Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

instagram

Assoluti di Riccione Il bilancio finale

News Nuoto precedenti
images/joomlart/article/9417fd81633818a071fffb03f0c00d55.jpg

Il responsabile tecnico della nazionale Butini fa una prima analisi verso gli Europei di Debrecen e le Olimpiadi di Londra: "Costante miglioramento generale e prestazioni in linea con il periodo di preparazione".

RICCIONE
A fine gare il responsabile tecnico della Nazionale di nuoto Cesare Butini traccia il bilancio dei campionati assoluti di nuoto, validi per la qualificazione ad Europei Assoluti e Juniores e all'Olimpiade.
“Positivo – afferma – e i risultati ottenuti sono sicuramente confortanti, pur essendo un campionato che, in accordo con staff tecnico è stato inserito nella prima settimana di marzo in relazione a quello che sarà il programma di lavoro della squadra azzurra che concluderà il percorso  olimpico con il completamento della rosa durante i campionati europei. C'è stato un sicuro e costante miglioramento in tutte le gare sia per quanto riguarda l'ottenimento della prestazione che consentiva il raggiungimento del podio che il solo ingresso in finale. Possiamo contare su circa 40 atleti qualificati agli Europei di Debrecen e facendo una proporzione con i campionati del 2010, anch'essi funzionali alla qualifica per Budapest, rileviamo che allora avevamo solo sette qualificati per nove presenze gara (ora 13 atleti col tempo limite). Le prestazioni si sono rivelate sicuramente ottime e abbiamo avuto riscontri positivi da parte di molti atleti, alcuni dei quali hanno ottenuto anche il pass olimpico per Londra 2012, come Orsi, Ranfagni e Filippi. Sfortunata Ilaria Bianchi che per pochi centesimi non ha ottenuto il pass olimpico”.
“Analizzando il settore femminile – prosegue Butini - dietro le ottime prestazioni di Alessia Filippi che ha conquistato il pass olimpico nei 200 dorso, dobbiamo ricordare le prestazioni altrettanto importanti delle ragazze nei 100 dorso con la terza classificata, la giovane Carlotta Zofkva, che si è avvicinata fino a 12 centesimi dal limite europeo. Conferme nella rana della Boggiatto, ottime prestazioni nel delfino della Bianchi e della ben ritrovata Di Pietro. Nelle gare miste doppietta di Stefania Pirozzi. E' ottimo il livello nello stile libero dove sia nella finale dei 100 che in quella dei 200 le atlete hanno ottenuto il pass per gli Europei, in cui potranno concorrere alla conquista della qualificazione olimpica. Nelle gare più lunghe bella vittoria della Grimaldi nei 1500, mentre negli 800 torna alla vittoria Martina De Memme”.
“Nel settore maschile – continua il responsabile tecnico azzurro - spiccano le prestazioni di Orsi e Ranfagni che hanno ottenuto il pass olimpico. E  anche in questo caso abbiamo avuto un riscontro incoraggiante per quanto riguarda gli specialisti della velocità con buoni avanzamenti sia di  Santucci che di Rolla. Nei 200 stile libero Gianluca Maglia, davanti a Di Giorgi e Belotti dimostrano in chiave staffetta che il setteroe è vivo. Nelle gare dei 400 e 800 stile libero hanno vinto due giovani atleti, della categoria juniores, che si allenano al centro federale di Ostia: Gabriele Detti che si è aggiudicato i 400 con un imperioso ed esplosivo ultimo cinquanta e Gregorio Paltrineri che ha vinto gli 800 ottenendo il pass per Debrecen e stabilendo il record italiano junior. Nei 1500, dove erano assenti Pizzetti e Paltrinieri, quest'ultimo per una sopravvenuta malattia, è stata ottima la prestazione di Colbertlaldo. Il dorso è stato caratterizzato dalle valide prestazioni di Di Tora nei 100 e 50, Pizzamiglio nei 50 e del già citato Ranfagni nei 200. A questi va affiancato il giovane junior Niccolò Bonacchi che ha ottenuto con 54”94 il secondo posto col record juniores. Da segnalare anche la bella prova  di Matteo Milli nei 200 e 100 dorso e in staffetta. Nella rana, in un momento di difficoltà  di Scozzoli, imputabile a malattia, che non gli ha impedito comunque di vincere i 50 rana, abbiamo applaudito l'ottima prestazione nei 100 di Pesce ha vinto con il limite per Debrecen. Stasera ha brillato Flavio Bizzarri che conferma la vittoria dei campionati invernali. Nella farfalla ottima novità di Matteo Rivolta che si è aggiudicato i 100 dando una sferzata di novità a questo settore dove siamo ancora leggermente indietro rispetto al panorama europeo; i 50 sono stati vinti da Piero Codia che ha avvicinato il tempo limite per Debrecen. Le gare dei misti sono state vinte ambedue da Turrini confermando il suo ruolo di leader della specialità e ottenendo un'ottima prestazione nei 200 che lo ha portato vicino al pass olimpico indicato dalla Fin. Ottima la prestazione di Marin che pur arrivando secondo nei 400 ha ottenuto il tempo per gli Europei”.
“In conclusione il campionato è stato di ottimo livello, sono mancati se vogliamo gli acuti delle nostre punte ma sicuramente il fatto che questi abbiamo raggiunto in precedenza la qualificazione alle Olimpiadi, mi riferisco a Dotto, Scozzoli e  Pellegrini, non preoccupa assolutamente in quanto i loro percorsi tecnici e agonistici sono sicuramente finalizzati a questo evento”.
 
