instagram

Assoluti Invernali Open Report della 3^ sessione

News Nuoto precedenti
images/joomlart/article/4cd100b6d8c2d738ea8e24e343bef518.jpg

Pellegrini vince il titolo nei 400 sl, Magnini nei 200 sl e Scozzoli nei 100 rana. Successi di Boggiatto, Di Pietro, Bonacchi e Pirozzi. Belotti quarto e migliore degli italiani nei 100 farfalla. Applausi a Thorpe e Rosolino. Si torna in vasca alle 16.10

RICCIONE
Subito i 400 stile libero femminili. La gara di Federica Pellegrini, campionessa e primatista mondiale, star del nuoto internazionale, diamante della Nazionale e del Circolo Canottieri Aniene. L'olimpionica dei 200 vince in 4'08”50, davanti alla francese Ophelie Etienne (com'era già accaduto ieri) e alla fondista di Esercito e Nuoto Livorno Martina De Memme. Gara piacevole con Federica e Ophelie intente a superarsi a vicenda: avanti l'azzurra alla virata dei 150, poi è la volta dela francese ai 200 metri e ancora Fede ai 250. Pochi metri prima del passaggio dei 300 Pellegrini si stacca e vince facile. Nelle ultime due vasche Martina De Memme insidia la francese, la supera anche ai 350 metri, ma alla fine chiude al terzo posto che però vale l'argento nella classifica nazionale. Quarta e medaglia di bronzo Alice Nesti (Esercito/Nuotatori Pistoiesi).
“Rispetto al tempo dei 200 stile libero – dice la Pellegrini – questo crono si rapporta più al 4'01” degli Europei in corta di Stettino. Sono comunque soddisfatta del negative split e del cambio ritmo. Le serie sono gare particolari, sicuramente più difficili da gestire al mattino, e non ho ancora i passi gara per andare più forte. Mi attendono otto mesi da vivere col fiato corto, di totale allenamento con una serie di tappe di passaggio e verifica fino alle Olimpiadi”. I passaggi di Federica Pellegrini: 29”53, 1'01”17, 1'33”04, 2'05”48, 2'35”89, 3'06”88, 3'38”02.
La mattinata continua. Niccolò Bonacchi (Nuotatori Pistoiesi) vince i 50 dorso con 25”61, a cinque centesimi dal primato personale, anticipando di 13 centesimi Mirco Di Tora; Silvia Di Pietro (CC Aniene) si prende i 50 farfalla con 26”88. “Finalmene ho superato il problema alla spalla sinistra che mi ha fatto perdere un anno e il lavoro svolto in precedenza – spiega  – Sono tornata a gareggiare a buoni livelli, ad allenarmi con continuità e ho grandi aspettative per il futuro”.
Arrivano i 200 stile libero maschili, l'altra gara di cartello della terza sessione dei campionati assoluti invernali open.
Se li aggiudica l'olandese Sebastiaan Verschuren che vince la prima serie in 1'48”20 (53”08 ai 100 metri) e Filippo Magnini (Larus Nuoto) è secondo e primo degli italiani con 1'48”68 (52”87 a metà gara). “Mi sto allenando molto e ho scaricato solo una settimana – spiega Magnini – e non le tre consuete che mi occorrono per essere brillante. Malgrado ciò ho disputato un Europeo bellissimo e ho ottenuto buoni riscontri cronometrici per avviare la stagione in lunga”. Prima della sfida Italia-Olanda, nella seconda serie si erano misurati Massimiliano Rosolino (Nuotatori Milanesi) e Ian Thorpe, fianco a fianco nelle corsie otto e sette, applauditissimi dal pubblico prima e dopo la gara. Il campione olimpico dei 200 misti a Sydney 2000 ha nuotato in 1'51”85 (54”27 al passaggio di metà gara) e il pluricampione olimpico australiano si è espresso in 1'51”51 (54”97 ai 100 metri). “E' stato bellissimo nuotare al fianco di Thorpe – commenta Rosolino – Dalle sfide olimpiche e mondali sono passati tanti anni ma stiamo entrambi inseguendo un sogno. Sappiamo che sarà difficile qualificarci alle Olimpiadi ma ce la metteremo tutta”. Thorpe ribadisce i concetti espressi al termine dei 100 stile libero: “Mi mancano i passi gara e i tempi sono in linea con quanto mi aspettavo. Ringrazio Riccione e l'organizzazione per il calore e l'accoglenza che mi hanno riservato”.
Al titolo individuale Chiara Boggiatto (Esercito/Nuoto Livorno) nei 50 rana con 32”37, Fabio Scozzoli (Esercito/Imolanuoto) nei 100 rana con 1'00”54 (28”50 al passaggio dei 50 metri) e Stefania Pirozzi (CC Napoli) nei 400 misti con 4'47”26.  “Sono soddisfatto – ha affermato Scozzoli – perchè ho disputato la gara come al solito: passaggio veloce e continuo senza scappare e ultimi 25 metri incrementando il ritmo. Come crono nuotato al mattino è un buon riferimento, considerato che il mio migliore è 60”1 nuotato ai Mondiali di Shanghai”.
Nell'ultima gara individuale, sbuca alle spalle dei campionissimi Marco Belotti (CC Aniene), quarto nei 100 farfalla e primo degli italiani in 53"74. Davanti a lui il vice campione olimpico, il serbo Milorad Cavic in 52"10, l'olandese Joeri Verlinden in 52"43 e lo specialista dei 100 misti, lo sloveno Peter Mankoc, in 53"00.
Le staffette chiudono il programma mattutino. Nel pomeriggio le gare riprendono alle 16.10 e la diretta su Rai Sport 2 alle 16.20.
 
