Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

instagram

Rosolino, oro e argento Segat, storica medaglia

News Nuoto precedenti
images/joomlart/article/large/2ee9f945a0f699c966e0fe6d3d3c8afd.jpg

Maxi conferma il dominio italiano nei 400 sl vincendoli ex-aequo col russo Prilukov. Poi arriva secondo nei 200 misti. Francesca è la prima nuotatrice azzurra a salire sul podio agli Euroindoor. Nalesso record italiano

DUBLINO
Gli Europei irlandesi si sono aperti nel nome di Massimiliano Rosolino. Il Campione olimpico, che è tornato dall'Australia per unirsi agli azzurri in vista di questo importante appuntamento, si è presentato in gran forma e nella prima giornata ha conquistato subito due medaglie. E' la seconda volta nella storia del nuoto che un atleta azzurro vince due medaglie nello stesso giorno. Anche nella volta precedente il protagonista era stato Rosolino: il 14 dicembre del 2000 a Valencia con due ori nelle stesse gare di oggi. A Dublino, stavolta, nella finale dei 400 stile libero Maxi ha battuto il ceco Kvetoslav Svoboda, vincendo il titolo continentale con un ottimo 3'40"19, ex-aequo con il russo Yuri Prilukov. Per l'Italia resta, così, confermata la tradizione nei 400 stile libero in questa competizione, sempre vinta dagli azzurri con Brembilla o Rosolino. Nella finale dei 200 misti, con un'altra ottima prestazione, ha vinto la medaglia d'argento con il tempo di 1'56"70 (a otto centesimi dal suo record italiano) riuscendo a tenere a distanza lo sloveno Mankoc e il tedesco Keller, che si erano presentati alla finale rispettivamente con il terzo e primo tempo. Settimo posto per l'altro azzurro Alessio Boggiatto con 1'58"13. Il finlandese Jani Sievinen ha fatto gara a se, chiudendo al primo posto in 1'55"40 (7 centesimi meglio di quanto aveva fatto il 12 dicembre del 2002 a Riesa) ma a Rosolino non si poteva certo chiedere di più a poco meno di un'ora dal successo nei 400 stile liebo. Quello di Sievinen è il nuovo record dei campionati.
Medaglia d'argento e nuovo record italiano per Francesca Segat nei 200 farfalla con 2'07"12. Il precedente record già le apparteneva con 2'07"92 e lo aveva stabilito il 19 dicembre del 2002 a Camogli. Per l'Italia femminile si tratta di una medaglia storica agli Europei in vasca corta: mai una donna azzurra era salita sul podio in questa manifestazione. E l'ultima individuale femminile in assoluto risale al 1995 con Ilaria Tocchini ai Campionati Europei di Vienna (argento nei 100 farfalla). Quinto posto per l'altra azzurra Paola Cavallino con 2'08"63 nella sua prima esperienza europea. 
In semifinale, buone notizie per il neo-primatista italiano Mattia Nalesso che con l'ottavo tempo nei 100 farfalla si è conquistato un posto nella fiale di domani pomeriggio. Il suo tempo è stato di 52"39, di poco superiore al primato nazionale stabilito questa mattina in batteria. Primo degli esclusi, invece, Alessandro Terrin, che ha chiuso al nono posto con 1'00"07 la semifinale dei 100 rana (secondo tempo della sua vita). L'ultimo tempo utile è stato quello dello svedese Gustavson con 59"99.   
  
Nelle batterie del mattino Mattia Nalesso aveva stabilito il record italiano dei 100 farfalla vincendo la propria batteria con il tempo di 52"10 (dopo un passaggio di 24"68 a metà gara). Il precedente primato apparteneva a Christian Galenda con 52"66, stabilito ad Imperia il 21 dicembre del 2001. Sempre in batteria, nei 50 stile libero Lorenzo Vismara ha ottenuto il 9° tempo con 22"14 (Magnini 34°, 22"65 e Scarica 35°, 22"67); nei 50 rana Roberta Crescentini si è classificata 19^ con 32"51 e Veronica Demozzi 25^ con 32"89); nei 200 misti Massimiliano Rosolino ha ottenuto il 2° tempo con 1'57"49 e Alessio Boggiatto l'8° con 1'58"59 (Galenda 25° con 2'01"84); nei 100 dorso Alessandra Cappa ha ottenuto l'8° tempo con 1'00"34 e Chiara Pettenò si è classiifcata 26^ con 1'02"53; nei 200 farfalla Paola Cavallino era 3^ 2'09"84, Francesca Segat 8^ con 2'10"88 e Sabina Mussi è finita 19^ con 2'13"73; nei 100 rana 10° tempo di Alessandro Terrin con 1'00"42; nei 200 misti Sara Parise è stata la prima delle escluse dalla finale con 2'14"72; nei 400 stile libero Massimiliano Rosolino ha ottenuto il miglior tempo con 3'44"66 e Matteo Pelliciari in 23° con 3'51"47; nei 100 stile libero Federica Pellegrini aveva il 14° tempo con 54"69.      
 
Gli Azzurri in gara domani: Elena Gemo, Francesca Segat e Sabina Mussi nei 50 farfalla; Alessio Boggiatto e Massimiliano Rosolino nei 400 misti; Sara Parise nei 100 misti; Sara Farina, Chiara Boggiatto e Veronica Demozzi nei 200 rana; Lorenzo Vismara, Filippo Magnini, Christian Galenda e Michele Scarica nei 100 stile libero. L'inizio delle batterie è fissato alle 8.30 locali (le 9.30 in Italia).
Domani pomeriggio Mattia Nalesso sarà impegnato nella finale dei 100 farfalla (prevista  per le 16.43 locali).


I risultati degli Azzurri nella 1^ giornata
50 s.l. M - semifinale
11) Lorenzo Vismara 22"09
(escluso dalla finale)

400 s.l. M - finale
1) Massimiliano Rosolino 3'40"19
1) Yuri Prilukov (Rus) 3'40"19
3) Kvetoslav Svoboda (Cze) 3'42"34

100 dorso F - semifinale
12) Alessandra Cappa 1'00"73
(esclusa dalla finale)

100 farfalla M - semifinale
8) Mattia Nalesso 52"39
(qualificato per la finale)

100 rana M - semifinale
9) Alessandro Terrin 1'00"07
(escluso dalla finale)

200 farfalla F - finale
1) Eva Risztov (Hun) 2'06"72
2) Francesca Segat 2'07"12
3) Mette Jacobsen (Den) 2'07"55
5) Paola Cavallino 2'08"63

200 misti M - finale
1) Jani Sievinen (Fin) 1'55"40
2) Massimiliano Rosolino 1'56"70
3) Peter Mankoc (Slo) 1'57"03
7) Alessio Boggiatto 1'58"13

100 stile libero F - semifinale
14) Federica Pellegrini 54"67
(esclusa dalla finale)

Danilo di Tommaso
Nostro Inviato