Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

instagram

L'ambasciatore Failla incontra gli azzurri

Federazione
images/large/DSC_7004.jpg

Incontro speciale presso l'Hotel Venezia a Yeosu, sede del ritiro azzurro del fondo. L'ambasciatore italiano Federico Failla e il consigliere Roberto Rizzo dell'Ambasciata, in visita istituzionale nella zona, hanno incontrato tutti gli azzurri presenti. L'olimpionico Gregorio Paltrinieri, in rappresentanza degli atleti e di tutta la delegazione, ha consegnato lo zainetto ufficiale e un gagliardetto dell’Italia da mettere nella bacheca dell'ambasciata come ricordo della presenza sul territorio delle nazionali italiane delle disciplibe acquatiche impegnati nella 18esima edizione dei campionati mondiali, a Gwangju. Sono circa mille gli italiani che vivono in Corea del Sud soprattutto nella zona di Seul impegnati in attività economiche con grandi multinazionali, la ristorazione e attività universitarie e religiose. Raggiunto telefonicamente dal presidente Paolo Barelli appena atterrato in Corea, l'ambasciatore ha rivolto l'in bocca al lupo ai ragazzi per i prossimi impegni agonistici. Hanno preso parte all'incontro anche il capo delegazione Marco Bonifazi, il dirigente del settore fondo Stefano Rubaudo, il commissario tecnico Massimo Giuliani, il tecnico federale Stefano Morini e gli azzurri tra cui Rachele Bruni vicecampionessa olimpica e il capitano Simone Ruffini.