Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

instagram

Europei di Eindhoven L'Italia nuota nell'oro

News Nuoto precedenti
images/joomlart/article/be2ad223fec60a7e79b4e9d9634634ee.jpg

La Filippi vince gli 800 sl con il record italiano e il pass olimpico, così come la 4x200 femminile di bronzo. Si impone anche Tania Cagnotto nella piattaforma

EINDHOVEN
Quest'Italia è una miniera d'oro! Due medaglie del metallo più pregiato, un bronzo che vale oro, due record italiani e altri due ingressi a Pechino 2008. Tutti successi al femminile nella prima giornata di primavera. Alessia Filippi negli 800 stile libero e Tania Cagnotto dalla piattaforma hanno la medaglia d'oro al collo; ancora Filippi con le compagne Alice Carpanesi, Federica Pellegrini e Renata Spagnolo mostrano con orgoglio quella di bronzo della 4x200.  
Nel nuoto due medaglie, due record italiani e due nuovi pass olimpici. Alessia Filippi vince 800 stile libero, dopo i 400 misti, con il record italiano di 8.23.50 (2.05.48 ai 200, 4.12.88 ai 400, 6.19.23 ai 600), che sgretola il precedente che già le apparteneva (8.28.73) e guadagna la qualificazione ai Giochi Olimpici di Pechino. E' stata una gara in progressione: sesta ai 150 metri, quinta ai 250, quarta ai 400, terza ai 600, fino al primato con le ultime due vasche in 30.84 e 30.40. "Per me è una grande vittoria, ancora più gustosa di quella nei 400 misti. Inoltre era una prova cronometrica per le Olimpiadi e credo che abbia dato un'indicazione importante e che non possiamo sottovalutare. E' la seconda volta che nuoto gli 800 davvero bene, credo di poter migliorare ancora. Sono felice e soddisfatta. Dedico questa medaglia a tutti i miei amici e in particolare a Miro e Svevo, due parenti che mi hanno aiutato da lassù".
Le ragazze della staffetta 4x200 stile libero conquistano la medaglia di bronzo fissando il record italiano: 7.55.69 che è andato a migliorare di quasi sei secondi il precedente di 8.01.11. Tutte e quattro hanno dato il massimo: Alice Carpanese, Federica Pellegrini (1'54"98, crono più veloce al mondo mai nuotato in frazione), Alessia Filippi e Renata Spagnolo e per la 4x200 c'è un posto quasi sicuro alle Olimpiadi (limite 7.56.00). "Un sogno meraviglioso" lo definiscono Carpanese e Spagnolo; "siamo felicissime, non speravamo di essere così velici" aggiunge la Filippi, stanca ma raggiante dopo le due gare ravvicinate; "il merito è stato di tutte" assicura la Pellegrini, soddisfattissima per la sua frazione super.
C'è gloria anche per i francesi e proprio nella gara di Filippo Magnini. Nella prima semifinale dei 100 stile libero Alain Bernard stabilisce il record del mondo in 47.60 (passaggio ai 50 metri in 22.88) bruciando il precedente di 47.84 che apparteneva al padrone di casa Pieter van den Hoogenband. Filippo Magnini con 48.97 e Christian Galenda con 49.12 si sono qualificati alla finale di domani. Il due volte campione del mondo Filippo Magnini fa i complimenti a Bernard. "E' stato bravissimo. Nella seconda vasca è tornato molto forte. E' migliorato molto e in questo momento è tra i più forti al mondo. Io sono ancora lontano dalla forma migliore, mi auguro che lui sia già al top altrimenti alle Olimpiadi sarà ancora più dura di quanto pensassi. Gli obiettivi, comunque, non cambiano". 
Nei tuffi la regina è Tania Cagnotto che si impone dalla piattaforma con un punteggio molto alto: 355.35 con 5 salti a disposizione e una media punti di poco più di 70 a round. "Sono davvero contenta. Oggi ho fatto una delle più belle gare e ho raggiunto un punteggio tra i più alti. Dire che mi aspettavo di vincere è difficile perchè sapevo che la Prokopchuk aveva un coefficiente più alto del mio ma durante la gara ho capito che potevo riuscirci. Questa volta è andato tutto benissimo". In finale con la Cagnotto c'era anche Valentina Marocchi che si è classificata quinta con 316.10. "Alla fine poteva andare meglio ma in questo momento non sono al massimo della forma e quindi va bene anche così". 
Nella finale dei 3 metri, vinta dall'intramontabile Sautin (quasi perfetti gli ultimi due tuffi) Tommaso Marconi si è classificato al nono posto con 391.75 punti e Nicola Marconi al decimo con 384.65. Il russo, che ha compiuto 34 anni una settimana fa, ha vinto con 493.70 punti, davanti all'ucraino Kvasha (468.70) e al finlandese Puhakka (441.80). "Oggi hanno saltato al di sotto delle loro possibilità - ha detto il Ct Cagnotto - e non sono riusciti a tirare fuori il meglio, come di solito fanno in finale. Il podio era fuori dalla nostra portata ma si poteva fare qualcosa di più". Su Sautin aggiunge. "Per lui il tempo sembra non passare mai. E' un fuoriclasse e in occasioni come queste si esalta. Non ci sono più aggettivi per descriverlo". 
 
