnico federale Matteo Giunta - si tratta del terzo successo nel quarantennale sondaggio della Gazzetta dello Sport nella sezione donne nel mondo dopo quelli del 2011 (campionati del mondo di Shanghai 2011, ore nei 200 e nei 400 stile libero) e del 2009 (Mondiali di Roma, oro nei 200 e 400 stile libero con relativi record del mondo) e precede la ginnasta americana Simone Biles vincitrice nel 2016. Tra gli uomini vince un'altra leggenda il tennista svizzero Roger Federer e tra le squadre il Real Madrid di Cristiano Ronaldo e allenato da Zinendine Zidane.


Foto deepbluemedia.eu