Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

instagram

Assoluti di Riccione<br>Brillano nuove stelle

News Nuoto precedenti
images/joomlart/article/81340dbebe9b81cf767a4fe90213bc86.jpg

Belotti e Lestingi cancellano i record storici di Rosolino e Merisi. Strappano il pass iridato anche Panara e Facchinelli. Cadono otto primati assoluti. In cinque già a Roma09

RICCIONE
Il giovane nuoto italiano cresce, stacca i campioni da copertina e comincia a riscrivere la storia. Accade a Riccione, nella seconda giornata degli Assoluti Primaverili di nuoto, nel corso della quale il campione di tutto Massimiliano Rosolino (60 medaglie internazionali tra Olimpiadi, Mondiali ed Europei), e Lele Merisi, autore del più vecchio record italiano ancora imbattuto sino al pomeriggio di oggi e attuale allenatore della DDS, lasciano il passo all'incedere di Marco Belotti e Damiano Lestingi.
Belotti, 20 anni, bresciano e bergamasco di adozione, vince i 200 stile libero in 1'46"33 (24"80, 51"78, 1'18"98), 27 centesimi in meno del precedente record italiano che aveva realizzato Rosolino nelle semifinali di Sydney 2000 in 1'46"60 (25"23, 52"08, 1'19"31), prima di cogliere il bronzo nell'Olimpiade che consacrò il nuoto italiano con il suo oro nei 200 misti e quelli di Domenico Fioravanti nei 100 e 200 rana (arrivarono anche l'argento nei 400 stile libero di Rosolino e il bronzo di Davide Rummolo nei 200 rana).
Asciugamano britannico sulle spalle, "pensavo all'Olimpiade di Londra", Belotti è secondo sino a metà gara solo al due volte campione del mondo dei 100 stile libero Filippo Magnini, che chiuderà col primato personale di 1'46"89 (24"60, 51"61, 1'19"79) e un miglioramento di 27 centesimi; nella terza vasca gli da' quasi un secondo (27"20 e 28"18), lo supera e tiene sino alla fine. Terzo Emiliano Brembilla in 1'47"33; quarto Rosolino in 1'48"04.
 "Credevo di essere partito troppo forte - racconta Belotti, tesserato da tre anni con Circolo Canottieri Aniene di Roma dopo essere cresciuto nella Bergamo Nuoto - Pensavo di misurare la gara su Rosolino e a Brembilla, ma ai 50 ero troppo avanti rispetto a loro. Nella seconda vasca ho controllato cercando di restare ai piedi di Magnini per non spendere troppo. Nella terza ho capito ancora di avere tanta energia, così ho accelerato e sono passato in testa. Gli ultimi 50 metri sono stati una sofferenza, infatti ho pagato sia su Magnini sia su Brembilla, ma il vantaggio acquisito mi ha consentito di toccare per primo".
Simpatico, un po' allergico all'allenamento, Belotti ringrazia "papà Giancarlo, che mi ha spinto a lasciare Bergamo per Roma dicendomi che un giorno l'avrei ringraziato, e Gianni Nagni (tecnico federale e dell'Aniene), che è riuscito a farmi allenare con continuità. Sì, perché non sono un atleta che ama l'allenamento, anzi sono piuttosto sfaticato, ma dopo i quarti posti con le staffette 4x100 e 4x200 stile libero alle Olimpiadi di Pechino ho capito che per ottenere grandi risultati bisogna soffrire ed essere determinati anche nella quotidianità. Questo tempo è il risultato del lavoro svolto tutti i giorni, è la ragione per cui sto cercando di regolarizzare il mio impegno. Ho battuto un record storico, il tempo di un campione, di un esempio per tutto il nuoto italiano, Massimiliano Rosolino. Ora desidero di più. L'appetito vien mangiando: vorrei arrivare ai Mondiali di Roma con l'1'45" nelle braccia".
Iscritto alla facoltà di Manager dello Sport all'Università di Teramo "ancora non ho dato un esame, ma vorrei chiudere l'anno accademico con due firme sul libretto", Belotti è cresciuto con il mito di Fioravanti "e non perché avesse un talento immenso e poca voglia di lavorare, forse come me, ma perché in piscina era unico per la sua naturalezza", e con un esempio da seguire nello stile libero, l'australiano Ian Thorpe: "nato per vincere, l'atleta che ha cambiato il nuoto".
Passa meno di un quarto d'ora e tocca a Damiano Lestingi (anche lui dell'Aniene) dare un'ulteriore spallata ai miti del passato. S'impone nei 200 dorso in 1'56"91 (27"80, 57"28, 1'27"06) e lima di 79 centesimi all'1'57"70 (28"35, 58"07, 1'28"07) con cui Emanuele Merisi vinse gli Assoluti di Livorno del 1996 (8 marzo) prima di conquistare alle Olimpiadi di Atlanta la medaglia di bronzo. Un incremento d'eccezione per il dorsista di Civitavecchia che compirà 20 anni il 22 aprile prossimo e che il 15 febbraio scorso aveva stabilito il personale a Sabadell con il tempo di 1'58"02, già record cadetti. "Finalmente sono riuscito a disputare una gara con cervello. Agli Europei di Eindhoven (sesto) e alle Olimpiadi di Pechino (undicesimo) ero partito troppo forte, a Sabadell troppo piano. Qui sono riuscito a nuotare in modo equilibrato. Dedico questo momento al mio tecnico Fabio De Santis, che mi segue da quando sono un ragazzino e mi sprona continuamente a credere in me stesso, e alla città di Civitavecchia, sempre molto affettuosa con me". Gara quasi perfetta con distacchi incolmabili per Mattia Aversa, secondo in 1'58"18, e Sebastiano Ranfagni, terzo in 1'58"50. "Sono molto contento di aver strappato a Merisi il record italiano ma lui resta unico, il suo 1'57"70 del 1996 oggi varrebbe 1'54. Non esagero. Lele resta inimitabile".
 
