Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

instagram

Ufficiale. Olimpiadi di Tokyo rinviate al 2021

Federazione
images/large/cio_bandiera_24_3_2020.png

Il presidente del Comitato Olimpico Internazionale (CIO) Thomas Bach e il Primo Ministro del Giappone Abe Shinzo hanno convenuto di riprogrammare i Giochi della XXXII Olimpiade di Tokyo in una data successiva al 2020 ma non oltre l'estate 2021, per salvaguardare la salute degli atleti, di tutti coloro che sarebbero coinvolti e della comunità internazionale.

La decisione è stata adottata dopo una conference call tenuta questa mattina, cui hanno partecipato anche il presidente del Comitato organizzatore di Tokyo 2020 Mori Yoshiro, il ministro delle Olimpiadi Hashimoto Seiko, il governatore di Tokyo Koike Yuriko, il presidente della Commissione di coordinamento del CIO John Coates, il direttore generale del CIO Christophe De Kepper e il direttore esecutivo dei Giochi Olimpici del CIO Christophe Dubi.

Determinante, ai fini del posticipo, la diffusione imprevedibile e senza precedeti dell'epidemia COVID-19 che conta più di 375.000 casi registrati in tutto il mondo con previsione di ulteriore crescita, secondo l'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS).

Concordato anche che i Giochi manterranno il nome di Giochi Olimpici e Paralimpici di Tokyo 2020.

consulta anche "Olimpiadi. Cio valuta rinvio. Barelli: Decisione sia rapida" (22 marzo)

FINA - MONDIALI DI FUKUOKA 2021. In seguito all'annuncio congiunto del CIO e degli Organizzatori di Tokyo 2020, la Federation Internationale de Natation comunica che lavorerà a stretto contatto con il comitato organizzatore dei Campionati mondiali della discipline acquatiche in programma a Fukuoka dal 16 luglio al 1° agosto 2021, con la Federazione giapponese di nuoto e con le autorità pubbliche giapponesi, al fine di garantire, se necessario ed in accordo con il CIO, flessibilità intorno alle date della competizione.