instagram

Новости Новости Беларусь Любовь и семья Общество Люди и события Красота и здоровье Дети Диета Кулинария Полезные советы Шоу-бизнес Огород Гороскопы Авто Интерьер Домашние животные Технологии Идеи для творчества на каждый день

Europei. Percorso netto. Tanta Italia

Nuoto
images/joomlart/article/c7ba9b9d1da3b0929b0a470e54b7981c.jpg

Dodici su dodici. Azzurri protagonisti nelle batterie della quarta giornata dei campionati europei in vasca corta, in svolgimento alla Royal Arena di Copenhagen. Direttamente in finale Ilaria Cusinato col secondo tempo dei 200 misti e la staffetta mista veloce senza rischiare. Tutti gli altri superano il turno coi picchi di Luca Dotto, autore del miglior tempo dei 100 stile libero, e Marco Orsi del secondo nei 100 misti. Nelle finali pomeridiane anche Arianna Castiglioni, il campione europeo dei 50 Fabio Scozzoli e Nicolò Martinenghi nei 100 rana, aspettando le semifinali dei 50 farfalla e dorso con Matteo Rivolta e Piero Codia - campione e vice campione d'Europa nei 100 - Silvia Scalia ed Elena Di Liddo.
Le batterie si aprono col ritorno in vasca dei delfini mai visti, autori della storica doppietta sulle quattro vasche. Nei 50 il campione europeo Matteo Rivolta - 26enne milanese tesserato per Fiamme Oro e primatista italiano in 22"83, argento a Netanya nel 2015 - nuota in 22"93, quarto tempo della carriera e settimo delle eliminatorie; il vice campione europeo Piero Codia - 28enne triestino romano d'adozione, tesserato per CC Aniene ed Esercito ed allenato da Alessandro D'Alessandro - passa col tredicesimo tempo di 23"06, terzo crono della carriera, a 19 centesimi dal personale. Eliminato Andrea Vergani (Can. Vittorino da Feltre), 37esimo in 23"72. Il miglior crono delle batterie è del britannico Benjamin Proud - argento nei 50 stile libero - in 22"39.
Percorso netto anche nei 50 dorso. Silvia Scalia (CC Aniene) nuota il sesto tempo complessivo in 26"91, secondo crono della carriera dopo il personale di 26"84. La 22enne di Lecco - allenata dal tecnico federale Gianni Leoni - precede Elena Di Liddo (CC Aniene) di parecchie posizioni. La 24enne di Bisceglie allenata da Raffaele Girardi aggancia l'ultima posizione utile, il 16esimo posto in 27"24, ed in semifinale dovrà anche difendere la migliore prestazione italiana in tessuto che detiene in 26"80. Per centrare la finale potrebbe essere necessario infrangere il record gommato stabilito da Elena Gemo in 26"77 nove anni fa. Eliminata Tania Quaglieri (Sea Sub Modena), 18esima in 27"29. Il miglior tempo è dell'ungherese Katinka Hosszu - giù quattro ori in rassegna - in 26"44.
Sempre protagonisti gli sprinter azzurri che, dopo l'argento con la 4x50 stile libero, superano il turno eliminatorio nei 100 piazzandosi nelle prime dieci posizioni. Ci riescono Luca Dotto (Carabinieri / Larus Nuoto) e Lorenzo Zazzeri (Esercito / FlorentiaNuotoClub). Il 27enne allenato a Roma dal tecnico federale Claudio Rossetto - bronzo nei 50 dove ha limato quattro volte il personale fino al 20"78 e già bronzo sulla doppia distanza nel 2010 a Eindhoven - stampa il primo tempo delle batterie in 46"81, secondo crono nuotato in carriera a 13 centesimi dal personale imbattuto da sette anni. Segue lo sprinter di Caposampiero in semifinale Lorenzo Zazzeri, 