Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

instagram

Walk of Fame. I volti della Federnuoto

Federazione
images/joomlart/article/e675418a56bb97205898df822cb61128.jpg

Il presidente del CONI, Giovanni Malagò, ha inaugurato la Walk of Fame dello sport italiano: 100 mattonelle lungo viale delle Olimpiadi, al Foro Italico, a Roma, con il nome di altrettanti campioni azzurri. Tra le cento leggende dello sport italiano figurano Eraldo Pizzo, Klaus Dibiasi, Novella Calligaris, Francesco Attolico, Alessandro Campagna, Giorgio Lamberti, Domenico Fioravanti e Cesare Rubini: orgoglio e storia della Federazione Italiana Nuoto. Seguono dei brevi profili.

Eraldo Pizzo (Genova, 21 aprile 1938) è un ex pallanotista italiano. Noto con il soprannome di "caimano" per la sua abilità nel dominare l'acqua, è considerato il più forte pallanotista italiano di tutti i tempi. Conquista l'oro olimpico ai Giochi di Roma 1960 e ben 16 scudetti, quindici con la Pro Recco e uno con la RN Bogliasco, ed una coppa dei campioni nel 1965. Si ritira dall'attività agonistica a 48 anni dopo aver partecipato anche alle Olimpiadi di Tokyo 1964, Città del Messico 1968 e Monaco di Baviera 1972.


Pizzo 1965 2

Klaus Dibiasi (Solbad Hall, 6 ottobre 1947) è un ex tuffatore italiano. Considerato il più grande di sempre insieme allo statunitense Greg Louganis, domina la scena tra il 1968 e il 1976. Durante quegli anni conquista per tre volte consecutive la medaglia d'oro dalla piattaforma alle Olimpiadi di Città del Messico 1968, Monaco di Baviera 1972 e Montreal 1976. Già d'argento ai Giochi di Tokyo 1964, si ritira nel 1977 con tre ori e due argenti olimpici, due ori e due argenti iridati, due ori e due argenti europei.


dibiasi 2

Novella Calligaris (Padova, 27 dicembre 1954) è un'ex nuotatrice. È la prima tra gli atleti italiani a conquistare una medaglia olimpica nel nuoto e a stabilire un primato mondiale. Ai Giochi di Monaco di Baviera 1972 conquista l'argento nei 400 stile libero in 4'22"44 e il bronzo negli 800 stile libero in 8'57"46 e nei 400 misti in 5'03"99 coi relativi record europei. L'anno successivo, ai primi campionati mondiali, a Belgrado, stabilisce il record mondiale vincendo gli 800 stile libero in 8'52"973 e conquista il bronzo nei 400 stile libero col record europeo in 4'21"798 e nei 400 misti in 5'02"029. Si ritira nel 1974 con 71 titoli italiani, il record mondiale degli 800 e ben 21 primati europei.


calligaris 2

Francesco Attolico (Bari, 23 marzo 1963) è un ex pallanotista italiano. Anche noto come "Airone azzurro", difende i pali del Settebello con cui vince la medaglia d'oro alle Olimpiadi di Barcellona 1992, ai Mondiali di Roma 1994 e agli Europei di Sheffield 1993 e Vienna 1995. Peraltro conquista la medaglia di bronzo alle Olimpiadi di Atlanta 1996 ed ai campionati europei l'argento a Budapest 2001 e il bronzo a Firenze 1999. In carriera vince tutto ad eccezione della coppa dei campioni. Si ritira con 414 presenze in nazionale.


