Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

instagram

Europei. Report batterie 4^ giornata

Nuoto
images/joomlart/article/6666ff93893c78e6a629cdb9b7c58b28.jpg

Al Velodrom, nella prima sessione della quarta giornata europea, le gare dei 100 stile libero maschili e dei 100 farfalla femminili sono state degli autentici spareggi per gli azzurri. Nei 100 stile in quattro e nei 100 farfalla in tre a nuotare per i due posti in semifinale. Nella staffetta 4x200 femminile spareggiano Chiara Masini Luccetti e Diletta Carli per un posto in finale.
Prima sfida. Luca Leonardi e Luca Dotto segnano il primo e il secondo tempo generale, rispettivamente con 48”66 (23”05 ai 50 metri) e 48”84 (23”37); Marco Orsi e Filippo Magnini il sesto con 48”91 (23”64) e il tredicesimo con 49”24 (24”06). Per Luca Leonardi c'è anche il record personale con il costume in tessuto dopo le ottime frazioni in staffetta.
Seconda sfida. Ilaria Bianchi e Elena Di Liddo ottengono il terzo e quinto tempo in 57”84 (27”29) e 58”09 (27”66) e si qualificano alle semifinali; Silvia Di Pietro è quattordicesima in 59”28 (27”49). E' la terza volta che Bianchi scende sotto i 58 secondi; l'ultima volta ci era riuscita alle Olimpiadi di Londra 2012. 
Terza sfida. La staffetta 4x200 stile libero femminile stabilisce il miglior tempo delle batterie con 8’01”97 avanti a Francia, Spagna e Svizzera; ma tutto si concentra sugli spareggi interni perché le otto finaliste partiranno comunque sulla base dei tempi di iscrizione. Per l'Italia Chiara Masini Luccetti nuota in 1'58"49 la seconda frazione, mentre Diletta Carli in 1'59"26 in terza. Pertanto sarà l'atleta toscana ad entrare nel quartetto pomeridiano con Alice Mizzau, Stefania Pirozzi e Federica Pellegrini. 
Guadagnano la semifinale anche Giulia De Ascentis ed Elisa Celli nei 200 rana rispettivamente quarta con 2’26”68 (1’11”53) e dodicesima con 2’28”59 (1’12”61).
Per gli azzurri Gregorio Paltrinieri e Gabriele Detti c'erano un oro e un bronzo da assimilare in una notte perché è già tempo di 800 stile libero.
Il primatista europeo Gabriele Detti si qualifica alla finale di venerdì col terzo tempo di 7’53”51; il bronzo in carica Gregorio Paltrinieri col quinto di 7’55”33. Il miglior riscontro cronometrico del mattino è di Pal Joensen (7’53”51) che nei 1500 ha conquistato la medaglia d’argento tra gli azzurri.
"Non è tempo di festeggiare; antidoping, cena, massaggio e nanna. Così ho passato la serata di mercoledì - racconta Paltrinieri, neo primatista europeo - Mi sono addormentato velocemente e mi scuso per non aver risposto ai tanti messaggi di complimenti che ho ricevuto. Ho nuotato la batteria degli 800 cercando di risparmiare più energie possibili. Nei primi 400 ero inchiodato, poi mi sono sciolto e ho controllato gli avversari per chiudere col primo tempo. Nella batteria successiva mi hanno superato in quattro, ma non importa. La finale sarà un altro tipo di gara. Io e Gabriele possiamo salire sul podio. Sarebbe bello ripetersi dopo i 1500". 
Obiettivo condiviso da Detti che ammette di essere "un po' stanco" e di aver nuotato "senza forzare, per entrare in finale agevolmente e senza lasciare troppe energie in vasca. Negli ultimi 25 metri ho anche fatto uno scattino per testarmi e non ho avvertito nulla di particolare. Va tutto bene. L'obiettivo è l'accoppiata". 
Anche il tecnico Stefano Morini non nasconde le velleità di medaglia. "L'importante è che nuotino come sanno e possono. Si giocheranno il podio. Se riuscissero a salirci entrambi sarei strafelice ma sarà difficile come tutte le finali europee e non bisogna lasciarsi distrarre dall'entusiasmo per i 1500. Mi sono svegliato come se mi fosse passato sopra un autotreno. Stordito per l'emozione. C'ho messo un po' per riprendermi. Le medaglie fanno piacere. Gregorio ha disputato una gara straordinaria e stabilito un record europeo storico. Gabriele ha migliorato il personale e dimostrato di avere ancora enormi margini di crescita. Sono prestazioni che danno fiducia per i prossimi due anni che ci accompagneranno alle Olimpiadi di Rio de Janeiro e se Sun Yang lasciasse qualcosa per strada e noi migliorassimo ancora un po' sarà tutto possibile. Il programma di allenamento sta dando buoni risultati e proseguiremo sulla strada tracciata. Il mio lavoro consente di essere al top 2-3 volte nel corso della stagione. Sono contrario a gareggiare in situazioni intermedie. Chiusi i campionati europei, ricominceremo il 18 settembre con riferimenti e idee ancora più chiari".