GLI ALTRI RECORD ASSOLUTI. Oltre alle firme d'autore di Belotti e Lestingi, ovviamente qualificati ai Mondiali di Roma, la seconda giornata dei Primaverili di nuoto è stata caratterizzata da altri sei primati assoluti e dodici di categoria che si sono succeduti tra le gare del mattino e quelle del pomeriggio.
Gli altri due record che valgono i pass iridati sono quelli di Roberta Panara (DDS) nei 50 rana in 31"08 e di Paolo Facchinelli (NC Azzurra 91) nei 50 farfalla in 23"60.
Panara migliora il record realizzato nella quinta batteria in 31"28 che limava quello precedentemente ottenuto da Ombretta Plos (Salaria Nuoto) nella quarta batteria in 31"61. Il precedente di riferimento era il 31"72 ottenuto proprio da Panara agli Assoluti di Livorno il 2 aprile 2008. Facchinelli in 23"60 migliora il precedente di questa mattina (23"69) e il 23"74 che Mattia Nalesso aveva nuotato agli Assoluti di Lovadina di Spresiano il 17 luglio 2008.
Nei 100 dorso Elena Gemo (CC Aniene) con il tempo di 1'00"89 (29"73 ai 50 metri) batte il precedente che apparteneva ad Alessia Filippi con 1'01"52 del 25 marzo 2006 a Riccione. 
 