Atleti qualificati agli Europei
Debrecen, 21-27 maggio
50 stile libero
Luca Dotto (Forestale/Larus Nuoto)
Marco Orsi (Fiamme Oro Roma/Uisp Bologna)
Erica Ferraioli (Esercito/Forum SC)
100 stile libero
Luca Dotto (Forestale/Larus Nuoto)
Filippo Magnini (Larus)
Federica Pellegrini (CC Aniene)
200 stile libero
Gianluca Maglia (Fiamme Gialle/Ispra Swim Planet)
Federica Pellegrini (CC Aniene)
400 stile libero
Gabriele Detti (Esercito/SMGM Team Lombardia)
Federica Pellegrini (CC Aniene)
800 stile libero
Gregorio Paltrinieri (Coopernuoto)
Martina De Memme (Esercito/Nuoto Livorno)
1500 stile libero
Samuel Pizzetti (Carabinieri/Nuotatori Milanesi)
Federico Colbertaldo (Fiamme Azzurre/Veneto Banca Montebelluna)
Martina Grimaldi (Fiamme Oro Napoli/Uisp Bologna)
50 dorso
Stefano Mauro Pizzamiglio (Fiamme Oro Roma/Geas Nuoto)
Mirco Di Tora (Fiamme Oro/Azzurra 91)
Arianna Barbieri (Fiamme Gialle/Azzurra 91)
100 dorso
Mirco Di Tora (Fiamme Oro/Azzurra 91)
Elena Gemo (CC Aniene)
Arianna Barbieri (Fiamme Gialle/Azzurre 91)
200 dorso
Sebastiano Ranfagni (Carabinieri/RN Florentia)
Alessia Filippi (Fiamme Gialle)
50 rana
Fabio Scozzoli (Esercito/Imolanuoto)
Chiara Boggiatto (Esercito/Nuoto Livorno)
100 rana
Fabio Scozzoli (Esercito/Imolanuoto)
Mattia Pesce (Fiamme Oro Roma/Forum SC)
Chiara Boggiatto (Esercito/Nuoto Livorno)
200 rana
Flavio Bizzari (Forestale/Larus Nuoto)
Chiara Boggiatto (Esercito/Nuoto Livorno)
50 farfalla
Piero Codia (CC Aniene)
Silvia Di Pietro (CC Aniene)
100 farfalla
Matteo Rivolta (Insubrica)
Ilaria Bianchi (Fiamme Azzurre/Azzurra 91)
200 farfalla
Matteo Pelizzari (CC Aniene)
Alessia Polieri (Imolanuoto)
200 misti
Federico Turrini (Esercito/Livorno Nuoto)
Stefania Pirozzi (CC Napoli)
400 misti
Federico Turrini (Esercito/Livorno Nuoto)
Luca Marin (CC Aniene)
Stefania Pirozzi (CC Napoli)
4x100 sl M
4x200 sl M
4x100 mista M
4x100 sl F
4x200 sl F
4x100 mista F
 
Atleti qualificati ai Giochi Olimpici
Londra, 28 luglio-4 agosto
50 stile libero
Luca Dotto (Forestale/Larus Nuoto)
Marco Orsi (Fiamme Oro Roma/Uisp Bolgona)
200 stile libero
Federica Pellegrini (CC Aniene)
400 stile libero
Federica Pellegrini (CC Aniene)
200 dorso
Alessia Filippi (GN Fiamme Gialle)
Sebastiano Ranfagni (Carabinieri/RN Florentia)
100 rana
Fabio Scozzoli (Esercito/Imolanuoto)
Staffette
4x100 sl M
4x200 sl M
4x100 mista M
4x100 mista F
 
I QUALIFICATI AGLI EUROPEI JUNIORES DI ANVERSA. Il tecnico responsabile della Nazionale giovanile di nuoto, Walter Bolognani, commenta le gare in chiave juniores. "Le presenze gara degli juniores agli assoluti erano 250. Di queste 29 hanno portato all'obiettivo del conseguimento del tempo limite per gli Europei di categoria ad Anversa dal 4 all'8 luglio. Ritenevo un buon risultato quello di vedere premiato l'impegno dei tecnici e dei ragazzi se si fossero qualificati nelle gare individuali tra i 15 e i 20 atleti. Sono 16 con altri tre o quattro che hanno sfiorato il limite di pochissimi centesimi. I tre primati nazionali di categoria, di Bonacchi nei 50 e 100 dorso e Paltrinieri negli 800 stile libero, hanno impreziosito questo momento di selezione. Guardiamo all'Eurojunior con la fiducia che deriva, oltre che dall'oggettivo valore degli atleti qualificati, dal periodo stagionale precoce in cui è stato richiesto l'impegnativo tempo limite; lo scorso anno infatti le qualificazioni avvennero sei settimane più avanti nella stagione".
 
Atleti qualificati per Anversa 2012:
Fabio Laugeni 50, 100, 200 dorso
Niccolà Bonacchi 50, 100 dorso
Andrea Fabbroni 400, 800, 1500 stile libero
Giacomo Ferri 100 stile libero
Gregorio Paltrinieri 400, 800 stile libero
Gabriele Detti 800, 400 stile libero
Martino Lucatello 50, 100 farfalla
Andrea D'Arrigo Mitchell 200, 400 stile libero
Andrea Bazzoli 100 rara
Riccardo Maestri 200, 400 stile libero
Davide Carlier 200 farfalla
Ambra Esposito 100 e 200 dorso
Giulia Gabbrielleschi 1500 stile libero
Francesca Annis 200 farfalla
Diletta Carli 200, 400 stile libero
Giorgia Biondani 50 stile libero





Cicerchia, Salvati
Nostri Inviati