Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

instagram

Romaquatica 2004 Boggiatto day

News Nuoto precedenti
images/joomlart/article/large/cacd0f3dfc65f0a59b30f3fba685a54b.jpg

Il campione azzurro sbanca il Settecolli e vince i 400 misti col record italiano e la migliore prestazione mondiale stagionale. Ottime prove di Brembilla, Vismara, Cavallino e Pellegrini. Domani ancora in vasca: si assegna lo scudetto del nuoto

ROMA
Giornata storica per Alessio Boggiatto che, nel secondo turno del XLII Trofeo Settecolli, ha stabilito il primato italiano dei 400 misti con 4'12"51  - migliore prestazione mondiale stagionale - abbassando a distanza di tre anni il suo precedente limite nazionale di 4'13"15, ottenuto in occasione dei mondiali di Fukuoka il 29 luglio 2001. "E' un tempo eccezionale soprattutto per questo periodo, quando si percorrono 17-18 km al giorno in allenamento - spiega il campione torinese - le sensazioni sono quelle giuste, anche se devo migliorare nel dorso e nella frazione a farfalla: con passaggi diversi avrei potuto guadagnare un altro secondo. Aver partecipato agli Europei non è stata una scelta sbagliata in quanto mi ha aiutato a ritrovare la condizione in vista dei Giochi Olimpici di Atene. Il brutto periodo dovuto ad una fastidiosa infezione intestinale è passato, ed ora guardo con ottimismo sia ai Campionati Assoluti di Pesaro di fine giugno, sia alle Olimpiadi dove però lo statunitense Michael Phelps partirà sicuramente favorito". Nella stessa gara, si è piazzato secondo il giapponese Susumu Tabuchi in 4'20"54, terzo il connazionale Jiro Miki con 4'22"54.
Nei 200 stile libero, prova autoritaria di Emiliano Brembilla che vince con l'ottimo tempo di 1'47"98, davanti a Filippo Magnini (1'49"23) e Yoshihiro Okumura (1'49''77). "Sono sorpreso positivamente della prestazione, giunta in un periodo di condizione relativa dovuto ai pesanti carichi di lavoro" ha affermato il campione europeo dei 400 stile libero. Quarto Massimiliano Rosolino in 1'50''06.
Ottime sensazioni anche per Paola Cavallino nei 200 farfalla. La genovese, argento agli Europei di Madrid, ha regolato le sue avversarie in 2'10''50. "Sono contenta del risultato ottenuto, soprattutto in termini cronometrici - ha affermato Paola - in questo periodo ho sentito la mancanza in allenamento della mia compagna Francesca Segat, che ritroverò in occasione dei Primaverili di Pesaro".
Grande prestazione per Federica Pellegrini che si è imposta nei 100 stile libero, vinti in 55"45, a quasi un secondo dal suo primato italiano, davanti alla quotata australiana Shane Reese (55"67) e alla giapponese Tomoko Nagai (55"72). "Dopo la buona prestazione di ieri - spiega l'atleta veneta - sono felice della gara di oggi, soprattutto perchè giunta in un momento di pesante lavoro. L'esperienza degli Europei mi ha insegnato molto e in vista delle Olimpiadi cercherò di non commettere gli errori di Madrid. Entrare nella finale olimpica sarà il mio obiettivo: poi vedremo cosa succederà".
Chiudono la kermesse romana la vittoria di Lorenzo Vismara nei 50 stile libero in 22"58 e il terzo posto di Emanuele Merisi nella finale dei 200 dorso con 2'00"66. Bronzo anche per Christian Minotti nei 1500 stile libero con 15'18"24; un risultato importantissimo che testimonia la ripresa fisica del romano dopo un periodo buio.
Questa sera sono stati assegnati tre premi speciali: il trofeo Mario Saini, indimenticato segretario generale del Coni, è stato vinto dal Giappone; il trofeo Settecolli è andato alla giapponese Ai Shibata con 1035 punti, seguita al secondo posto da Alessio Boggiatto con 1034; mentre la rumena Camelia Potec ha infine vinto il trofeo Mare Nostrum.
Domani la chiusura del RomAquatica con il Campionato Nazionale a Squadre di Serie A che assegnerà lo scudetto del nuoto. Gare al mattino (ore 10) e al pomeriggio (ore 16). Le otto finaliste sono DDS Milano, Canottieri Aniene, Sisport Fiat, Aurelia Nuoto, Larus Nuoto, Nuoto Team Veneto, Fiorentina Nuoto e Uisp Bologna.
 
 
Classifica Trofeo VII Colli
Classifica Mare Nostrum 2004


CAMPIONATO ITALIANO A SQUADRE SERIE A
PROGRAMMA GARE
14 GIUGNO - Ore 10.00 (prima parte)

1. 400 m st.libero Masch.
2. 200 m misti Femm.
3. 50 m rana Masch.
4. 50 m farfalla Femm.
5. 50m dorso Masch.
6. 200 m st.libero Femm.
7. 100 m farfalla Masch.
8. 100 m rana Femm.
9. 200 m rana Masch.
10. 100 m dorso Femm.
11. 200 m dorso Masch.
12. 200 m farfalla Femm.
13. 100 m st.libero Masch.
14. 50 m st.libero Femm.
15. 400 m misti Masch.
16. 800 m st.libero Femm.
17. 1500 m st.libero Masch.
18. 4x100 m mista Masch.
19. 4x100 m st.libero Femm.

14 GIUGNO - Ore 16.00 (seconda parte)

1. 400 m st.libero Femm.
2. 200 m misti Masch.
3. 50 m rana Femm.
4. 50 m farfalla Masch.
5. 50 m dorso Femm.
6. 200 m st.libero Masch.
7. 100 m farfalla Femm.
8. 100 m rana Masch.
9. 200 m rana Femm.
10. 100 m dorso Masch.
11. 200 m dorso Femm.
12. 200 m farfalla Masch.
13. 100 m st.libero Femm.
14. 50 m st.libero Masch.
15. 400 m misti Femm.
16. 800 m st.libero Masch.
17. 1500 m st.libero Femm.
18. 4x100 m mista Femm.
19. 4x100 m st.libero Masch.