Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

instagram

Sabbioni atleta under 18 più forte d'Europa

Nuoto
images/joomlart/article/27e29f3d30949f34701e614bfe538525.jpg

I comitati olimpici europei, riuniti a Baku, hanno eletto Simone Sabbioni migliore atleta continentale under 18 anni dell'anno e ad aver preso parte ai Giochi Olimpici Giovanili, svoltisi a Nanchino nell'agosto scorso.
Un riconoscimento prestigioso che premia il 18enne riccionese cresciuto tra le corsie dello Stadio del Nuoto della sua città: ormai divenuto punto di riferimento dell'attività nazionale, che culmina coi campionati assoluti e giovanili invernali, ed internazionale, come in occasione dei campionati mondiali master del 2012.
Simone Sabbioni, tesserato per Esercito e Swim Pro SS9 (la via Emilia che collega Rimini a Piacenza), è cresciuto col tecnico Luca Corsetti visibilmente commosso al momento della premiazione, e rappresenta il frutto del sistema-nuoto incentrato sulle società sportive.
"Sono molto contento dell'affermazione di Simone - afferma Paolo Barelli, presidente della Federnuoto, nonché della Ligue Europeenne de Natation e segretario della Federation Internationale de Natation - Questo riconoscimento premia il lavoro dell'atleta, del tecnico Corsetti e dello staff societario e dimostra il valore dei nostri vivai. E' un riconoscimento che gratifica trasversalmente tutte le nostre società che, malgrado molteplici difficoltà, sopperiscono con passione e professionalità all'insufficiente sostegno dello Stato e producono risultati di eccellenza. Le società costituiscono la base della Federazione e del nostro movimento sportivo; purtroppo hanno agevolazioni ferme al 2002 e solo grazie alla loro forte vocazione riescono a sostenere i costi di uno sport che necessita di strutture monodisciplinari ad acqua calda e a garantire gli spazi d'acqua necessari per alimentare la crescita del nuoto italiano".
Simone Sabbioni tra pochi giorni esordirà ai campionati mondiali in vasca corta di Doha, ma già vanta un palmares di cui essere fieri. Portabandiera italiano alla cerimonia di chiusura della seconda edizione dei Giochi Olimpici giovanili di Nanchino, dove ha conquistato l'oro nei 100 dorso e il bronzo nei 50, ai campionati europei del 2013 ha conquistato il bronzo nei 100 dorso e a quelli del 2014 è diventato campione nei 50 dorso col record mondiale di categoria e ha conquistato l'argento nei 100 e il bronzo con le staffette mista e mixed mista.
Il premio "Piotr Nurowski Prize" è stato istituito nel 2011 in memoria dell'ex presidente del comitato olimpico polacco morto in un incidente aereo in Russia nell'aprile 2010 e consiste in una borsa di studio di 12.000 euro. Sabbioni succede al ciclista polacco Tobiasz Lis e alla nuotatrice Rūta Meilutytė, insignita due volte dell'ambito riconoscimento.
Simone Sabbioni è stato preferito alla nuotatrice ungherese Liliana Szilagyi (campionessa olimpica giovanile nei 100 e 200 farfalla), al canoista moldavo Serghei Tarnovschi (campione olimpico giovanile nello sprint C1), al ginnasta inglese Giarnni Regini Moran (tre volte oro e due volte bronzo alle olimpiadi giovanili) e, soprattutto, alla pattinatrice russa Adelina Sotnikova, oro alle olimpiadi invernali di Sochi 2014 nella gara individuale e argento alle olimpiadi giovanili. Ad appludirlo anche il presidente della Repubblica dell'Azerbaigian Ilham Aliyev.


sabbioni coe
Simone Sabbioni premiato


barelli sabbioni
Sabbioni con il presidente Barelli prima della proclamazione


sabbbbbb
Sabbioni con il presidente Barelli dopo la premiazione


sabbioni corsetti
Sabbioni con l'allenatore Luca Corsetti