instagram

Новости Новости Беларусь Любовь и семья Общество Люди и события Красота и здоровье Дети Диета Кулинария Полезные советы Шоу-бизнес Огород Гороскопы Авто Интерьер Домашние животные Технологии Идеи для творчества на каждый день

Europei. Greg e Fede ok. Tante finali azzurre

Nuoto
images/joomlart/article/2e56537382d364fd9a85437bdf00e0a9.jpg

Sette pass per le semifinali, quattro per le finali e un primato personale, che si aggiunge ai dodici della giornata inaugurale, nella seconda sessione di batterie dei campionati europei in vasca da 25 metri alla Royal Arena di Copenhagen (13-17 dicembre). Accede alla finale dei 200 stile libero Fabio Lombini con l'ottavo tempo. Il 19enne di Castrocaro - tesserato per De Akker e seguito da Andrea Resch -  tocca in 1'44''64 che vale la seconda prestazione personale di sempre ad appena quattro centesimi dall'1'44''60 segnato lo scorso 2 dicembre agli assoluti di Riccione; eliminati Alessandro Miressi (Fiamme Oro/Centro Nuoto Torino) nono con 1'44''92 e Filippo Megli (Carabinieri/Florentia NC) sedicesimo con 1'45''38; davanti a tutti il lituano Danas Rapsys con 1'41''89.
Bene le azzurre nei 50 farfalla. Elena Di Liddo e Ilaria Bianchi entrano in semifinale, rispettivamente con il quattordicesimo e il quindicesimo tempo. La ventiquattrenne pugliese di Bisceglie - tesserata per CC Aniene e allenata da Raffaele Girardi - chiude in 26''08, seconda prestazione personale all time a nove centesimi dal proprio limite (25''99); la ventisettenne emiliana di Castel San Pietro Terme - tesserata per Fiamme Azzurre e Azzurra 91, allieva di Fabrizio Bastelli - nuota in 26''20. Comanda il gruppo la campionessa olandese Ranomi Kromowidjojo con 25''31, seguita a un centesimo dalla 20enne danese Emilie Beckmann.
Azzurre brillanti nei 100 stile libero: Erika Ferraioli - tesserata per Esercito e CC Aniene - passa con il decimo tempo in 53''53, tre posizioni in più e otto centesimi in meno rispetto alla divina Federica Pellegrini (CC Aniene) che nuota in 53''61, tempo che vale la tredicesima posizione per la campionessa di Spinea seguita al centro federale di alta specializzazione "Alberto Castagnetti" di Verona dal tecnico federale Matteo Giunta; si ferma invece Aglaia Pezzato (Esercito/Team Veneto) ventiquattresima con 54''77. Leader del gruppo la francese Charlotte Bonnet - bronzo agli europei di Chartres 2012 - con 52''19.
Nei 100 dorso vola il primatista italiano Simone Sabbioni che strappa il pass per la semifinale con il secondo tempo. Il 21enne di Rimini - tesserato per Esercito e Swim Pro SS9, anche lui seguito da Giunta - nuota in 50''43, che rappresenta la seconda prestazione di sempre a quarantasette centesimi dal "suo" record e a ventidue dal russo Kliment Kolesnikov che con 50''21 è il più veloce delle batterie. Avanza con il sedicesimo crono Lorenzo Mora: il 19enne di Carpi - tesserato per Fiamme Rosse e allenato da Luigi Landi - chiude in 51''75; eliminati Niccolò Bonacchi (Esercito/Nuotatori Pistoiesi) diciannovesimo in 51''87 e Thomas Ceccon (Leosport Villafranca) trentottesimo in 53''57.
Ilaria Cusinato - già quarta nei 400 misti - si qualifica per la semifinale dei 100 misti. La 18enne veneta di Cittadella - tesserata per Fiamme Oro e Team Veneto e allenata al centro federale di Ostia da Stefano Morini - chiude nona in 1'00''70, seconda prestazione personale dietro soltanto all'1'00''42 segnato lo scorso 2 dicembre a Riccione. Davanti a tutte c'è la fuoriclasse magiara Katinka Hosszu con 56''75, ventiquattro centesimi in più rispetto al primato del mondo (56''51) da lei stabilito il 7 agosto 2017 in Coppa del mondo a Berlino.
Qualificazione in finale con l'ottavo tempo per la staffetta 4x50 mixed mista. Luca Spinazzola (Unicusano Aurelia Nuoto - 23"85), il campione e primatista europeo dei 50 rana Fabio Scozzoli (Esercito/Imolanuoto - 26"37), Elena Di Liddo (CC Aniene - 25"86) e Lucrezia Raco (CC Aniene - 24"15) concludono in 1'40''23, 15 centesimi in meno della Russia, prima delle escluse. Fuori anche la Svezia, decima.