23enne fiorentino in forte ascesa, che segna il terzo tempo in 47" netto, secondo riferimento della carriera dopo il 46"72 di due settimane fa agli assoluti di Riccione. Ulteriore conferma per il nuotatore allenato da Fabrizio Verniani che si divide tra piscina e tavola da disegno (ZazzArt) e che già aveva limato il personale dei 50 con 21"34 in batteria. Eliminati, anche se nei migliori sedici, il primatista italiano, campione uscente e bronzo a Chartres nel 2013, Marco Orsi (Fiamme Oro Roma / Uisp Bologna) malgrado il sesto tempo di 47"13 e Alessandro Miressi (Fiamme Oro / CN Torino) con il decimo di 47"35.
Dopo il clamoroso argento nei 200 farfalla col record italiano di 2'04"22, torna sui blocchi Ilaria Bianchi (Fiamme Azzurre / Azzurra 91), che supera agevolmente il turno nei 100, di cui è stata campionessa del mondo e d'Europa nel 2012. La bolognese di Castel San Pietro Terme, che compirà 28 anni all'epifania, passa con l'ottavo tempo di 57"25. Insieme all'atleta seguita dal tecnico federale Fabrizio Bastelli, nuoterà le semifinali anche Elena Di Liddo, che dimostra determinazione e voglia di riscatto dopo le sfortunate staffette 4x50 mixed mista (condizionata dal device) e veloce (squalificata per un suo cambio anticipato in terza frazione) col secondo pass in quaranta minuti. La polivalente atleta pugliese - bronzo con la staffetta mista veloce ancora minorenne - si prende la qualificazione col decimo tempo in 57"96. Avanti a tutte la svedese Sarah Sjoestroem - campionessa in carica e primatista mondiale - in 56"05. Nuota facilmente anche l'olandese Ranomi Kromowidjojo, già quattro ori nella vasca danese, che si piazza al quinto posto in 57"05.
Nei 100 misti ritorna in vasca Marco Orsi e riscatta l'eliminazione nello stile libero col secondo tempo generale di 52"13, a un centesimo dal record italiano che ha stabilito due settimane fa ai campionati italiani di Riccione. Bel colpo anche di Simone Geni  (Uisp Bologna). Il 25enne bolognese, seguito da Andrea Scalandra e già azzurro all'edizione di Netanya nel 2015, supera il turno col quinto tempo di 52"74 nonché primato personale di 19 centesimi. Eliminato il 16enne vicentino di Thiene Thomas Ceccon (Leosport Villafranca), 27esimo in 55"02. Sotto al muro dei 52 secondi va solo il campione in carica, il russo Sergei Fesikov in 51"79.
Prima finale della carriera per Ilaria Cusinato (Fiamme Oro / Team Veneto). Da protagonista. La 18enne di Cittadella - che si allena al centro federale di Ostia con il responsabile tecnico Stefano Morini, studia cinese e portoghese ed è attesa dalla maturità - timbra il secondo tempo dei 200 misti in 2'09"91, alle spalle solo di Iron Lady Katinka Hosszu. Già autrice del personale nelle semifinali dei 100 misti in 1'00"38, Cusinato potrebbe essere la rivelazione della distanza se riuscisse a migliorare il personale di  2'09"05.
In finale senza rischiare anche la staffetta stile libero mixed, che proverà a difendere il titolo di Netanya 2015 seguito al bronzo di Herning 2013. Lorenzo Zazzeri in 21"42, Andrea Vergani in 21"82, Federica Pellegrini (CC Aniene) in 24"39 ed Erika Ferraioli (Esercito / CC Aniene) in 23"87 chiudono in 1'31"50 per il quinto posto. Miglior tempo della Russia in 1'30"46. Fuori Francia, Svezia e Ungheria.
    