I RECORD DI CATEGORIA. Dodici in totale. Oltre a quello di Lestingi per la categoria cadetti nei 200 dorso, Matteo Pellizzari (Nuoto Club Brescia) stabilisce il record italiano juniores nei 200 misti con 2'02"22; Luccio Spadaro (Sporting Club Flegreo) il record italiano juniores e cadetti nei 50 farfalla con 24"05, poi 24"04 in finale; Martina Carraro (Genova Nuoto) il record italiano juniores nei 50 rana prima con 32"23, poi con 32"20. Nelle batterie precedenti dei 50 rana, Flavia Maria Zauli (Aurelia Nuoto) e Martina Cunico (Team Lombardia Nuoto) avevano già stabilito il record italiano juniores rispettivamente con 32"60 e 32"46. Nelle prime frazioni della 4x100 stile libero cade due volte il record cadetti, prima Luca Dotto (Plain Team Veneto) in 49"22, poi con Marco Orsi (Uisp Bologna) in 49"13.
 
Risultati completi
 
Tempi limite mondiali
 


ASSOLUTI PRIMAVERILI - 4/8 marzo
Rccione - Piscina Comunale
Podi della giornata, Qualificati e Programma Gare
Qualificati ai Mondiali (5)

Alessia Filippi nei 1500 sl
Roberta Panara nei 50 rana
Paolo Facchinelli nei 50 farfalla
Marco Belotti nei 200 sl
Damiano Lestingi nei 200 dorso

Record italiani (8)

50 rana F (5/3)
Roberta Panara 31"08
Roberta Panara 31"28
Ombretta Plos 31"61

50 farfalla (5/3)
Paolo Facchinelli 23"60
Paolo Facchinelli 23"69

100 dorso F (5/3)
Elena Gemo 1'00"89

200 sl M (5/3)
Marco Belotti 1'46"33

200 dorso M (5/3)
Damiano Lestingi 1'56"91

Podi della 2^ giornata

Finale 100 dorso F
1. Elena Gemo (CC Aniene) 1.00.89 R.I.
2. Valentina De Nardi (CS Esercito) 1.01.72
3. Federica Pellegrini (CC Aniene) 1.01.76

Finale 200 sl M
1. Marco Belotti (CC Aniene) 1.46.33 R.I.
2. Filippo Magnini (Larus Nuoto) 1.46.89
3. Emiliano Brembilla (Ispra Swim Planet) 1.47.33

Finale 50 rana F
1. Roberta Panara (DDS) 31.08 R.I.
2. Ombretta Plos (Salaria Nuoto) 31.70
3. Chiara Boggiatto (Nuoto Livorno) 31.85

Finale 50 farfalla M
1. Paolo Facchinelli (NC Azzurra 91) 23.60 R.I.
2. Mattia Nalesso (CS Carabinieri) 23.68
3. Lorenzo Benatti (CC Aniene) 23.95
4. Lucio Spadaro (SC Flegreo) 24.04 R.I.J.

Finale 50 sl F
1. Cristina Chiuso (Aurelia Nuoto) 25.78
2. Livia Travaglini (NC Azzurra 91) 25.86
3. Silvia Copetta (Plain Team Veneto) 25.87

Finale 200 dorso M
1. Damiano Lestingi (CC Aniene) 1.56.91 R.I.
2. Mattia Aversa (CC Aniene) 1.58.18
3. Sebastiano Ranfagni (CS Carabinieri) 1.58.50

Serie 400 misti F
1. Alessia Filippi (Aurelia Nuoto) 4.37.35
2. Veronica Massari (Fiamme Azzurre) 4.46.83
3. Elisa Pasini (Ispra Swim Planet) 4.50.18

Finale 200 misti M
1. Alessio Boggiatto (CC Aniene) 2.00.03
2. Luca Angelo Dioli (Geas Nuoto) 2.01.05
3. Niccolò Florenzano (RN Florentia) 2.02.11

Staffetta 4x200 sl F
1. CC Aniene (Migliori, Giacchetti,
Borghetti, Pellegrini) 8.08.41
2. CS Esercito 8.11.13
3. GS Fiamme Azzurre 8.11.25

Staffetta 4x100 sl M
1. CS Carabinieri (Calvi, Nalesso,
Ranfagni, Sciocchetti) 3.18.48
2. CC Aniene 3.18.66
3. Aurelia Nuoto 3.19.26