I podi della 3^ sessione
 
400 sl F
1 F. Pellegrini (CC Aniene)  4'08”50
2 O. Etienne (Club Amiens) 4'12”42
3 M. De Memme (Esercito/Nuoto Livorno) 4'12”55
4 A. Nesti (Esercito/Nuotatori Pistoiesi) 4'14”81
 
50 dorso M
1 N. Bonacchi (Nuotatori Pistoiesi) 25”61
2 M. Di Tora (Fiamme Oro/Azzurra 91) 25”74
3 N. Diebergen (NZA Olanda) 25”79
4 S. M. Pizzamiglio (Fiamme Oro/Geas) 25”83
 
50 farfalla F
1 S. Di Pietro (CC Aniene) 26”88
2 E. Di Liddo (CC Aniene) 26”97
3 I. Bianchi (Fiamme Azzurre/Azzurra 91) 27”31
 
200 sl M
1 S. Verschuren (NZA Olanda) 1'48”20
2 F. Magnini (Larus Nuoto) 1'48”68
3 M. Belotti (CC Aniene) 1'48”91
4 J. Reijns (NZA Olanda) 1'49”02
5 A. Di Giorgio (CC Aniene) 1'49”09
 
50 rana F
1 C. Boggiatto (Esercito/Nuoto Livorno) 32”37
2 I. Scarcella (Fiamme Gialle) 32”56
3 M. Guzzetti (Rane Rosse Aqvasport) 32”60
 
100 rana M
1  F. Scozzoli (Esercito/Imolanuoto) 1'00”54
2 M. Pesce (Fiamme Oro/Forum SC) 1'01”57
3 F. Bizzarri (Forestale/Larus Nuoto) 1'02”12
 
400 misti F
1 S. Pirozzi (CC Napoli) 4'47”26
2 S. Negri (Team Nuoto Lombardia) 4'50”29
3 A. Polieri (Imolanuoto) 4'53”62
 
100 farfalla M
1 M. Cavic (ADN Swim Project) 52”10
2 J. Verlinden (NZA Olanda) 52”43
3 P. Mankoc (SC Ilirija Slovenia) 53”00
4 M. Belotti (CC Aniene) 53”74
5 P. Codia (CC Aniene) 53”98
6 S. M. Pizzamiglio (Fiamme Oro/Geas) 54”24
 
4x100 stile libero F
1 CC Aniene 3'45”27
(Tecchio 57”27, Di Liddo 56”49, Gemo 56”78, Pellegrini 54”73)
2 CS Esercito 3'45”71
3 Plain Team Veneto 3'48”28
 
4x100 misti M
1 Fiamme Oro Roma 3'39”48
(Di Tora 55”89, Pesce 1'01”23, Pizzamiglio 53”89, Orsi 48”47)
2 CS Esercito 3'40”67
3 GS Forestale 3'42”19
 
Risultati completi 





M. Cicerchia e F. Passariello
Nostri Inviati