Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

instagram

Esordienti A Sui blocchi a Rovereto

News Nuoto precedenti
images/joomlart/article/088372170b503da25dce7189d88df828.jpg

Il 9 e 10 luglio oltre 200 atleti tra gli 11 e i 13 anni in vasca per la 17esima edizione del campionato nazionale che assegna il trofeo alla Regione vincitrice della classifica

ROMA
Svelate in conferenza stampa le novità della diciassettesima edizione del Campionato Nazionale Esordienti A che avrà luogo sabato 9 e domenica 10 luglio presso il Centro Natatorio di Via Udine a Rovereto.
Quest'oggi nella sala consiliare del Comune di Rovereto erano presenti l'Assessore allo Sport del Comune di Rovereto Franco Frisinghelli, il direttore dell'Ufficio Sport della Provincia autonoma di Trento Sergio Anesi, il Fiduciario del Coni Trentino Franco Scantaburlo, il presidente del Comitato Fin Trentino Mario Pontalti e il Responsabile Tecnico delle Squadre Giovanili della Federazione Italiana Nuoto Walter Bolognani. Anche il sindaco di Rovereto Andrea Miorandi è intervenuto per portare i saluti di tutta l'amministrazione comunale e i migliori auguri per la riuscita della manifestazione.
Sono numeri importanti quelli del Campionato Nazionale Esordienti "A": due intense giornate di gara con 200 giovani atleti, tra gli 11 e i 13 anni in rappresentanza di 20 regioni italiane, che si affrontano per conquistare l'ambito trofeo all'insegna del divertimento e del confronto. "Si conferma l'attitudine di Rovereto nel porre attenzione al mondo giovanile sportivo in tutte le sue sfaccettature - ha sottolineato l'Assessore Comunale Frisinghelli - grazie anche a felici sinergie in atto con le Federazioni Sportive, con il Coni e la Provincia".
Collaborazioni alle quali hanno fatto riferimento anche Sergio Anesi, direttore dell'Ufficio Sport della Provincia autonoma di Trento e Paolo Scantaburlo, fiduciario Coni Trentino. "Il campionato nazionale di nuoto a Rovereto è un vanto per la nostra città e per il nuovo impianto comunale che è in fase di ampliamento e saprà essere sicuramente all'altezza delle aspettative - ha poi continuato Frisinghelli - L'intenzione è quella di proseguire anche per il futuro e renderlo un appuntamento fisso per la nostra città".
"Atleti provenienti da tutte le regioni italiane, alla loro prima esperienza in una manifestazione di livello nazionale, portano un coinvolgimento che accomuna accompagnatori, genitori, parenti e simpatizzanti - ha spiegato Mario Pontalti, presidente del Comitato Fin Trentino - Le sedici edizioni precedenti erano state organizzate sull'Altopiano della Paganella, a Molveno, ma per il 2011 la felice sinergia con il Comune di Rovereto e la 2001 Team, ente gestore dell'impianto natatorio, ci permette di dare ancora più lustro e migliorare l'organizzazione di una manifestazione che non ha eguali nel panorama natatorio nazionale. Senza dimenticare che Rovereto può offrire molto anche dal punto di vista turistico ai numerosi genitori che sono al seguito degli atleti. L'esperienza del Comitato Fin Trentino nel gestire questa manifestazione, unita alle nuove sinergie nate negli ultimi mesi ci assicurano un'edizione 2011 con i fiocchi". È confermata anche per quest'anno lo speaker ufficiale Renato Fusi, tra le voci più note delle manifestazioni italiane.
"È un momento unico che genera connubio tra agonismo e divertimento e che proprio nel 2011 ha trovato nuova veste in una città, quella di Rovereto, che può offrire moltissimo - ha aggiunto il trentino Walter Bolognani, responsabile tecnico delle Nazionali Giovanili di Nuoto nel portare anche i saluti del presidente della Federazione Italiana Nuoto Paolo Barelli - Per le giovani promesse del nuoto è un'occasione unica, una prima finestra nel mondo del nuoto agonistico che conta. Tra di loro, sicuramente, troveremo i campioni del domani. Per la prima volta quest'anno sarà distribuito un questionario agli atleti partecipanti per raccogliere preziose informazioni sul percorso agonistico giovanile e sui progetti futuri, così da avere una fotografia istantanea del movimento natatorio giovanile italiano ed agire di conseguenza con progetti ed iniziative ad hoc".  
 
consulta il sito della manifestazione





Ufficio stampa, Comitato FIN Trentino