Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

instagram

Assoluti di Pescara<br>Record Filippi, grinta Chiuso

News Nuoto precedenti
images/joomlart/article/af00d3af9175d828bcc6a4bcd3204ad3.jpg

Le due campionesse dell'Aurelia sul gradino più alto del podio. Alessia vince i 200 misti col record italiano di 2.11.25 e Cristina si conferma regina dei 50 sl. Domani l'utlima giornata

PESCARA
Sale in cattedra Alessia Filippi. Anzi, sale sul gradino più alto del podio con il record italiano dei 200 misti. Vince e illumina la quarta giornata dei campionati assoluti estivi a Pescara. Con 2.11.25 (passaggi 29.66, 1.02.00, 1.40.79) supera tutte e timbra la sesta prestazione europea all time. Alessia Filippi (Aurelia Nuoto) fa meglio di Francesca Segat, (Fiamme Gialle) che era la detentrice del record con 2.12.20 (passaggi 28.81, 1.01.99, 1.41.19) del 7 marzo di quest'anno a Riccione e che oggi è giunta seconda in 2.13.07, e di Erica Buratto (Ispra Swim Planet) che aveva il miglior tempo delle batterie con 2.14.72 e ha chiuso al terzo posto in 2.13.93. 
"Sono contenta! Volevo mettermi in gioco - commenta - e ci sono riuscita molto bene. Ai 200 misti ci tengo ma non sono tra gli obiettivi principali. Ho tante gare. Ora penso al Mondiale. Mancano meno di due mesi e ci tengo tantissimo ad arrivarci al top". 
Cristina Chiuso (Aurelia Nuoto) ha vinto la finale dei 50 stile libero con 25.67 conquistando il quarantesimo titolo italiano della sua carriera, il diciottesimo estivo. E' partita in corsia sei e all'arrivo ha anticipato Laura Letrari (CS Esercito) di un centesimo. "Tanta grinta e un pizzico di fortuna - dice - sono soddisfatta della gara, il tempo non è dei miei migliori". A chi le domanda come si definirebbe, risponde così. "Mi hanno apostrofato vintage. Mi sta bene perché va di moda, è ricercato e piace tanto".
Successo importante e pieno di significati per Michele Cosentino (Ispra Swim Planet) che ha vinto la finale A dei 200 farfalla con 1.56.97 davanti a Francesco Vespe (CS Carabinieri) che ha chiuso con appena due centesimi di ritardo. "Ho fatto tanti cambiamenti - spiega con orgoglio e soddisfazione - ho modificato la nuotata, ho avuto qualche problema all'anca e sono riuscito a superare tutto e tornare ai miei livelli". 
In chiusura di giornata due record per società. La 4x200 stile libero maschile del Circolo Canottieri Aniene si impone in 7.15.03 (Cassio 1.49.50, Di Giorgio 1.49.94, Lestingi 1.47.91, Belotti 1.47.68) abbassando di mezzo secondo il 7.15.53 ottenuto lo scorso 7 marzo agli assoluti di Riccione dallo stesso Aniene; vittoria e record per la 4x100 mista femminile della DDS che con 4.06.18 (Apostoli 1.03.11, Panara 1.07.93, Maccagnola 59.84, Mancin 55.27) ha migliorato il primato che deteneva dal 28/3/2006, Assoluti di Riccione, in 4.08.88.
 
RECORD DI CATEGORIA (3). Tutti al pomeriggio i tre record di categoria stabiliti nella quarta giornata degli Assoluti di Pescara, che portano a 29 il totale dei tricolori. Silvia Di Pietro (Aurelia Nuoto) si è qualificata alla finale dei 100 farfalla in 58.90, abbassando il suo precedente limite juniores di 59.28. Edoardo Giorgetti (CC Aniene) si è classificato secondo nei 200 rana in 2.10.54, primato cadetti. Quarto posto e record cadetti nei 200 misti per Francesca Aceto (SCN Napoli) in 2.14.95. 
  
LA TV DI DOMANI. Domani è in programma la quinta e ultima giornata dei tricolori estivi di nuoto, ultima prova in vista dei Mondiali di Roma '09 e test event dei XVI Giochi del Mediterraneo (25 giugno-5 luglio). Batterie alle 10, semifinali e finali dalle 17 e differita su Rai Sport Più a partire dalle ore 21.50.
 
Vai ai risultati completi




Cicerchia, Larosa
Nostri inviati