Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

instagram

Magnini più Galenda due podi dietro VdH Rosolino, altro bronzo

News Nuoto precedenti
images/joomlart/article/large/7ed90b23fb571170769c658b0a5caae1.jpg

I due giovani conquistano argento e bronzo nei 100 sl alle spalle dell'asso olandese. Maxi vince ... dalla tribuna nei 1500 sl. Record italiani per Magnini, Parise (4^) e doppio per la 4 x 50 mista donne. Domani si chiude

DUBLINO
Massimiliano Rosolino vince la sua quarta medaglia con il bronzo nei 1500 stile libero, ma oggi la copertina azzurra degli Euro Indoor irlandesi spetta a Filippo Magnini, 21 anni, allievo di Claudio Rossetto che sta diventando un punto di forza della Nazionale di Alberto Castagnetti. Questa sera ha conquistato la medaglia d'argento nella finale dei 100 stile libero con il nuovo record italiano di 47"32. Primato che ha strappato a Lorenzo Vismara con 47"33, il quale lo aveva stabilito il 14 dicembre del 2002 agli Europei in corta di Riesa (vincendo l'oro). Nella stessa gara terzo posto e medaglia di bronzo di Christian Galenda che ha nuotato in 47"77. La gara è stata vinta dall'asso olandese Pieter V. D. Hoogenband con 46"81 che vale il nuovo record dei campionati (il precedente era dello svedese Stefan Nystrand con 47"15) e la seconda prestazione mondiale di ogni epoca.
A Massimiliano Rosolino, invece, è bastato vincere questa mattina la sua batteria dei 1500 stile libero per conquistare la medaglia di bronzo. Il suo tempo è stato di 14'47"34 e questa sera soltanto Prilukov col nuovo record europeo di 14'31"82 (suo anche il precedente di 14'35"06) e Smith con 14'42"64 sono riusciti a fare meglio. Quarto il tedesco Lurz con 14'47"54. Maxi ha seguito l'ultima batteria dei 1500 s.l. in tribuna stampa, dalla postazione di Radio Rai, ed ha commenato in diretta le fasi della gara, al microfono di Carlo Verna.
Il successo azzurro è stato completato dai record italiani di Sara Parise, quarta nei 100 misti con 1'01"61 (il precedente già le apparteneva dall'anno scorso e lo aveva eguagliato ieri in semifinale) e il doppio record della staffetta 4 x 50 mista femminile, che dopo averlo stabilito in batteria (1'53"37) lo ha abbassato di un altro secondo in finale con 1'52"29 giungendo al settimo posto. Il quartetto di questa mattina era composto da Alessandra Cappa, Chiara Boggiatto, Elena Gemo e Federica Pellegrini; quello del pomeriggio ha visto l'ingresso di Roberta Crescentini al posto di Chiara Boggiatto. Il precedente record italiano era della Larus Nuoto con 1'53"83 stabilito il 20 dicembre 2001 ad Imperia (De Nardi, Crescentini, Gramillano, Zampella). 
Altri due azzurri hanno raggiunto la finale: Terrin si è classificato ottavo nei 50 rana con 27"47 e Alessandra Cappa settima nei 50 dorso con 28"55, a conferma che le nuove leve stanno mantenendo le attese.
       
  
Gli Azzurri in gara domani: Mattia Nalesso nei 50 farfalla; Francesca Segat nei 400 misti; Alessio Boggiatto e Alessandro Terrin nei 200 rana; Federica Pellegrini e Sara Parise, Filippo Magnini, Matteo Pelliciari, Massimiliano Rosolino e Christian Galenda nei 200 stile libero; Alessandra Cappa e Chiara Pettenò nei 200 dorso e la 4 x 50 s.l. maschile (Magnini, Scarica, Galenda e Vismara). L'inizio delle batterie è previsto alle 8.30 locali (le 9.30 in Italia).


I risultati degli Azzurri nella 3^ giornata
100 s.l. M - finale
1) Pieter VD Hoogenband Ned 46"81
2) Filippo Magnini 47"32
3) Christian Galenda 47"77

1500 s.l. M - classifica finale
1) Yuri Prilukov Rus 14'31"82
2) Graeme Smith Gbr 14'42"64
3) Massimiliano Rosolino 14'47"34

100 misti F - finale
1) Alison Sheppard Gbr 1'01"19
2) Alenka Kejzar Slo 1'01"29
3) Hanna Shcherba Blr 1'01"40
4) Sara Parise 1'01"61

50 dorso F - semifinale
6) Alessandra Cappa 28"31
(qualificata per la finale)

50 rana M - semifinale
7) Alessandro Terrin 27"29
(qualificato per la finale)

100 rara F - semifinale
9) Chiara Boggiatto 1'08"29
(esclusa dalla finale)

100 farfalla F - semifinale
10) Francesca Segat 59"60
(esclusa dalla finale)

50 dorso F - finale
1) Ilona Hlavackova Cze 27"48
2) Antje Buschschulte Ger 27"54
3) Luise Ornstedt Den 27"56
7) Alessandra Cappa 28"55

50 rana M - finale
1) Oleg Lisogor Ukr 26"89
2) Remo Luetolf Sui 27"02
3) Mark Warneke Ger 27"03
8) Alessandro Terrin 27"47

4 x 50 mista F - finale
1) Svezia 1'48"79
2) Germania 1'48"85
3) Olanda 1'49"10
7) Italia 1'52"29
(Cappa, Crescentini, Gemo, Pellegrini)


Danilo di Tommaso
Nostro Inviato