Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

instagram

Assoluti Primaverili Il ritorno di Vismara

News Nuoto precedenti
images/joomlart/article/large/8490355b9a72d87bb2f3f4020e6fb6d2.jpg

Lo sprinter vice campione d'Europa stacca il pass olimpico nei 50 sl e torna sugli standard del 2002. In scia Scarica, secondo con personale e qualificazione continentale. Sorpresa Facci; bene Brembilla, Cappa e Boggiatto

LIVORNO
Lorenzo Vismara è tornato. Lo sprinter azzurro, portacolori delle Fiamme Gialle, ha conquistato il 31° titolo italiano della carriera, il settimo consecutivo ai campionati primaverili dei 50 stile libero, centrando la qualificazione ai Giochi Olimpici di Atene e ai Campionati Europei di Madrid. Il vice campione d'Europa (che non raggiungeva questo standard dall'agosto del 2002), è entrato in acqua determinato per conquistare subito la carta olimpica, consapevole anche delle non perfette condizioni fisiche.
Detto, fatto: prima in batteria in 22"35, tempo poi eguagliato in finale, Lorenzo Vismara ha centrato il primo obiettivo stagionale e si è confermato campione italiano della velocità. Ha avuto un "calo", controllato soltanto nelle semifinali che ha chiuso in 22"63. "Quest'anno aveva cominciato bene - spiega il suo tecnico Paolo Targa - in Coppa del Mondo aveva nuotato in 21"7. Poi sono iniziati i problemi: prima la contrattura alla coscia destra, che l'ha costretto a sospendere gli allenamenti, poi quando sembrava essersi ripreso la ricaduta con relativa infiammazione del muscolo psoas iliaco (zona inguinale). Per arrivare in una forma sufficiente a Livorno abbiamo svolto un lavoro specifico di braccia, che gli ha permesso di sostenere lo sforzo di tre gare in poche ore. Appena rientrerà a Milano si sottoporrà ad ecografia di controllo e progressivamente riprenderà a lavorare".
Nella stessa gara Michele Scarica ha raggiunto la qualificazione agli Europei migliorandosi progressivamente:  22"60 in batteria, 22"55 in semifinale e 22"54 in finale dove si è classificato secondo.
Nella giornata di Lorenzo Vismara e Michele Scarica, l'Italia trova anche un nuovo protagonista della rana. Dopo Fioravanti, Rummolo e Terrin anche Loris Facci si aggiunge all'albo d'oro dei campioni azzurri. Il portacolori della Rari Nantes Torino ha vinto la finale dei 100 rana con 1'02"36 (29"51 al passaggio dei 50 metri) battendo nell'ordine Bossini, Vancini, Rummolo e Terrin. Per Facci, allenato da Claudio Rossetto, insieme al primo titolo italiano assoluto sono arrivati i complimenti del tecnico della Nazionale giovanile Maurizio Coconi. "E' cresciuto molto nelle ultime due stagioni acquisendo fluidità nella nuotata".
Bene anche Emiliano Brembilla che ha vinto i 400 stile libero con 3'52"93 avvicinandosi al limite indicato dala FIN per la qualificazione agli Europei (3'52"53 ); Alessandra Cappa che ha vinto il titolo dei 50 dorso con 29"39 bissando il successo di mercoledì nei 100; Chiara Boggiatto che ha vinto i 100 rana con 1'09"35.
Record italiani assoluti di società per la DDS con la staffetta 4 x 100 stile libero femminile con 3'46"38 (Consolandi, Panara, Pellegrini e Vianini) e dei Carabinieri con la staffetta 4 x 100 mista maschile con 3'42"54 (Laera, Vancini, Nalesso e Gallo). I record pecedenti appartenevano rispettivamente alla DDS con 3'48"04 (Brescia, 20 aprile 2002) e ai Carabinieri con 3'42"76 (Brescia, 19 aprile 2002).
Copertina anche per Domenico Fioravanti che ha ricevuto, dall'Assessore allo Sport del Comune di Livorno Vezio Benetti e dal Consigliere della Livorno Sport Marino Veronesi, una medaglia ai meriti sportivi, omaggio del Presidente della Repubblica Italiana Carlo Azeglio Ciampi. La cerimonia di premiazione ha aperto la sessione pomeridiana della terza giornata degli Assoluti Primaverili di nuoto.
  
