Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

instagram

Federazione: Premio Coni '09. Premi alla Filippi e Cleri

Federazione

Lunedi 10 maggio torna il premio Coni Roma con i riconoscimenti per l’anno sportivo 2009. I Premi assegnati direttamente dal Comitato provinciale Coni di Roma, organizzatore dell’evento, per il complesso dell’attività svolta in favore dello sport, saranno consegnati al delegato del Sindaco Alemanno Alessandro Cochi e al presidente dell’UISP romano Andrea Novelli; ai fiduciari Coni Adriano Corsetti e Alessandro Pellas; agli assessori Giacomo Moianetti (Castel Gandolfo) e Massimo Perifano (X municipio); al colonnello Vincenzo Parrinello, presidente del gruppo sportivo della Finanza e ad Annamaria Marasi, ex campionessa azzurra di volley, per l’apporto fornito al progetto dei “Valori nello sport”.
Nella categoria “atleta” la giuria, composta da giornalisti della stampa sportiva romana, ha voluto assegnare il prestigioso riconoscimento a Gabriella Bascelli, per la conquista del primo alloro in assoluto della Nazionale femminile di canottaggio ad un campionato Europeo a Brest (in coppia con Laura Schiavone) e alla schermitrice di Frascati Francesca Quondamcarlo, anche per lei un oro storico con la squadra azzurra di spada ai mondiali dello scorso anno in Turchia. Completa il gruppo degli atleti il maratoneta dell’acqua Valerio Cleri da Palestrina, primo nella 25 km. iridata dello scorso anno a Ostia.

Anche quest’anno, come da tradizione, ci saranno premi appannaggio di discipline e personaggi sportivi della capitale solo raramente sotto i riflettori della cronaca, e in favore di chi svolge attività a sfondo sociale e di diffusione dei valori dello sport. Nella categoria “tecnico” riceveranno il riconoscimento Riccardo Felicioni per il pattinaggio; Amedeo D’Antoni per il basket; Riccardo Vernole per il nuoto del Comitato paralimpico e Massimo Barrovecchio, arbitro internazionale di boxe.

Nella categoria dei premi “speciali” tre romani doc. Il senatore Giulio Andreotti, già presidente del C.O. dei Giochi olimpici di Roma ’60; Alessia Filippi, trionfatrice nei 1.500 metri iridati lo scorso anno davanti al suo pubblico e Francesco Totti, capitano sul campo e nella vita con l'impegno a favore dei giovani.