IMG 20171212 WA0025

Debutto da capitano in grande stile per Federico Turrini che, con il settimo tempo, accede alla finale dei 400 misti. Il 30enne toscano - tesserato per Esercito e Nuoto Livorno, allievo del tecnico federale Stefano Franceschi, bronzo agli Europei di Eindhoven 2010 e a Herning 2013 - nuota in 4'09''07; dopo il primo turno è leader l'ungherese Peter Bernek con 4'05''75. Turrini è stato eletto capitano dai compagni di squadra. Con lui in lizza per i gradi c'era l'altra veterana azzurra Erika Ferraioli. L'investitura c'è stata lunedì scorso, giorno dell'arrivo a Copenhagen, al termine della riunione tecnica.

GREG TORNA NEI 1500. C'era attesa per l'olimpionico Gregorio Paltrinieri, dopo il debutto nei 400 stile libero, impegnato nella terza batteria dei 1500 stile libero. Il primatista mondiale della distanza non ha deluso le aspettative si qualifica per la finale, in programma venerdì, con il terzo crono in 14'34"81 (3'51"47 ai 400, 7'44"85 agli 800, 11"39"10 ai 1200). "Era tanto che non gareggiavo i 1500, soprattutto in vasca corta e dovevo ritrovare certe sensazioni. Devo dire che è andata abbastanza bene. Forse non ho provato le sensazioni migliori ma questo è dovuto a tante cose, come quella di aver cambiato il tipo di allenamento negli ultimi mesi. Vediamo domani in finale, sarà una bella battaglia". Una prova in scioltezza per il ventitrenne di Carpi - allenato da Stefano Morini, cinque medaglie in vasca corta (3 ori e 2 argenti) tra mondiali ed europei - in testa per un quarto di gara e poi in surplace dopo il passaggio ai 500 metri; meglio di lui solamente il francese Damien Joly secondo tempo con 14'34''47 e il 21enne ucraino Mykhaylo Romanchuk davanti a tutti in 14'30''30. Fuori dai migliori otto Domenico Acerenza (CC Napoli) decimo con 14'47''21. Dopo Natale Paltrinieri tornerà in Australia, dove si fermerà due mesi e mezzo, per rientrare definitivamente in Italia a metà marzo, in tempo per gli assoluti di aprile, e continuare la preparazione in vista dei campionati europei in vasca lunga. 

Niente pass per la finale nei 200 rana: Nicolò Martinenghi (Fiamme Oro/NC Brebbia) è quindicesimo con il personale 2'07''64 (precedente 2'09''02 della scorsa primavera ai criteria di Riccione) che lo porta dal sedicesimo al quinto posto tra i performer italiani; mentre Luca Pizzini (Carabinieri/Fondazione Bentegodi) è ventesimo con 2'08''56. Primo il russo Kirill Prigoda - già argento nei 50 dietro Fabio Scozzoli - con 2'03''38. Nel pomeriggio si prosegue con semifinali e finali in diretta su Rai Sport + dalle 17.