Risultati degli azzurri nelle batterie della quarta giornata
 
50 farfalla M 
RI Matteo Rivolta 22"83, Netanya 5/12/15
7. Matteo Rivolta 22"93 qualificato alle semifinali
13. Piero Codia 23"06 qualificato alle semifinali
37. Andrea Vergani 23"72 eliminato
 
50 dorso F
RI Elena Gemo 26"77, Rijeka 13/12/08
6. Silvia Scalia 26"91 qualificata alle semifinali
15. Elena Di Liddo 27"24 qualificata alle semifinali
18. Tania Quaglieri 27"29 eliminata
  
100 stile libero M
RI Marco Orsi 46"04, Riccione 19/04/15
1. Luca Dotto 46"81 qualificato alle semifinali
3. Lorenzo Zazzeri 47"00 qualificato alle semifinali
6. Marco Orsi 47"13 eliminato
10. Alessandro Miressi 47"35  eliminato
 
200 stile libero F
RI Federica Pellegrini 1'51"17, Istanbul 13/12/09
nessuna italiana iscritta
 
100 farfalla F
RI Ilaria Bianchi 56"13, Istanbul 16/12/12
8. Ilaria Bianchi 57"25 qualificata alle semifinali
10. Elena Di Liddo 57"96 qualificata alle semifinali
 
100 misti M
RI Marco Orsi 52"12, Riccione 1/12/17
2. Marco Orsi 52"13 qualificato alle semifinali
5. Simone Geni 52"74 pp (prec. pp 52"93, Massarosa 18/11/16) qualificato alle semifinali
27. Thomas Ceccon 55"02 eliminato
  
200 misti F
RI Francesca Segat 2'06"21, Istanbul 10/12/09
migliore prestazione in tessuto Francesca Segat 2'08"38, Doha 18/10/10
2. Ilaria Cusinato 2'09"91 qualificata alla finale
     
4x50 stile libero mista
RI 1'29"22, Doha 6/12/14 (Dotto, Orsi, Di Pietro, Ferraioli)
5. Italia 1'31"50 qualificata alla finale
Lorenzo Zazzeri in 21"42, Andrea Vergani in 21"82, Federica Pellegrini 24"39 ed Erika Ferraioli 23"87 

consulta i risultati ufficialiconsulta i risultati ufficiali


foto di Andrea Staccioli / deepbluemedia.eu
    
Semifinali e finali dalle 17.00 in diretta su Rai Sport + HD
   
50 dorso F / semifinali
RI Elena Gemo 26"77, Rijeka 13/12/08
con Silvia Scalia (pp 26"84, Riccione 1/12/17) ed Elena Di Liddo (pp 26"80, Riccione 1/12/17 migliore prestazione italiana in tessuto)
    
50 farfalla M / semifinali
RI Matteo Rivolta 22"83, Netanya 5/12/15
con Matteo Rivolta e Piero Codia (pp 22"87, Netanya 5/12/15)
   
100 rana F / finale
RI Lisa Fissneider 1'05"28, Herning 15/12/13
con Arianna Castiglioni (pp 1'05"37 in semifinale; prec. pp 1'05"44, Lugano 10/01/16)


100 stile libero M / semifinale
RI Marco Orsi 46"04, Riccione 19/04/15
con Luca Dotto (pp 46"68, Dubai 19/12/10) e Lorenzo Zazzeri (pp 46"72, Riccione 1/12/17)


200 misti F / finale
RI Francesca Segat 2'06"21, Istanbul 10/12/09
migliore prestazione in tessuto Francesca Segat 2'08"38, Doha 18/10/10
con Ilaria Cusinato (pp 2'09"05, Eindhoven, 11/08/17)


100 misti M / semifinale
RI Marco Orsi 52"12, Riccione 1/12/17
con Marco Orsi e Simone Geni (pp 52"74 in batteria; prec. 52"93, Massarosa 18/11/16)


200 stile libero F / finale
nessun'italiana iscritta


100 rana M / finale
RI Fabio Scozzoli 56"49, Eindhoven 8/08/13
con Fabio Scozzoli e Nicolò Martinenghi (prec. pp 57"60 RMJ in semifinale, pp 57"78 in batteria; pp 58"21, Riccione 20/03/17)


100 farfalla F / semifinali
RI Ilaria Bianchi 56"13, Istanbul 16/12/12
con Ilaria Bianchi ed Elena Di Liddo (pp 57"12, Riccione 1/12/17)


50 farfalla M / finale


50 dorso F / finale


4x50 stile libero mista / finale
RI 1'29"22, Doha 6/12/14 (Dotto, Orsi, Di Pietro, Ferraioli)
con la nazionale