Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

instagram

Europei di Budapest Un fondo pieno di speranze

News Nuoto precedenti

Pizzetti chiude col miglior tempo le batterie dei 1500. Colbertaldo quinto al risparmio. Buone sensazioni e tante aspettative per la finale di mercoledì

BUDAPEST
La speranza in fondo è una virtù nella vita, induce alla fiducia e all'ottismo; all'Alfred Hajos può significare medaglia. E allora "speriamo" che Samuel Pizzetti e Federico Colbertaldo riescano mercoledì a incrementare il passo che nelle eliminatorie dei 1500 gli ha consentito di chiudere col primo e quinto tempo complessivo.
Pizzetti copre la distanza in solitario, in 15'03"32, primato personale senza costumone (prec. 15'04"10) e passo  poco superiore ai 30" per vasca; regolare anche l'incedere di Colbertaldo, "almeno finché Bane ha fischiato dalla tribuna (il tecnico Branislav Dinic)", poi  di poco superiore ai 30"5 dai 1000 metri. Prestazioni che trasmettono fiducia, sostenute in scioltezza, senza patemi o sofferenze.
"Siamo stati fortunati perché siamo partiti nell'ultima batteria e già conoscevamo i tempi con cui entrare in finale - racconta il lodigiano Pizzetti, prossimo 24enne il 16 ottobre, tesserato per Carabinieri e Nuotatori Milanesi e allenato da Arnd Ginter - L'importante era qualificarsi e ci siamo riusciti senza soffrire. Le sensazioni provate in acqua sono molto buone; non credevo, per quanto speso, di essere sceso così tanto sotto i 15'10. La finale è aperta, col francese Sebastien Rouault (terzo in 15'06"70) e i polacchi Przemyslaw Stanczyk (quarto in 15'08"54) e Mateusz Sawrymowicz (sesto in 15'09"50) che si sono sicuramente coperti. Mi sento bene - conclude Pizzetti, argento negli 800 agli Europei di Eindhoven, ma mai su un podio internazionale nei 1500 -  Senza costume di nuova generazione respiro meglio, la gambata è più faticosa, ma è un problema comune a tutti. Siamo in finale ed è ora di cogliere l'occasione".
E "sperare" in una doppietta italiana non sembra poi troppa grazia. Anche Colbertaldo è apparso poco affaticato dopo le eliminatorie. "Era inutile tirare. Ai 1000 metri sapevamo di essere già dentro - sottolinea il trevigiano che nuota per la Montebelluna e per le Fiamme Azzurre - Così mi sono risparmiato un po'. Del resto ci aspettano anche gli 800 che sono un'altra gara dove potremo dire la nostra e le cui batterie sono in programma l'indomani della finale dei 1500 - continua Scienzy, fin troppo spesso ai piedi del podio negli ultimi anni e ancora a caccia della prima medaglia internazionale in vasca olimpica nei 1500 -  Gareggiare in corsie vicine ci ha aiutato; abbiamo potuto alternarci nel dettare il ritmo e ricreare in gara ciò che abbiamo simulato in allenamento. Agli Europei di Eindhoven sono stato messo ko da una bronchite; ho tanta voglia di riscattarmi". E noi, intanto, continuiamo a "sperare".
 
Seguono i risultati degli Azzurri nelle batterie della seconda giornata dei campionati europei di nuoto, in svolgimento a Budapest alla piscina Alfred Hajos (evidenziati i primati personali con e senza costumi di nuova generazione). 
       
200 sl M
RI 1'46"29 Emiliano Brembilla, 31 lug 2009 ai Mondiali di Roma
7. Gianluca Maglia 1'49"06 (1'46"88 / 1'48"38) in semifinale
9. Marco Belotti 1'49"74 (1'46"33 / 1'48"61) in semifinale
14. Damiano Lestingi 1'50"21 (1'47"38 / 1'49"14) eliminato
20. Emiliano Brembilla 1'50"47 (1'46"29 / 1'46"94) eliminato
      
100 rana F
RI 1'06"86 Ilaria Scarcella, 28 mag 2009 agli Assoluti di Pescara
8. Chiara Boggiatto 1'09"25 (1'07"15 / 1'08"48) in semifinale
9. Michela Guzzetti 1'09"43 (1'08"83 senza costumone) in semifinale
   
200 misti M
RI 1'58"33 Alessio Boggiatto, 29 lug 2009 ai Mondiali di Roma
24. Luca Angelo Dioli 2'04"29 (2'01"05 / 2'01"91) eliminato
27. Federico Turrini 2'04"93 (2'00"73 / 2'01"57) eliminato
       
100 sl F
RI 53"55 Federica Pellegrini, 7 mar 2009 agli Assoluti di Riccione
21. Chiara Masini Luccetti 56"21 (55"81 / 56"06) eliminata
29. Erika Ferraioli 56"57 (55"60 senza costumone) eliminata
DNS Silvia Di Pietro (55"58 / 56"09)
     
1500 sl M
RI 14'48"28 Federico Colbertaldo, 2 ago 2009 ai Mondiali di Roma
1. Samuel Pizzetti 15'03"32 pp senza costumone (15'00"70 / prec. 15'04"10) in finale l'11/8
5. Federico Colbertaldo 15'08"83 (14'48"28 / 14'50"59) in finale l'11/8
  

consulta i risultati ufficiali