Così gli azzurri nelle batterie della 2^ giornata


200 stile libero M
RI Filippo Magnini 1'41"65, Istanbul 13/12/09
migliore prestazione in tessuto Filippo Magnini 1'42"54, Helsinki 10/12/06
8. Fabio Lombini 1'44''64 qualificato in finale
9. Alessandro Miressi 1'44''92 eliminato
16. Filippo Megli 1'45''38 eliminato


50 farfalla F
RI Silvia Di Pietro 25"22, Netanya 3/12/15
14. Elena Di Liddo 26''08 qualificata in semifinale
15. Ilaria Bianchi 26''20 qualificata in semifinale


200 rana M
RI Edoardo Giorgetti 2'03"80, Manchester 18/12/09
migliore prestazione in tessuto Edoardo Giorgetti 2'05"38, Roma 22/12/12
15. Nicolò Martinenghi 2'07''64 pp (precedente 2'09''02 del 21/03/2017 a Riccione) eliminato
20. Luca Pizzini 2'08''56 eliminato


100 stile libero F
RI Federica Pellegrini 52"17, Riccione 24/04/16
10. Erika Ferraioli 53''53 qualificata in semifinale
13. Federica Pellegrini 53''61 qualificata in semifinale
24. Aglaia Pezzato 54''77 eliminata


100 dorso M
RI Simone Sabbioni 49"96, Riccione 1/12/17
2. Simone Sabbioni 50''43 qualificato in semifinale
16. Lorenzo Mora 51''75 qualificato in semifinale
19. Niccolò Bonacchi 51''87 eliminato
38. Thomas Ceccon 53''57 eliminato


100 misti F
RI Francesca Segat 59"56, Genova 29/11/08
migliore prestazione in tessuto Laura Letrari 59"89, Bolzano 20/02/16
9. Ilaria Cusinato 1'00''70 qualificata in semifinale


400 misti M
RI Luca Marin 4'01"71, Helsinki 8/12/06
7. Federico Turrini 4'09''07 qualificato in finale


4x50 mixed mista
RI 1'37"90, Doha 4/12/14
8. Italia 1'40''23 qualificata in finale
(Spinazzola 23''85, Scozzoli 26''37, Di Liddo 25''86, Raco 24''15)


1500 stile libero M
RM Gregorio Paltrinieri 14'08"06, Netanya 4/12/15
3. Gregorio Paltrinieri 14'34''81 qualificato in finale
10. Domenico Acerenza 14'47''21 eliminato


Semifinali e finali dalle 17.00 in diretta su Rai Sport +


50 farfalla F / semifinale
RI Silvia Di Pietro 25"22, Netanya 3/12/15
con Ilaria Bianchi (pp 25"62 Berlino 11/08/13) ed Elena Di Liddo (pp 25"99 Riccione 2/12/17)
 
200 stile libero M / finale
RI Filippo Magnini 1'41"65, Istanbul 13/12/09
migliore prestazione in tessuto Filippo Magnini 1'42"54, Helsinki 10/12/06
con Fabio Lombini (pp 1'44"60 Riccione 2/12/17)
 
200 rana M / finale
nessun italiano qualificato
 
100 stile libero F / semifinale
RI Federica Pellegrini 52"17, Riccione 24/04/16
con Federica Pellegrini ed Erika Ferraioli (pp 52"58 Massarosa 14/11/15)
 
400 misti M / finale
RI Luca Marin 4'01"71, Helsinki 8/12/06
con Federico Turrini (pp 4'02"60 Eindhoven 7/08/13)
 
100 dorso F / finale
nessun'italiana qualificata
 
100 dorso M / semifinale
RI Simone Sabbioni 49"96, Riccione 1/12/17
con Simone Sabbioni e Lorenzo Mora (pp 50"81 Riccione 1/12/17)
 
100 misti F / semifinale
RI Francesca Segat 59"56, Genova 29/11/08
migliore prestazione in tessuto Laura Letrari 59"89, Bolzano 20/02/16
con Ilaria Cusinato (pp 1'00"42 Riccione 2/12/17)
 
100 farfalla M / finale
RI Matteo Rivolta 49"54, Eindhoven 12/08/17
con Matteo Rivolta e Piero Codia (pp 50"19 Netanya 2/12/15)
 
800 stile libero F / finale
RI Alessia Filippi 8'04"53, Rijeka 12/12/08
migliore prestazione in tessuto Alessia Filippi 8'12"84, Debrecen 14/12/07
con Simona Quadarella
 
50 farfalla F / finale
 
4x50 mixed mista / finale
RI 1'37"90, Doha 4/12/14 (Bonacchi, Scozzoli, Di Pietro, Ferraioli)
con la nazionale


consulta i risultati ufficiali


Foto Andrea Staccioli/Deepbluemedia.eu