Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

instagram

IV Gran Premio Italia<br>Il bello delle donne

News Nuoto precedenti
images/joomlart/article/28550f24a50d10b6b8ef45191e04f117.jpg

Nella prima giornata Plos nei 100 rana, Segat nei 200 farfalla e Gemo nei 50 farfalla firmano i record italiani in vasca corta. Pellegrini ci va vicina nei 200 sl. Domani si riprende alle 9

VIAREGGIO
Tre record italiani assoluti. Uno mancato di quattro centesimi. Riparte in velocità la stagione del nuoto azzurro. La prima giornata del 4° Gran Premio Italia - 32° meeting internazionale "Mussi, Lombardi, Femiano" di Viareggio ha offerto spunti tecnici molto interessanti. Domani la seconda giornata dedicata agli assoluti (batterie alle 9 e finali alle 16) e domenica spazio alle categorie giovanili.
DONNE DA RECORD. Sono quattro le azzurre in copertina oggi. Ombretta Plos (Salaria Nuoto) ha stabilito il record italiano dei 100 rana in 1'06"91 (31"67) migliorando il precedente di 1'06"98 che apparteneva a Chiara Boggiatto, con il quale aveva conquistato il bronzo agli Europei di Trieste l'11 dicembre 2005.
Francesca Segat (Fiamme Gialle) ha migliorato il primato dei 200 farfalla in 2'05"00 (28"66, 1'00"17, 1'32"12), nuotando 91 centesimi meglio di quanto aveva fatto per conquistare l'argento ai Mondiali di Shanghai il 5 aprile 2006.
Elena Gemo (CC Aniene) ha migliorato il limite dei 50 farfalla classificandosi seconda con 26"52 alle spalle della svedese, primatista europea, Therese Alshammar, prima in 25"93. La Gemo ha sottratto 13 centesimi al precedente di Cristina Maccagnola (che è datato 27 novembre 2005 agli Assoluti di Trieste).
I record potevano essere quattro. Federica Pellegrini (CC Aniene) ha vinto i 200 stile libero in 1'55"19 (27"51, 56"66, 1'26"11), chiudendo con quattro centesimi in più del suo primato italiano con il quale conquistò l'argento mondiale a Shanghai il 9 aprile 2006. Lontane più di quattro secondi le spagnole Castro e Villaecija, seconda e terza.
BRILLANO I GIOVANI. Nelle batterie del mattino, il risultato migliore, anche in virtù dei suoi 18 anni, è stato quello di Marco Orsi (Uisp Bologna) con 22"08 nei 50 stile libero. Orsi, campione del mondo juniores con la staffetta 4x100 stile libero a Monterrey (48"99 lanciato), ha ottenuto il primato personale. Nella finale di oggi pomeriggio Orsi si è classificato terzo con 22"21, dietro ad Alessandro Calvi (CS Carabinieri) con 21"78 e l'americano Nicholas Brunelli con 21"61.
CERIMONIA DI COMMEMORAZIONE. Prima dell'inizio delle finali è stato osservato un minuto di raccoglimento in memoria dei tre agenti caduti nell'attentato del 22 ottobre 1975 Gianni Mussi, Giuseppe Lombardi e Armando Femiano. Alla cerimonia sono intervenuti i rappresentanti del Comune di Viareggio, Provincia di Lucca e Commissariato della PS di Viareggio. Per la FIN il Delegato Provinciale Franca Zappelli.
GARE IN TV. E' possibile seguire lo spettacolo in tv su Rai Sport Più in differita venerdì 21 novembre dalle 21 alle 22.15, sabato 22 novembre dalle 23.45 all'1.45, ed in replica domenica dalle 9.30 alle 10.40.
   
Risultati completi
 
Programma gare