Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

instagram

Magnini e Filippi testimonial Presentata "La Sirenetta"

News Nuoto precedenti

Il campione del mondo dei 100 sl e la campionessa d'Europa dei 400 misti a Milano col Presidente Barelli per promuovere i benefici del nuoto e il ruolo delle scuole federali. Bud Spencer, influenzato, invia una poesia

MILANO
Il nuoto e i suoi benefici sono stati i temi centrali della tavola rotonda che si è tenuta questa mattina nell'aula Pio XI dell'Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano con il patrocinio della Federazione Italiana Nuoto e della Buena Vista Home Entertainment (Disney). La discussione dal titolo  “ACQUA: EDUCAZIONE AL BENESSERE - I Benefici Psico-fisici del Nuoto” è stata l'occasione d’incontro delle Istituzioni è della presentazione della edizione rimasterizzata de "La Sirenetta", il film della Walt Disney del 1989 che sarà disponibile per la prima volta in DVD dal 15 novembre.
Testimonial d'occasione il campione del mondo Filippo Magnini nella veste di Tritone e la campionessa d'Europa Alessia Filippi nel ruolo della Sirenetta.
I due nuotatori si raccontano e spiegano il loro rapporto con l'acqua. "Ho iniziato a nove anni per irrobustirmi - ha detto Magnini - A quell'età conta molto la responsabilità dei genitori che non devono obbligare i figli ma aiutarli nella scelta dello sport a loro più indicato. L'acqua adesso è la mia vita e, fortunatamente, il mio lavoro".
"Io ho iniziato molto piccola, a tre anni - ha aggiunto la Filippi - L'impatto con la piscina è stato traumatico. Ho pianto per un mese ma senza che i miei genitori mi obbligassero in alcun modo a proseguire. Poi il mio primo successo: nei 50 stile libero con ciambella. Tutto è iniziato da lì. Il nuoto è diventato la mia passione e l'acqua mia amica. L'avversario è il tempo. Invito tutti a provare la bellezza di questo sport e le sue sensazioni meravigliose: ti completa, ti responsabilizza, ti aiuta ad affrontare la vita".
La tavola rotonda è stata aperta dal Presidente della Federazione Italiana Nuoto, Paolo Barelli. "Sono particolarmemte felice di essere all'Università Cattolica del Sacro Cuore - ha detto - Rappresenta l'eccellenza del mondo universitario, così come noi, attraverso le scuole nuoto federali, rappresentiamo l'eccellenza nel nuoto. Molte cose ci accomunano oggi. La Sirenetta è un cartoon trasversale, adatto a tutte le fasce di età; mentre il nuoto, con i suoi cinque milioni di praticanti in Italia, aiuta il benesse psico fisico di tutte le famiglie. La Fin ha circa 1500 società affiliate che ogni giorno lavorano con tecnici qualificati per diffondere la cultura dell'acqua e preparare i campioni del domani come Filippo Magnini e Alessia Filippi, testimonial d'eccezione della campagna promozionale in cui sono coinvolte tutte le scuole nuoto federali". "La Fin è da sempre impegnata a diffondere i valori dell'acqua - ha continuato Barelli - sia a livello agonistico, come dimostrano i due campioni che sono presenti oggi, sia a livello sociale, come dimostra Marco Tartaglia, Maestro di Salvamento, Assistente Bagnanti, che con la sua perizia e il suo sangue freddo ha tratto in salvo se stesso e chi ha avuto la fortuna di stargli vicino durante la tregedia dello Tsunami". 
L’accordo di partnership prevede molteplici iniziative collaterali, tra le quali il coinvolgimento delle 400 Scuole Nuoto federali attraverso un concorso che metterà in palio oltre 70 corsi gratuiti di tre mesi per ragazzi dai 6 ai 14 anni.
Alla conferenza hanno partecipato anche il Segretario Generale Antonello Panza, il Presidente della Sezione Salvamento Angelo Lattarulo, il Maestro di Salvamento, eroe per caso durante lo Tsunami, Marco Tartaglia, il Preside della facoltà di Scienze della Formazione all’Università Cattolica Michele Lenoci, Il Docente di Metodi e Didattiche delle discipline motorie all’Università Cattolica Francesco Casolo, e il Direttore Marketing della Buena Vista Home Entertainment Laura Nuvoli.
Doveva essere presente anche Bud Spencer, ponte ideale tra il nuoto - è stato il primo italiano a scendere sotto il minuto nei 100 stile libero in vasca lunga - e lo spettacolo. Purtroppo l'influenza l'ha rubato alla platea. Carlo Pedersoli ha voluto comunque essere presente, con una sua poesia, dal titolo "Mare", che avrebbe avuto il piacere di condividere.
Mare,
Dio ti ha donato il seme della vita!
Quasi sempre calmo,
perennemente mosso,
a volte agitato,
che con le tue onde raggiungi la costa
e una sola goccia
della tua bianca schiuma
copre e rende madre la terra.






Passariello e Salvati
Nostri Inviati