Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

instagram

Acquamica Nuoto Anch'io Arena. Rosolino a scuola

Federazione
images/joomlart/article/d4b5aa9ecad60fd770ecc72996aae743.jpg

È stato il campione olimpico Massimiliano Rosolino, atleta capace di conquistare 60 medaglie internazionali, ad animare il primo atto della seconda edizione di “Acquamica Nuoto Anch’io Arena”, il progetto nazionale di avvio all’acquaticità rivolto alle classi prime e seconde della scuola primaria, sviluppato da Arena Italia, una delle aziende leader nel settore dello swimwear, in collaborazione con Federazione Italiana Nuoto (FIN) e, da quest’anno, Kinder+Sport, il progetto di responsabilità sociale della Ferrero volto a promuovere stili di vita attivi e incoraggiare la pratica sportiva tra le giovani generazioni.


Rosolino, questa mattina, ha incontrato i bambini della II C dell’Istituto comprensivo Palmieri - Scuola primaria Alfieri, per una simbolica consegna del kit di partecipazione al progetto contenente materiale educativo, tra cui una guida dove sono indicate alcune tracce tematiche legate all’acqua nell’ambiente natatorio che i bambini dovranno sviluppare producendo un elaborato creativo (poesia, racconto, disegno, cartellone, plastico, striscione, poster), un poster e una cuffia Arena. Il tutto è stato ripreso dalle telecamere: oggi ha infatti preso il via un percorso di storytelling per immagini che accompagnerà il progetto per tutta la sua durata: una troupe seguirà le vari fasi, a partire dalla consegna del kit, proseguendo per il momento della creazione degli elaborati da parte dei bambini, per arrivare alle cinque feste in piscina che toccheranno altrettante città italiane nel mese di maggio.


“Il nuoto è uno sport completo, straordinariamente salutare: per questo è importante approcciarsi all’acqua già dalla tenera età, facendo pratica col nuoto sin da piccoli – ha detto Massimiliano Rosolino -. Un progetto come questo è ideale, perché va incontro alle esigenze delle famiglie e dei bambini, ai quali permette di imparare le basi di questo sport meraviglioso, a partire dai fondamentali, come una respirazione corretta. Inoltre, personalmente, sono contento che l’atto iniziale di questo progetto abbia luogo a Torino, capitale europea dello sport, che vanta impianti all’avanguardia. E non nascondo che questa città mi fa pensare anche alla Juventus, grande rivale del mio Napoli”.

Il kit di partecipazione, da domani, sarà consegnato a tutte le classi partecipanti al progetto che per l’edizione 2015 ha chiuso la fase di iscrizione con numeri da record: 1.000 classi di 240 plessi scolastici iscritte, 25.000 bambini e 2.000 insegnanti coinvolti.


foto D'Alberto / Lapresse