Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

instagram

Europei di Helsinki Magnini ancora d'oro

News Nuoto precedenti
images/joomlart/article/e9212c52740095b35102c288be63abe0.jpg

Batte Nystrand e si conferma campione dei 100 stile libero. Argento della Pellegrini nei 400 sl sotto i 4 minuti e di Terrin nei 50 rana. Domani giornata conclusiva con dodici finali

HELSINKI
Magnini si conferma campione d'Europa nei 100 stile libero. Federica Pellegrini conquista l'argento e rompe il muro dei quattro minuti nei 400 stile libero. Alessandro Terrin si inchina solo all'ucraino Oleg Lisogor, al sesto titolo consecutivo nei 50 rana.
La terza giornata degli Europei Indoor di Helsinki è ricca di conferme per gli Azzurri, già a quota cinque medaglie.
La prima di oggi la conquista Federica Pellegrini con una gara impressionante, dal valore storico per il nuoto italiano. La vice campionessa olimpica e mondiale si esalta nella scia della francese Laure Manaudou e chiude i 400 sl in 3'59"66 (57.71, 1.58.36, 2.59.47), limando ben 3.15 al precedente che aveva stabilito vincendo il bronzo lo scorso 10 dicembre a Trieste. La Pellegrini è stata l'unica atleta capace di non perdere il contatto con la Manaudou, autrice del record del mondo in 3.56.09 (56.19, 1.55.81, 2.56.26). "Questo tempo significa tanto - commenta la 18enne campionessa uscente dei 200 stile libero in programma domani - Mi ripaga dei sacrifici che ho sostenuto per recuperare dall'infortunio alla spalla e per cambiare nuotata e mi trasmette fiducia nel lavoro che sto svolgendo col Ct Alberto Castagnetti. Mi sto avvicinando al top. L'obiettivo - concluce - è ridurre il gap con la Manaudou per le Olimpiadi di Pechino". Quinta Alessia Filippi in 4.03.82, comunque soddisfatta: "Non avevo preparato la gara, siamo in una fase di passaggio verso i Mondiali. Mi auguro di ottenere un buon risultato nei 400 misti, ma non aspettatevi un crono di rilievo".
All'impresa della Pellegrini segue l'oro di Filippo Magnini; una conferma ottenuta con la testa più che con gambe e braccia. Le semifinali avevano indicato chiaramente che lo svedese Stefan Nystrand, peraltro già battuto agli Europei, stava meglio (47.11 contro 47.62). Anche Magnini aveva dichiarato di non sentirsi bene e di non credere fosse avvicinabile il 47 netto. Invece il campione mondiale ed europeo ha cambiato tattica e, anziché lasciare andare lo svedese nelle prime vasche, lo ha contenuto fino ai 75 metri per poi vincere in 46.81 (22.94 ai 50) contro 47.05 (22.34). "Sapevo che stava meglio lui - spiega Magnini - così ho controllato la sua spinta con un po' di gambe per poi accelerare solo nell'ultima vasca. Credo che questo successo sia prevalentemente di testa. Ringrazio il mio allenatore, il tecnico federale Claudio Rossetto, e la fisioterapista Valentina Sacchi che ieri sera è riuscita a snodarmi: dopo la semifinale mi sentivo poco mobile. Dedico la medaglia a mio nonno Guido che purtroppo non c'è più".
Argento, come agli Europei di Trieste e ai Mondiali di Shanghai, di Alessandro Terrin nei 50 rana. Avanti, come sempre se non per l'ex aequo degli Europei di Budapest, l'ucraino Oleg Lisogor che si impone in 26.50 con 42 centesimi di vantaggio sull'Azzurro, comunque soddisfatto: "Sapevo che oggi sarebbe stato ancora più difficile toccare prima di Lisogor - commenta - Mi sento veloce ma non brillante, esplosivo, e ho compiuto un errore in partenza che mi ha penalizzato. Resta una medaglia importante - conclude - che mi trasmette ottimismo in vista dei Mondiali".
Domani giornata di chiusura. In programma dodici finali.
 
consulta i risultati delle batterie 
consulta i risultati del pomeriggio


EUROPEI DI HELSINKI
MEDAGLIE E RECORD DELL'ITALNUOTO
MEDAGLIE (2-2-1) 7 dicembre
4x50 MISTA M Bronzo 1.35.20 RI
Cesare Pizzirani 24.83
Alessandro Terrin 26.23
Rudy Goldin 23.04
Filippo Magnini 21.10

8 dicembre
400 misti
Luca Marin Oro 4.01.71 RI

9 dicembre
100 sl
Filippo Magnini Oro 46.81
400 sl
Federica Pellegrini Argento 3.59.66 RI
50 rana
Alessandro Terrin Argento 26.92

RECORD ITALIANI (5)
7 dicembre
100 farfalla M Rudy Goldin 52.01
4x50 mista M Nazionale 1.35.20

8 dicembre
400 misti M Luca Marin 4.01.71
100 farfalla M Rudy Goldin 51.89

9 dicembre
400 sl F Fed. Pellegrini 3.59.66