Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

instagram

Finale Camp. a Squadre Larus e DDS Campioni

News Nuoto precedenti
images/joomlart/article/22d2f137fdd11496245603981235376e.jpg

Storica vittoria dei romani. Erano vent'anni che un club civile non conquistava lo scudetto maschile. Magnini e Rosolino decisivi. Quinta affermazione in sette anni delle milanesi

VERONA
La Larus Nuoto e la DDS vincono la finale del Campionato invernale a squadre ed entrano nella storia della finale della Coppa Caduti di Brema.
Per la Larus è la prima volta in assoluto ed è anche la prima volta negli ultimi vent'anni che vince un club civile maschile. A metà del programma erano i Carabinieri di Napoli a guidare le classifica parziale, con tre punti di vantaggio sui romani. Dopo le prime due gare del pomeriggio il vantaggio dei napoletani era raddoppiato. Poi con le gare di Filippo Magnini (primo nei 50 sl) e Massimiliano Rosolino (secondo nei 200 misti) la Larus si è portata a +2. Testa a testa fino alla fine. E' stata decisiva l'ultima gara, quella dei 1500 stile libero. Quasi uno spareggio tra Massimiliano Rosolino (Larus) e Samuele Pampana (Carabinieri). L'ha vinto il campione olimpico di Sydney che ha chiuso al terzo posto con 15.15.78; quinto posto per Samuele Pampana con 15.28.06. Poi spazio alle premiazioni e alla festa degli atleti sul podio.
Felice il presidente della Larus Nuoto e consigliere federale Cosimo D'Ambrosio. "E' stata la vittoria del gruppo. I ragazzi hanno dato il meglio di loro. Magnini e Rosolino sono stati i trascinatori. Questo scudetto è il frutto del grande lavoro svolto in questi anni dalla società e del progetto ambizioso inziato quattro anni fa".    
Soddisfatto il tecnico della DDS Remo Sacchi. La sua squadra ha vinto il titolo d'inverno femminile per la quinta volta nelle ultimi sette edizioni. Ma la vittoria più bella è sempre l'ultima. "Brave tutte, ma se devo fare tre nomi dico il ritorno della Parri, la crescita agonistica della Gemo e la conferma della Pellegrini. Ma ripeto tutte hanno nuotato con grande generosità".
Sorridente il CT della Nazionale, Alberto Castagnetti, che ha apprezzato le gare. "Bene gli atleti di punta, ma mi sono piaciute anche le cosidette seconde linee. Buona la condizione fisica generale".  
 
Vai ai risultati completi


I VINCITORI DELLE GARE E L'ALBO D'ORO
RISULTATI FINALI

100 farfalla M
1) M. Nalesso Carabinieri 52.47
50 farfalla F
1) F. Segat Fiamme Gialle 27.13
100 rana M
1) L. Facci RN Torino 1.01.52
50 rana F
1) E. Prelle CN Torino 31.87
100 stile libero M
1) F. Magnini Larus Nuoto 48.61
50 stile libero F
1) C. Daolio Ispra Nuoto 29.95
100 dorso M
1) C. Pizzirani Fiamme Oro 53.83
50 dorso F
1) E. Gemo DDS 27.98
400 stile libero M
1) M. Rosolino Larus Nuoto 3.45.02
200 misti F
1) F. Segat Fiamme Gialle 2.16.39
4x50 stile libero M
1) CS CARABINIERI 1.29.67
4x50 misti F
1) DDS 1.54.31
800 stile libero F
1) F. Pellegrini DDS 8.36.73
100 farfalla F
1) F. Segat Fiamme Gialle 59.62
50 farfalla M
1) M. Nalesso Carabineiri 24.07
100 rana F
1) V. Demozzi Esercito 1.08.74
50 rana M
1) R. Rota Ispra Nuoto 28.38
100 stile libero F
1) F. Pellegrini DDS 55.03
50 stile libero M
1) F. Magnini Larus Nuoto 22.10
100 dorso F
1) E. Gemo DDS 1.00.08
50 dorso M
1) C. Pizzirani Fiamme Oro 25.31
400 stile libero F
1) E. Pasini Team Veneto 4.12.61
200 misti M
1) L. Tumiotto Esercito 1.58.08
4x50 stile libero F
1) FIAMME GIALLE 1.43.10
4x50 misti M
1) CS CARABINIERI 1.39.73
1500 stile libero M
1) N. Cassio CC Aniene 15.04.18

L'albo d'oro degli ultimi 7 anni

2000 Fiamme Gialle M - Desenzano F
2001 Carabinieri M - DDS Milano F
2002 Fiamme Gialle M - DDS Milano F
2003 Fiamme Gialle M - DDS Milano F
2004 Carabinieri M - DDS Milano F
2005 Carabinieri M - Team Veneto F
2006 Larus Nuoto M - DDS Milano F

Massimo Cicerchia
Nostro Inviato