Qualificati ai Mondiali di Roma 2009

Alessia Filippi 1500 stile libero
Marco Belotti 200 stile libero
Roberta Panara 50 rana
Paolo Facchinelli 50 farfalla
Damiano Lestingi 200 dorso

Programme gare

Venerdì 6 marzo – mattino
- Batterie 400m stile libero Maschile
- Batterie 50m dorso Femminile
- Batterie 50m dorso Maschile
- Batterie 100m farfalla Femminile
- Batterie 100m rana Maschile
- Batterie 400m stile libero Femminile
- Batterie 50m stile libero Maschile

Venerdì 6 marzo – pomeriggio
(differita Rasisport Più 22.30-23.30)
- Finale Giovani 400m stile libero Maschile
- Finale 400m stile libero Maschile
- Finale Giovani 50m dorso Femminile
- Finale 50m dorso Femminile
- Finale Giovani 50m dorso Maschile
- Finale 50m dorso Maschile
- Finale Giovani 100m farfalla Femminile
- Finale 100m farfalla Femminile
- Finale Giovani 100m rana Maschile
- Finale 100m rana Maschile
- Finale Giovani 400m stile libero Femminile
- Finale 400m stile libero Femminile
- Finale Giovani 50m stile libero Maschile
- Finale 50m stile libero Maschile
- Serie 4x100m mista Femminile
- Serie 4x100m mista Maschile

Sabato 7 marzo – mattino
Ore 10.00
- Batterie 200m farfalla Femminile
- Batterie 50m rana Maschile
- Batterie 100m rana Femminile
- Serie minori 400m misti Maschile
- Batterie 100m stile libero Femminile
- Batterie 100m farfalla Maschile
- Batterie 200m misti Femminile
- Terza Serie 800m stile libero Femminile

Sabato 7 marzo – pomeriggio
(diretta Raisport Più 16.30-18)
- Finale Giovani 200m farfalla Femminile
- Finale 200m farfalla Femminile
- Finale Giovani 50m rana Maschile
- Finale 50m rana Maschile
- Finale Giovani 100m rana Femminile
- Finale 100m rana Femminile
- 2^ Serie 400m misti Maschile
- 1^ Serie 400m misti Maschile
- Finale Giovani 100m stile libero Femminile
- Finale 100m stile libero Femminile
- 1^ Serie 800m stile libero Femminile
- Finale Giovani 100m farfalla maschile
- Finale 100m farfalla Maschile
- Finale Giovani 200m misti Femminile
- Finale 200m misti Femminile
- Serie 4x200m stile libero Maschile
- Serie 4x100m stile libero Femminile
- Termine della giornata

Domenica 8 marzo – mattino
- Batterie 100m dorso Maschile
- Batterie 200m dorso Femminile
- Batterie 200m farfalla Maschile
- Batterie 200m rana Femminile
- Batterie 200m rana Maschile
- Batterie 200m stile libero Femminile
- Batterie 100m stile libero Maschile
- Batterie 50m farfalla Femminile
- Terza Serie 1500m stile libero Maschile
- Termine turno del mattino

Domenica 8 marzo – pomeriggio
(diretta Raisport Più 17-18)
- Finale Giovani 100m dorso Maschile
- Finale Giovani 200m dorso Femminile
- Finale Giovani 200m farfalla Maschile
- Finale 100m dorso Maschile
- Finale 200m dorso Femminile
- Finale 200m farfalla Maschile
- Finale 200m rana Femminile
- Finale 200m rana Maschile
- Finale 200m stile libero Femminile
- 1^ Serie 1500m stile libero Maschile
- Finale 50m farfalla Femminile
- Finale 100m stile libero Maschile
- Finale Giovani 200m rana Femminile
- Finale Giovani 200m rana Maschile
- Finale Giovani 200m stile libero femminile
- Finale Giovani 50m farfalla Femminile
- Finale Giovani 100m stile libero Maschile