instagram

Новости Новости Беларусь Любовь и семья Общество Люди и события Красота и здоровье Дети Диета Кулинария Полезные советы Шоу-бизнес Огород Гороскопы Авто Интерьер Домашние животные Технологии Идеи для творчества на каждый день

Report da Saint Vincent

Nuoto
images/joomlart/article/832a67ee10edcf148148360d0f9dc144.jpg

Per il quarto anno il nuoto azzurro riparte dalla Valle d'Aosta. A questo primo collegiale di ripresa, al quale ne seguiranno altri con altri gruppi di lavoro e in sedi differenti, hanno partecipato 13 atleti. “Allargando il concetto di velocisti – spiega il direttore tecnico della Nazionale di nuoto Cesare Butini – e avviando il progetto di controllo degli atleti di alto livello”.
Per 10 dieci giorni, dal 9 al 18 settembre, Stefania Pirozzi (Fiamme Oro/CC Napoli), Lorenzo Benatti e Matteo Milli (CC Aniene), Niccolò Bonacchi (Esercito/N Pistoiesi), Gabriele Detti (Esercito/Team Lombardia), Luca Dotto (Forestale/Larus Nuoto), Fabio Laugeni (Larus Nuoto), Luca Leonardi (Fiamme Oro), Marco Orsi (Fiamme Oro/Uisp Bologna), Gregorio Paltrinieri (Fiamme Oro/Coopernuoto), Stefano Mauro Pizzamiglio (Fiamme Oro), Sebastiano Ranfagni (Carabinieri/RN Florentia) e Michele Santucci (Fiamme Azzurre/Larus Nuoto) si sono allenati in vasca da 25 metri sotto gli occhi dello staff azzurro e di 20 tecnici di Valle d’Aosta e Piemonte. “Tecnici che hanno mostrato grande interesse – continua Butini – con i quali abbiamo avuto un incontro per confrontarci e mettere ciascuno a disposizione dell’altro le proprie esperienze per la crescita del movimento”.
“Il collegiale con il quale abbiamo ripreso l’attività di preparazione per la stagione 2013/2014 – racconta il DT Butini - è stato impostato privilegiando il recupero delle attività fisiche, senza trascurare l’attività in acqua. Abbiamo iniziato con tre allenamenti a secco di 90 minuti al mattino (preparazione atletica e aspetti coordinativi) ai quali seguiva un’ora di tecnica in acqua; poi tre sedute mattutine di nuoto da due ore ciascuna abbinando l’aspetto tecnico agli esercizi di carattere condizionale generale; infine tre pomeriggi con allenamenti ripetuti in acqua, preceduti da 45 minuti di stretching e riattivazione muscolare”.
“Il gruppo ha risposto con entusiasmo e in modo corretto alle proposte di allenamento. Considerato il periodo di ripresa, sono stati ritagliati anche piccoli momenti di aggregazione. Un ringraziamento va rivolto anche alle autorità locali e al tecnico Pierangelo Ghibaudo che con la loro iniziativa hanno reso possibile il collegiale”.
Lo staff tecnico era composto dal DT Cesare Butini, dai tecnici federali Claudio Rossetto e Stefano Morini, dai tecnici Mirko Nozzolillo e Massimiliano Lombardi, dal preparatore atletico Marco Lancissi e dal fisioterapista Roberto Crisari.