Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

instagram

Gran Premio Italia Cavallino Superstar

News Nuoto precedenti
images/joomlart/article/642644a847371b2c000695aeb947ebc7.jpg

La 29enne genovese vince i 200 farfalla al Nico Sapio in 2.09.41. La Pellegrini si impone nei 200 sl. Terrin cede per un centesimo a Lisogor nei 50 rana. Domenica si chiude a Travagliato

GENOVA
L'avevamo lasciata sul gradino più alto del podio a Pesaro, durante gli Assoluti estivi, dopo una lunga pausa dovuta alla nascita della sua primogenita Virginia. La ritroviamo sul gradino più alto oggi, nella seconda tappa del Gran Premio Italia. Paola Cavallino, argento europeo a Madrid nel 2004, ventinove anni, nella sua Genova e davanti al proprio pubblico, sfodera una prestazione d'autore e si impone nei 200 farfalla in 2.09.41.
Prima della brillante prestazione della nuotatrice ligure, c'erano tante ottime prestazioni di matrice straniera. Dal super Mark Foster che, a trentasei anni, bissa la vittoria di ieri nei 50 stile libero col tempo di 21.56 davanti all'olimpionico americano della 4x100 mista Jason Lezak, ad Oleg Lisogor, che si aggiudica la sfida infinita con Alessandro Terrin nei 50 rana. Il campione del mondo ucraino vince per un solo centesimo (27.49) e si vendica dell'ex aequo che ha sdoppiato il titolo europeo a Budapest.
Conferme per Paolo Bossini con il tempo di 1.57.61 nei 200 rana, Alessio Boggiatto, 1.57.61 nei 200 farfalla, e Alessandro Calvi, secondo alle spalle del sudafricano Rik Neethilng nei 100 stile libero in 48.75. Bene anche Federico Cappellazzo che chiude i 200 stile libero alla pari col campione in carica, proprio Neethling (1.47.33).
Sugli scudi anche Federica Pellegrini. La diciannovenne veneta, che da quest'anno si allena a Verona e difende i colori del Circolo Canottieri Aniene, si impone nei suoi 200 stile libero con il crono di 1.56.78. La baby prodigio del nuoto italiano regola il gruppo delle straniere con la slovena Sara Isakovic seconda in 1.57.43, e l'olandese Inge Dekker, oro europeo a Budapest nei 100 farfalla, terza in 1.58.98.
Buon inizio di stagione, infine, per Chiara Boggiatto che vince i 200 rana in 2.26.00.
Tra gli stranieri, ottime prestazioni dell'olandese Marieen Veldhuis: prima nei 50 stile libero in 24.39, davanti alla svedese Therese Alshammar, e nella distanza doppia con il tempo di 52.64 avanti a Federica Pellegrini.
Il programma della seconda edizione del Gran Premio Italia in vasca da 25 metri prevede domani una giornata di riposo e domenica l'appuntamento conclsuivo a Travagliato (BS). Finali in diretta su Rai Sport Sat dalle 16.
     
Vai ai risultati completi


GRAN PREMIO ITALIA 2006
Viareggio, Genova e Travagliato, 9-12 novembre
TRAVAGLIATO, 12 NOVEMBRE

Mattina, ore 9.00 Qualificazioni
200 misti
100 dorso
100 rana
100 farfalla
400 stile libero
200 dorso
200 rana
200 farfalla
100 misti
200 stile libero

Pomeriggio, ore 16 Finali
(diretta su Rai Sport satellite)


Valerio Salvati
Nostro Inviato