Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

instagram

Europei. Barelli (LEN): "Grazie Ungheria per sostegno e organizzazione"

Federazione
images/large/barer_23_5_21.jpg

Il Presidente della Ligue Europeenne de Natation Paolo Barelli ha incontrato il Presidente della Repubblica di Ungheria Janos Ader alla Duna Arena nel corso della sessione di finali di sabato ai campionati europei di nuoto. Il presidente Barelli ha ringraziato l'Ungheria per il supporto fornito all'organizzazione dell'evento che si è rivelato un successo eccezionale.

"È sempre bello organizzare i nostri eventi in un Paese dove tutti i leader sono grandi sostenitori dello sport" ha detto il presidente Barelli. "Il presidente Janos Ader, proprio come il primo ministro Viktor Orban, è un grande amico dell'universo acquatico europeo ed è stato un piacere incontrarlo ancora una volta. A nome della famiglia LEN l'ho ringraziato per l'incessante sostegno".

L'Ungheria detiene il record dei campionati europei organizzati nel 1926, 1958, 2006, 2010, 2012, 2021 e già tre volte ha ospitato i campionati europei di pallanuoto nel 2001, 2014 e 2020.

"L'organizzazione ha creato un sistema di prevenzione dal Covid che ha dimostrato come si possano svolgere eventi sportivi di punta in totale sicurezza. Basti pensare che la bolla dell'europeo ha protetto circa 4.000 persone" ha aggiunto il presidente della LEN, Barelli. "L'europeo è stata una grande opportunità per tutti i nuotatori di confrontarsi ad altissimo livello dopo un anno di sofferenza e in avvicinamento alle Olimpiadi e possiamo affermare che la manifestazione è stata un successo eccezionale e una evidente prova che lo sport prevarrà sempre anche nei momenti più difficili".
 
I campionati europei sono stati trasmessi da 38 broadcaster e il live streaming gratuito offerto da LEN ed EBU è stato seguito da centinaia di migliaia di appassionati in tutto il mondo.
 
"Questo evento ha dimostrato ancora una volta la competenza e la qualità della LEN e del movimento europeo", conclude Barelli. "Anche in questo periodo drammaticamente impegnativo, i nostri atleti, allenatori, dirigenti e le federazioni nazionali hanno dimostrato che con la passione, etica del lavoro e dedizione si possono raggiungere risultati importanti. Abbiamo assistito a gare fantastiche, grandi sforzi individuali e di squadra. La LEN è estremamente grata a tutti coloro che hanno reso possibile un'altra memorabile edizione dei campionati europei".