attolico 2

Alessandro Campagna (Palermo, 26 giugno 1963), detto Sandro, è cresciuto a Siracusa; ex pallanotista ed allenatore del Settebello con cui vince da giocatore la medaglia d'oro alle Olimpiadi di Barcellona 1992, ai campionati europei di Sheffield 1993 e ai campionati mondiali di Roma 1994. Peraltro conquista l'argento ai Mondiali di Madrid 1986 e il bronzo agli Europei di Strasburgo 1987 e Bonn 1999. Attaccante dal tiro fulminante e con una brillante visione di gioco, è considerato tra i giocatori polivalenti più forti di tutti i tempi. Ritiratosi dall'attività con 408 presenze in nazionale senza aver mai vinto lo scudetto si dedica all'allenamento con altrettante soddisfazioni. Conquista l'oro mondiale col Settebello a Shanghai 2011, l'argento olimpico a Londra 2012; ai campionati europei l'argento a Budapest 2001 e Zagabria 2010 e il bronzo a Budapest 2014. Allena anche la Grecia che porta alla storica conquista della medaglia di bronzo ai campionati mondiali di Montreal 2005.


campagna 1992 2

Giorgio Lamberti (Brescia, 28 gennaio 1969) è un ex nuotatore italiano. Specializzato nello stile libero. Primo nuotatore italiano a conquistare una medaglia d'oro in un campionato mondiale ed a stabilire un primato mondiale. Ci riesce ai campionati europei di Bonn, in Germania Ovest, nel 1989 quando vince i 200 stile libero in 1'46"69; nella stessa edizione vince i 100 stile libero in 49"24 col record europeo. Due anni dopo, a Perth nel 1991, conquista l'oro mondiale nei 200 stile libero in 1'47"27 e il bronzo nei 100 in 49"82. Non riesce mai a conquistare la medaglia olimpica e chiude la carriera, a seguito di numerosi problemi fisici, nel 1993 con un argento e due bronzi iridati; tre ori, tre argenti e tre bronzi europei, quattro record mondiali, di cui tre in vasca corta, oltre ad altre numerose affermazioni come i 33 titoli italiani.


lamberti 2

Domenico Fioravanti (Trecate, 31 maggio 1977) è un ex nuotatore italiano, il primo a diventare campione olimpico nel nuoto e il primo atleta della storia a vincere la combinata 100 e 200 metri rana in un'edizione dei Giochi olimpici. Vi riesce a Sydney 2000, dove il nuoto italiano conquista altre quattro medaglie con Massimiliano Rosolino (oro nei 200 misti, argento nei 400 stile libero e bronzo nei 200 stile libero) e Davide Rummolo (bronzo nei 200 rana). "Fiore" vince i 100 rana in 1'00"46 e i 200 rana in 2'10"87 da record europeo. In precedenza, ai campionati europei di Helsinki 2000, aveva conquistato l'oro nei 100 e l'argento nei 200 rana. Successivamente, ai campionati mondiali di Fukuoka 2001 conquista l'argento nei 100 e il bronzo nei 50 rana. Dopo vari infortuni, si ritira nel 2004 a causa di problemi di salute e dopo aver conquistato un argento e un bronzo iridati, due ori e tre argenti europei, oltre a molteplici altre medaglie internazionale ed a 46 titoli nazionali.


fioravanti 2

Cesare Rubini (Trieste, 2 novembre 1923 – Milano, 8 febbraio 2011) è stato un pallanuotista, cestista e allenatore di pallacanestro talmente versatile da essere inserito nelle Hall of Fame di entrambi gli sport. Con la nazionale di pallanuoto, capitanata da Mario Majoni, conquista l'oro ai Giochi di Londra 1948 dove nasce il mitico "Settebello", di cui diventerà capitano e con cui conquisterà alle Olimpiadi di Helsinki del 1952 e agli Europei di Torino del 1954 la medaglia di bronzo. Nel 1947, a Montecarlo, aveva già vinto il titolo europeo. Finanche allenatore-giocatore, Rubini vince anche 6 scudetti con la Canottieri Olona di Milano, la Rari Nantes Napoli e la RN Camogli. Disputerà inoltre 84 partite con la nazionale, 42 dei quali in veste di capitano. Come cestista vince sei volte il campionato italiano con l'Olimpia Milano che porta da allenatore alla conquista di altri nove titoli, una coppa Italia, una coppa dei campioni e due coppe delle coppe.


rubini 2