Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

instagram

Butini si presenta "Ecco la mia Italia"

News Nuoto precedenti
images/joomlart/article/078976814b24a63f452e06475dd6289a.jpg

Il tecnico della Nazionale giovanile illustra i programmi della nuova stagione. Dal Sei Nazioni agli Eurojunior passando per i categoria di Imperia e gli Assoluti. Le indicazioni dopo il primo collegiale

ROMA
Sei Nazioni, Campionato Europei juniores. La stagione del nuoto giovanile entra nel vivo. Dalla seconda edizione del Gran Premio Italia sono attese le prime indicazioni della stagione: un anticipo sulle selezioni per le manifestazioni internazionali più importanti del 2007, la prima delle quali sarà il Campionato Italiano Assoluto Invernale di Livorno del prossimo dicembre.
Chiuso il primo collegiale della gestione Butini, il tecnico federale responsabile delle Squadre Nazionali giovanili di Nuoto aspetta questa manifestazione con fiducia e curiosità. "Per il primo collegiale della mia gestione ho convocato una rosa di nuotatori comprendente gli atleti medagliati agli Europei di Palma de Mallorca e ai Mondiali di Rio de Janeiro, aggiungendo nella chiamata alcuni atleti che nella passata stagione hanno già avvicinato i tempi limite per i prossimi Europei di Anversa. Insieme a loro ho incontrato i rispettivi tecnici sociali. Si tratta di giovani atleti - sottolinea il tecnico Cesare Butini - che possono avere una funzione trainante per la categoria juniores dei due settori (maschi 1989-90 e femmine 1991-92). A Verona abbiamo svolto un lavoro molto costruttivo. Non solo programmatico e conoscitivo, ma anche operativo, con gli allenatori convocati che hanno condotto sessioni di allenamento con programmi sviluppati in riunioni collettive e personalizzate".
I primi risultati cronometrici di rilievo in vasca lunga saranno espressi dagli Assoluti Invernali di Livorno, in programma da 14 al 16 dicembre, che hanno valore di selezione sia per i Mondiali di Melbourne (25 marzo-1 aprile), sia per il Sei Nazioni di Las Palmas (24-25 marzo, vasca olimpica all'aperto), sia per gli Europei di Anversa (18-22 luglio).
Nell'occasione le Società potranno chiedere all'Ufficio Nuoto della Federazione l’iscrizione di atleti (1989-90) o atlete (1991-92) che aspirino a qualificarsi per il Sei Nazioni di Las Palmas, ma che non abbiano ottenuto il tempo limite per gli Assoluti. "Si tratta di un'eccezione che ci permetterà di valutare posizioni tecnicamente interessanti, un'occasione per rivisitare tempi che potenzialmente potrebbero essere migliorati - continua Butini - Il gruppo di lavoro chiamato ad inizio novembre a Verona non deve naturalmente essere considerato chiuso, anzi. Nel collegiale di apertura della stagione ho constatato un ottimo livello di preparazione generale, indicativo di elevata motivazione e di ulteriori possibilità di crescita. Mi gratifica e stimola sapere che atleti già medagliati a Europei e Mondiali di categoria abbiano la volontà e la determinazione per lavorare insieme a un progetto che mira agli Europei di Anversa: lì dovremo confermare i risultati del 2006 e consolidare una base di lavoro e sviluppo per le manifestazioni internazionali assolute che concluderanno il quadriennio olimpico".
Dopo gli Assoluti invernali, è in programma un raduno di controllo tra fine gennaio e inizio febbraio. A marzo, invece, si svolgeranno i Campionati italiani di categoria (Imperia, 8-13 marzo), a cui seguiranno il Sei Nazioni di Las Palmas e i Primaverili (sede da definire, 19-22 aprile). "Sulla base dei risultati di queste prove formerò il gruppo per gli Europei - continua Butini – Mi riservo inoltre di valutare i risultati conseguiti in giugno al Sette Colli per eventuali integrazioni nella squadra. A giugno, infine, è previsto il raduno collegiale di rifinitura. Durante tutto il periodo andrò ad osservare gli atleti presso le rispettive sedi per confrontarmi con i tecnici societari".
Al primo collegiale, il tecnico Butini è stato affiancato dal dirigente Walter Bolognani, dal medico Gianluca Camillieri e dall'addetto alle riprese biomeccaniche Marcello Rigamonti. "Lo staff è ancora in via di definizione - continua Butini - La Federazione Italiana Nuoto intende coinvolgere il più largo numero di tecnici per interagire e crescere attraverso le esperienze di ciascuno".
Per gli Europei di Anversa la LEN ha apportato modifiche al programma gare, aumentando le giornate di gara da 4 a 5 e integrando il programma con gli 800 stile libero maschili e i 1500 femminili. Per queste due gare sono stati quindi previsti appositi tempi limite, che integrano la precedente tabella. Inoltre, come già avveniva per le distanze di gara dei 50 e 100 metri, anche in tutte le prove di 200 metri si disputeranno batterie, semifinali e finali. "Prevedo che si qualificherà una squadra numerosa - conclude Butini – e che ciò consentirà di far crescere l'esperienza dei ragazzi nell’affrontare le gare nella migliore condizione possibile".
 
clicca qui per il programma degli Eurojunior
clicca qui per i tempi limite degli Eurojunior