Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

instagram

Romaquatica 2004 Brembilla e Bossini show

News Nuoto precedenti
images/joomlart/article/large/c8ffd57751d64cb2442b394798737ea9.jpg

Al Settecolli Emiliano vince con il miglior tempo stagionale e Paolo batte il primatista del mondo Kitajima. Successo di Magnini sui 100 sl. Domani giornata conclusiva. Finali in diretta su Rai Sport Sat

ROMA
Paolo Bossini che batte il primatista mondiale Kitajima, Emiliano Brembilla che vince con il miglior tempo stagionale, Federica Pellegrini che conferma la sua crescita agonistica. Sono molti i temi principali delle finali di oggi pomeriggio a Roma, nella prima giornata del trofeo Settecolli, tappa conclusiva del circuito Mare Nostrum.
Paolo Bossini ha vinto i 200 rana con 2'11"90 battendo il giapponese Kosuke Kitajima (2'11"95) e l'inglese Ian Edmonton (2'13"22), rispettivamente medaglia d'oro e d'argento ai Mondiali di Barcellona 2003. Un ottimo risultato per l'azzurro, portacolori dell'Aniene, che a Roma ha ottenuto la seconda prestazione personale, distante soltanto 17 centesimi dal tempo con il quale aveva vinto in Spagna. "Sono sorpreso dal risulato - spiega il campione europeo dei 200 rana - perchè sono sotto carico e in più, questa mattina, nelle batterie, avevo rischiato di uscire. Ho parlato a lungo con il CT Castagnetti e il mio allenatore Gianni Nagni, che mi hanno consigliato una rana più fluida, con meno strappi. Anche se questa è una prova interlocutoria, sono comunque felice di aver battuto il campione del mondo Kosuke Kitajima".
Emiliano Brembilla ha vinto con grande autorità i 400 stile libero davanti a Takeshi Matsuda e Dragos Coman. L'italiano del'Aniene ha nuotato in 3'48"40, meglio che a Madrid e con un tempo che non conseguiva dal 2002. Il giapponese si è classificato secondo con 3'49"31 e il rumeno terzo in 3'51"07. "Sono contento del risultato - ha detto il campione europeo dei 400 stile libero - perchè in linea con i programmi di lavoro prestabiliti. Sto lavorando in vista degli Assoluti di Pesaro e dei Giochi Olimpici di Atene, dove cercherò di guadagnare quei centesimi che mi hanno escluso dal podio a Sydney". Nella stessa gara Federico Cappellazzo è giunto quinto con 3'55"16, davanti a Righi, Marin e Cassio.
Federica Pellegrini si è classificata quinta nella finale dei 200 stile libero con 2'00"15. "Una gara eccellente - commenta il Direttore Sportivo della Nazionale di Nuoto, Gianfranco Saini - in un contesto fortissimo, che conferma la continua crescuita agonsitica di questa ragazza". La finale è stata vinta dall'inglese Melanie Marshall con 1'58"53.
Bis azzurro nella finale dei 100 stile libero: primo Filippo Magnini con 50"07, secondo Giacomo Vassanelli in 50"15. I 200 misti, invece, sono stati vinti dall'ungherese Laszo Csheh con il tempo di 2'00"99 con gli azzurri Alessio Boggiatto e Massimiliano Rosolino, rispettivamente secondo in 2'01"03 e terzo in 2'02"28.
Medaglie d'argento per Alessia Filippi nei 400 misti (4'48"42), Cristina Chiuso nei 50 stile libero (26"61) e medaglia di bronzo per Emanuele Merisi nei 100 dorso (56"50).


Il programma di domani
9.30 - 400 stile libero donne (3 batterie)
9.48 - 200 stile libero uomini (5 batterie)
10.17 - 200 rana donne (3 batterie)
10.30 - 100 rana uomini (4 batterie)
10.42 - 100 stile libero donne (6 batterie)
11.00 - 200 dorso uomini (2 batterie)
11.08 - 200 farfalla donne (2 batterie)
11.16 - 400 misti uomini (2 batterie)
11.29 - 100 dorso donne (3 batterie)
11.39 - 50 stile libero uomini (5 batterie)
11.59 - 1500 stile libero uomini (2^ serie)
12.17 - 200 misti donne (3 batterie)
12.25 - 100 farfalla uomini (4 batterie)

Finali dalle ore 18 in diretta su Rai
Sport Sat Satelite dalle 18.20 con
replica lunedì su Rai Tre dalle 16.30
alle 17.