Risultati su
http://www.federnuoto.it/federazione.asp?p=assoluti_livorno
              
Calendario degli Assoluti Primaverili di Livorno (mattina batterie e semifinali, pomeriggio semifinali e FINALI). Diretta su Rai Sport Satellite di tutte le sessioni pomeridiane 
                                                               
Sabato 13 marzo, mattina (ore 9.30): 50 sl F, 200 farfalla M, 100 farfalla F, 100 sl M, serie min. 800 sl F, 200 rana M, 200 misti F, semifinali 50 sl F
- sabato 13 marzo, pomeriggio (ore 16.30): 100 sl M, 100 farfalla F, 200
FARFALLA M, 1^ serie 800 SL F, 200 RANA M, 200 MISTI F, 100 DORSO M, 50 SL F, serie 4X200 SL M, serie 4X100 MISTA F
                 
Domenica 14 marzo, mattina (ore 9.30): 50 farfalla M, 200 dorso F, 200 misti M, 200 rana F, serie min. 1500 sl M, 200 sl F, semifinali 50 farfalla M
- domenica 14 marzo, pomeriggio (ore 16.30): 100 FARFALLA F, 50 FARFALLA M, 200 RANA F, 1^ serie 1500 SL M, 200 DORSO F, 200 MISTI M, finale B 200 SL F, 200 SL F, 100 SL M


Tempi limite per Europei/Olimpiadi e qualificati
MASCHI
GARA EUROPEI OLIMPIADI
50 sl 22"61 22"41
Olimpiadi-Europei: Vismara 22"35
Europei: Scarica 22"54
100 sl 49"70 49"27
200 sl 1'49"85 1'49"02
Olimpiadi-Europei: Magnini 1'47"20,
Brembilla 1'48"70
400 sl 3'52"53 3'50"28
1500sl 15'22"31 15'15"15/
15'14"43+
50 do 26"09 ---
100 do 55"47 54"99
200 do 1'59"47 1'59"15
50 ra 28"13 ---
100 ra 1'02"02 1'01"67
200 ra 2'14"60 2'13"43
50 fa 24"14 ---
100 fa 53"25 53"05
200 fa 1'59"00 1'57"71
200 mi 2'02"89 2'01"50
400 mi 4'20"52 4'18"57
Olimpiadi-Europei: Marin 4'16"34
Europei: Mangoni 4'19"95
4x100sl * 3'16"86/
3'18"66
4x200sl * 7'17"83/
7'19"63
Olimpiadi: Magnini 1'47"20,
Brembilla 1'48"70,
Beccari 1'48"88,
Cappellazzo 1'48"89
= 7'13"67
4x100mi 3'38"21/ 3'35"61/
3'40"01 3'37"41

- FEMMINE
GARA EUROPEI OLIMPIADI
50 sl 25"58 25"39
100 sl 55"58 55"27
Olimpiadi-Europei: Pellegrini 54"40 RI
200 sl 2'00"54 1'59"76
400 sl 4'12"15 4'10"75
800 sl 8'36"66 8'35"40
50 do 29"31 ---
100 do 1'02"46 1'01"67
Europei: Cappa 1'01"94 RI
200 do 2'14"75 2'12"36
50 ra 32"14 ---
100 ra 1'09"76 1'09"01
Europei: Boggiatto 1'09"32 RI
200 ra 2'29"27 2'28"21
50 fa 27"13 ---
Europei: Maccagnola 26"99 RI
100 fa 59"81 59"41
200 fa 2'12"64 2'10"58
Europei: Cavallino 2'10"62
e Segat 2'10"72
200 mi 2'16"75 2'14"88
400 mi 4'47"36 4'44"90
4x100sl * 3'42"73/
3'44"53
Olimpiadi: Pellegrini 54"40,
Vianini 56"04,
Chiuso 56"53,
Parise 57"34
= 3'44"31
4x200sl 8'09"05/ 8'03"25/
8'10"85 8'05"05
4x100mi * 4'05"92/
4'07"72

+ nei 1500 sl maschili per
qualificare 2 atleti ai Giochi
Olimpici è richiesto per entrambi il
conseguimento del limite FINA sulla
distanza corrispondente a 15'14"43

--- gare non in programma
*gare a cui l'Italia è già
qualificata con i tempi ottenuti
ai Mondiali di Barcellona

Le gare di nuoto ai Campionati
Europei sono in programma a Madrid
dal 10 al 16 maggio; le gare di nuoto
alle Olimpiadi di Atene si
svolgeranno dal 14 al 21 agosto

Criteri per la definizione dei tempi
limite validi per gli Europei 2004:
12° tempo europeo 2003 per le
distanze olimpiche con semifinali
10° tempo europeo 2003 per le
distanze olimpiche a finale diretta
10° tempo europeo 2003 per le
distanze non olimpiche
5° tempo europeo 2003 per le
staffette non in possesso della
carta olimpica

Criteri per la definizione dei tempi
limite validi per le Olimpiadi 2004:
media tra i tempi della tabella CIO
A e le graduatorie mondiali 2003 dei
primi dodici per specialità

Massimo Cicerchia
Nostro Inviato