Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

instagram

Giochi del Mediterraneo. Italnuoto forza 10

Nuoto
images/joomlart/article/41f0011d6479806f2d2b81b297e5193f.jpg

Cinque medaglie d'oro, tre d'argento e due di bronzo. Due doppiette nei 50 dorso e 100 rana maschili. Due azzurre sul podio nei 200 misti. Due primati personali. Comincia alla grande l'avventura dell'Italnuoto ai Giochi del Mediterraneo. 
Nella piscina olimpica di Mersin l'inno di Mameli risuona cinque volte: per Stefano Mauro Pizzamiglio, che vince i 50 dorso in 25"35 ed è accompagnato sul podio da Niccolò Bonacchi, secondo in 25"42; per Fabio Scozzoli, che vince i 100 rana in 1'00"86 ed è seguito da Andrea Toniato d'argento in 1'01"23; per Federico Turrini nei 200 misti in 1'59"35; per Giulia De Ascentis che vince i 100 rana in 1'08"57, così come per Martina De Memme che vince i 400 stile libero portando il personal best sul 4'09"18. Argento e bronzo per Stefania Pirozzi in 2'16"12 e Carlotta Toni col primato personale di 2'16"24 nei 200 misti vinti dalla slovena Anja Klinar in 2'14"40. Sul podio, per la prima medaglia del nuoto italiano a Mersin, Arianna Barbieri, che conquista il bronzo nei 50 dorso in 28"74. L'unica nota davvero stonata in questa marcia trionfale è della staffetta 4x100 stile libero femminile, qualificatasi col primo tempo alla finale durante la quale è stata squalificata.
Sabato è in programma la seconda delle cinque giornate di gare. Seguono i risultati degli Azzurri nella sessione pomeridiana e il programma di domani.
 
Venerdì 21 giugno - finali dalle 18 locali (in Italia -1h)
50 dorso fem
1. Sanja Jovanovic (Cro) 28"48
2. Theodora Drakou (Gre) 28"66
3. Arianna Barbieri 28"74
6. Elena Gemo 29"16

50 dorso mas
1. Stefano Mauro Pizzamiglio 25"35
2. Niccolò Bonacchi 25"42
3. Juan Segura Gutierrez (Spa) 25"66


100 rana fem
1. Giulia De Ascentis 1'08"57 
2. Jessica Vall Montero (Spa) 1'08"80
3. Dilara Buse Gunaydin (Tur) 1'09"00
4. Michela Guzzetti 1'09"09

100 rana mas
1. Fabio Scozzoli 1'00"86
2. Andrea Toniato 1'01"23
3. Panagiotis Salimidis (Gre) 1'01"71

200 misti fem
1. Anja Klinar (Slo) 2'14"40
2. Stefania Pirozzi 2'16"12
3. Carlotta Toni 2'16"24 pp

200 misti mas
1. Federico Turrini 1'59"35
2. Oussama Mellouli (Tun) 2'00"09
3. Andreas Vazaios (Gre) 2'00"74

400 sl fem
1. Martina De Memme 4'09"18 pp
2. Anja Klinar (Slo) 4'11"61
3. Claudia Dasca Romeu (Spa) 4'12"41
4. Chiara Masini Luccetti 4'16"03

400 sl mas
1. Velmir Stjepanovic (Srb) 3'48"33
2. Oussama Mellouli (Tun) 3'48"67
3. Simon Guerin (Fra) 3'52"68
7. Alex Di Giorgio 3'58"98

4x100 sl fem
1. Francia 3'42"37
2. Grecia 3'46"44
3. Turchia 3'47"35
Italia (aveva vinto) squalificata per terzo cambio irregolare
Laura Letrari, Silvia Di Pietro, Erika Ferraioli, Chiara Masini Luccetti

Sabato 22 giugno
eliminatorie dalle 9.30 / finali dalle 18 (in Italia -1h)
50 sl mas
Luca Dotto e Marco Orsi
50 sl fem
Erika Ferraioli e Silvia Di Pietro
200 dorso mas
Federico Turrini e Damiano Lestingi
200 dorso fem
Ambra Esposito e Margherita Panziera
100 farfalla mas
Matteo Rivolta e Piero Codia
100 farfalla fem
Ilaria Bianchi ed Elena Di Liddo
4x100 sl mas
Luca Dotto, Marco Orsi, Luca Leonardi, Gianluca Maglia

consulta i risultati ufficiali

consulta convocati e programma