FORZA AZZURRI. Non mancano i fans dell'Italia a Eindhoven. Sono un gruppo di ragazzi, tutti ventenni. Hanno occhiali colorati giganteschi. "Così le telecamere ci inquadrano sicuramente". Hanno pagato 11 euro per guardare le gare di tuffi. "Il biglietto vale tutta la giornata, solo per i tuffi, ma dalla tribuna laterale riusciamo a vedere anche il nuoto".   
  
consulta i risultati ufficiali
consulta la pagina dedicata agli Europei sul sito FIN


CAMPIONATI EUROPEI EINDHOVEN 2008
Nuoto e Tuffi - Risultati 4^ giornata
Nuoto - Semifinali e Finali

200 rana f
14. C. Boggiatto 2.32.41

100 stile libero m
5. F. Magnini 48.97 qualificato in finale
7. C. Galenda 49.12 qualificato in finale

50 dorso m - Finale
1. A. Grigoriadis (Gre) 25.13
2. F. Lang (Sui) 25.18
3. L. Krizko (Svk) 25.44
7. M. Di Tora (Ita) 25.66

800 stile libero f - Finale
1. A. Filippi (Ita) 8.23.50 R.I.
2. E. V. Garcia (Esp) 8.24.08
3. C. Potec (Rom) 8.25.28

4x200 sl f - Finale
1. Francia 7.52.09
2. Gran Bretagna 7.52.36
3. Italia 7.55.69 R.I.
A. Carpanese 2.01.06, F. Pellegrini 1.54.98
A. Filippi 1.58.47, R. Spagnolo 2.01.18

Tuffi - Finali

Trampolino 3 mt m - Finale
1. D. Sautin (Rus) 493.70
2. I. Kvasha (Ukr) 468.70
3. J. Puhakka (Fin) 442.80
9. T. Marconi (Ita) 391.75
10. N. Marconi (Ita) 384.65

Piattaforma f - Finale
1. T. Cagnotto (Ita) 355.35
2. I. Prokopchuk (Ukr) 328.35
3. E. Eggers (Swe) 319.65
5. V. Marocchi (Ita) 316.10

LE MEDAGLIE ITALIANE AGLI EUROPEI

ORI (3)
Alessia Filippi nei 400 misti
Alessia Filippi negli 800 stile libero
Tania Cagnotto dalla piattaforma

ARGENTI (7)
Giulia Lapi e Beatrice Adelizzi nel Duo

Squadra
- Federica Tommasi, Sara Sgarzi,
Elisa Bozzo, Francesca Gangemi,
Alessia Bigi, Costanza Fiorentini,
Manila Flamini e Mariangela Perrupato

Libero Combinato
- Alessia Bigi, Elisa Bozzo,
Costanza Fiorentini, Manila Flamini,
Francesca Gangemi, Giulia Lapi,
Mariangela Perrupato, Dalila Schiesaro,
Sara Sgarzi, Federica Tommasi

Massimiliano Rosolino nei 400 sl

Staffetta 4x100 sl maschile
- Massimiliano Rosolino, Alessandro Calvi,
Christian Galenda e Filippo Magnini

Staffetta 4x100 sl femminile
- Erica Ferraioli, Federica Pellegrini,
Maria Laura Simonetto e Cristina Chiuso

Samuel Pizzetti negli 800 sl

BRONZI (4)
Beatrice Adelizzi nel Solo
Christopher Sacchin nel trampolino 1 mt
Massimiliano Rosolino nei 200 sl
Staffetta 4x200 sl femminile
- Alice Carpanese, Federica Pellegrini
Alessia Filippi, Renata Spagnolo

RECORD ITALIANI (4)
Mirco Di Tora nei 100 dorso in 54.75
Staffetta 4x100 sl fem. in 3.41.06
Ferraioli, Pellegrini, Simonetto, Chiuso
Alessia Filippi negli 800 sl in 8.23.50
Staffetta 4x200 sl fem in 7.55.69
Carpanese, Pellegrini, Filippi,
Spagnolo

QUALIFICAZIONI OLIMPICHE DEL NUOTO* (7)
Alessia Filippi nei 400 misti
Massimiliano Rosolino nei 400 sl
Massimiliano Rosolino nei 200 sl
Emiliano Brembilla nei 200 sl
Alessio Boggiatto nei 200 misti
Alessia Filippi neglio 800 sl
Staffetta 4x200 stile libero femminile**

* Già qualificate le staffette maschili;
in attesa di conferma la 4x100 mista femminile
** In attesa che la FINA comunichi il 31 maggio,
sulla base dei tempi mondiali, le quattro
squadre che hanno diritto a partecipare.
Il tempo dell'Italia, comunque, è rassicurante.

Massimo Cicerchia
Nostro Inviato