Così gli azzurri batterie della 4^ giornata


200m rana fem.

1. Vitalina Simonova (RUS) 2'25"46
4. Giulia De Ascentis 2'26"88 (pp 2'26"50 nel 2014) qual in semifinale
12. Elisa Celli 2'28"59 qual in semifinale

RI 2'23"32 di Ilaria Scarcella il 30 lug 2009 ai mondiali di Roma
Migliore prestazione in tessuto 2'25"23 di Elisa Celli il 20 dic 2013 a Riccione

100m stile libero mas.

1. Luca Leonardi 48"66 PP con il costume in tessuto ( precedente pp in tessuto 48"84 nel 20013 - pp 48"45 gommato nel 2009) qual in semfinale
2. Luca Dotto 48"84 (pp 48"24 nel 2011) qual in semifinale
6. Marco Orsi 48"91 (pp 48"56 nel 2013) eliminato
13. Filippo Magnini 49"24 eliminato

RI 48"04 di Filippo Magnini il 29 lug 2009 ai mondiali di Roma
Migliore prestazione in tessuto 48"12 di Filippo Magnini il 28 lug 2004 ai mondiali di Montreal 

100m farfalla fem.

1. Jeanette Ottesen (DEN) 52"42
3. Ilaria Bianchi 57"84 qual in semifinale
5. Elena Di Liddo 58"09 (pp 57"73 nel 2014) qual in semifinale
14. Silvia Di Pietro 59"28 (pp 58"52 nel 2014) eliminata 

RI 57"27 di Ilaria Bianchi 29 lug 2013 alle Olimpiadi di Londra

800m stile libero mas.

1. Pal Joensen (FAR) 7'53"09
3. Gabriele Detti 7'53"51 qual in finale
passaggi ogni 100 metri: 56"67, 1'56"13, 2'55"59, 3'55"51, 4'55"69, 5'55"68, 6'55"60
5. Gregorio Paltrinieri 7'55"33 (pp 7'43"01 nel 2014) qual in finale
passaggi ogni 100 metri: 56"42, 1'56"55, 2'56"78, 3'57"06, 4'57"40, 5'57"70, 6'55"74 


RE 7'42"74 di Gabriele Detti l'8 apr 2014 agli assoluti di Riccione

4x200m stile libero fem. 
1. Italia 8'01"97
Alice Mizzau, Diletta Carli, Chiara Masini Luccetti, Stefania Pirozzi

RI 7'46"57 della Nazionale il 30 lug 2009 ai mondiali di Roma con Spagnolo, Filippi, Carpanese, Pellegrini


18:00 - semifinali e finali


800m stile libero fem. / Finale
RI 8'17"21 di Alessia Filippi l'1 ago 2009 ai mondiali di Roma
Migliore prestazione in tessuto 8'20"70 di Alessia Filippi il 7 giu 2008 al Settecolli
con Martina Rita Caramignoli (pp 8'32"58 in batteria; prec. pp 8'33"62)

200m misti fem. / Finale
Nessun'italiana qualificata

100m stile libero mas. / Semifinali
con Luca Leonardi e Luca Dotto

100m farfalla fem. / Semifinali
con Ilaria Bianchi e Elena Di Liddo

200m rana mas. / Finale
RI 2'08"50 di Loris Facci il 30 lug 2009 ai mondiali di Roma
Migliore prestazione in tessuto 2'10"84 di Luca Pizzini il 12 apr 2014 agli assoluti di Riccione
con Luca Pizzini

100m dorso fem. / Finale
RI 1'00"25 di Arianna Barbieri il 29 lug 2012 alle Olimpiadi di Londra
con Carlotta Zofkova (pp 1'00"44) e Arianna Barbieri

200m farfalla mas. / Finale
Nessun italiano qualificato

200m rana fem. / Semifinali
con Elisa Celli e Giulia De Ascentis

50m dorso mas. / Finale
Nessun italiano qualificato

4x200m stile libero fem. / Finale
RI 7'46"57 della Nazionale il 30 lug 2009 ai mondiali di Roma con Spagnolo, Filippi, Carpanese, Pellegrini
Nazionale con Alice Mizzau, Federica Pellegrini, Chiara Masini Luccetti e Stefania Pirozzi

Sito ufficiale e risultati completi

Foto di A.Staccioli/Deepbluemedia.eu