instagram

Новости Новости Беларусь Любовь и семья Общество Люди и события Красота и здоровье Дети Диета Кулинария Полезные советы Шоу-бизнес Огород Гороскопы Авто Интерьер Домашние животные Технологии Идеи для творчества на каждый день

Assoluti UnipolSai. Staffette 4x200 maschile e miste ai mondiali

Nuoto
images/large/PANZIERA_MARGHERITA_DBM_GSCA_FR21354.jpg

Marco De Tullio vola nei 200 stile libero e con Gabriele Detti, Stefano Di Cola e Stefano Ballo qualifica la 4x200 ai mondiali. Piero Codia e Margherita Panziera si confermano nei 100 farfalla e nei 100 dorso completando le 4x100 miste iridate. Aspettative alte rispettate nella quarta giornata dei campionati assoluti primaverili Unipolsai, in svolgimento fino al 13 aprile allo Stadio del Nuoto di Riccione.

MISTE A BUDAPEST. In apertura di programma l'evergreen Piero Codia e Margherita Panziera si impongono rispettivamente nei 100 farfalla e 100 dorso, aprendo le porte iridate alle staffette miste. Il 32enne giuliano - allenato da Alessandro D'Alessandro - nuota in 51''65, lontano poco più di un secondo dal suo record italiano (50''64) siglato a Glasgow 2018 per il titolo continentale, e a cinquantacinque centesimi dal limite iridato richiesto (51''10); alle sue spalle il bronzo olimpico dalla doppia distanza Federico Burdisso (Esercito / Aurelia Nuoto) in 52''04 e il campione iridato in vasca corta Matteo Rivolta (Fiamme Oro / CC Aniene) terzo in 52''16. "E' stata una bella battaglia e una vittoria che mi trasmette morale - afferma Codia, tesserato per Esercito e CC Aniene - Ci voleva dopo un 2021 che mi ha lasciato l'amaro in bocca per la mancata qualificazione alle Olimpiadi".
Successivamente è battaglia vera e vibrazioni nei 100 dorso. Il titolo se lo prende la primatista italiana (58''92) Margherita Panziera che con un lampo negli ultimi quindici metri supera e batte Silvia Scalia, già certa del pass nei 50 con doppio record italiano. La 26enne di Montebelluna - tesserata per Fiamme Oro e CC Aniene, seguita da Gianluca Belfiore, vice campionessa europea a Budapest 2021 dove si è confermata regina nei 200 - tocca in 1'00''25 contro l'1'00'33 della coetanea di Lecco - tesserata per Fiamme Gialle e CC Aniene, seguita dal tecnico federale Matteo Giunta - che comunque griffa la terza prestazione personale di sempre; sul terzo gradino del podio sale un'ottima Federica Toma (Carabinieri / In Sport Rane Rosse) in 1'00''90. "Peccato non poter andare più forte di così - sostiene Panziera, laureata in Economia Aziendale Internazionale con una tesi sull'impatto dei Giochi Olimpici - La condizione in questo momento non è delle migliori, ma lo sapevo. Sono comunque contenta per il titolo: battere Silvia oggi non era semplice".
  
DE TULLIO SUPER E 4X200 AI MONDIALI. Sempre più sicuro dei suoi mezzi e ormai proiettato verso una nuova dimensione. Marco De Tullio non smette di crescere e, dopo aver vinto con pass per i Mondiali di Budapest ( 3'44"47) i 400, sbaraglia la concorrenza anche nei 200 stile libero. Il 21enne di Bari - tesserato per CC Aniene, allenato da Christian Minotti - nuota il primato personale in 1'46''29 (52''31 ai 100) che cancella l'1'46''56 siglato lo scorso 13 agosto ai Categoria di Roma, proiettandolo al terzo posto tra i performer italiani; trascinati dal talento pugliese, si esaltano, qualificando ai mondiali la staffetta 4x200 anche Gabriele Detti (Esercito / In Sport Rane Rosse) in 1'47''50, Stefano Di Cola (Marina Militare / CC Aniene) in 1'47''55 e un sorprendente Stefano Ballo (Esercito / Time Limit) quarto in 1'47''75. "Ho cambiato molte cose in questo periodo e si vede direi: stanno arrivando i risultati che speravo - afferma De Tullio, bronzo agli europei in vasca corta nella doppia distanza - Sono molto sereno e convinto dei miei mezzi. Questo tempo è ottimo, ma sento di poter fare ancora meglio". Il compagno d'allenamenti di Marco De Tullio, Lorenzo Galossi domina la finale B in 1'48''26 che vale il record italiano ragazzi e juniores.
 
LE ALTRE FINALI. Un 2021 dedicato quasi totalmente allo studio e al conseguimento di quella laurea in medicina in Chirurgia tanto rincorsa quanto voluta. Un 2022 per tornare protagonista anche nel nuoto. Matteo Restivo torna a ruggire e griffa i suoi 200 dorso. Il 27enne di Udine che studia e vive a Firenze e primatista italiano (1'56''29) - tesserato per Carabinieri e RN Florentia, allenato da Paolo Palchetti - tocca in 1'57''56, ma lontano dal tempo per i mondiali (1'56''30); con lui sul podio ci sono Lorenzo Mora (Fiamme Rosse / Amici Nuoto Modena) secondo in 1'57''71 e Jacopo Bietti (CC Aniene) in 1'58''94. "Sono molto contento, perché questa vittoria ci voleva proprio - sostiene Restivo, oro continentale in Scozia - Ho dedicato l'anno passato allo studio più che al nuoto. Adesso ho la testa più libera e sto tornando a nuotare su buoni livelli: l'obiettivo ovviamente è la qualificazione agli Europei di Roma".
Lontana dal tempo per i mondiali (2'07''05) e dal suo primato personale (2'08''78) i 200 farfalla ritrovano una sorridente, ma sempre combattiva, Ilaria Cusinato che li vince in 2'10''36. La 22enne di Cittadella - tesserata per Fiamme Oro e Team Veneto, quinta agli Europei di Budapest dello scorso maggio - precede Alessia Polieri (Fiamme Oro / Team Veneto) in 2'11''41 e Stefania Pirozzi (Fiamme Oro / CC Napoli) che sale sul gradino più basso del podio in 2'12''57. "Ho avuto parecchi acciacchi quest'inverno e onestamente di più non potevo aspettarmi - racconta Cusinato, seguita da quest'anno dal tecnico federale Matteo Giunta - Non sapevo neanche se prendere parte agli Assoluti: ho sciolto la riserva solo alla vigilia".
Ruggito da vecchio leone per Luca Pizzini che conquista l'ennesimo titolo nei 200 rana. Il 33enne di Verona - tesserato per Carabinieri e Fondazione Bentegodi, preparato da Giunta - conclude in 2'10''98. "Il tempo ovviamente non è granché: il crono per i mondiali è lontano (2'08''50) - spiega il ranista veneto, bronzo europeo a Londra 2016 e Glasgow 2018 - Ho accusato un po' di tensione prima della finale. Dedico però questa vittoria a tutte le persone che mi sostengono da sempre". Dietro a Pizzini ci sono Alessandro Fusco (Fiamme Gialle / CC Aniene) secondo in 2'12''27 e Andrea Castello (Esercito / Imolanuoto) in 2'12''39.
Bis per Silvia Di Pietro che, dopo aver vinto i 100 in ex aequo con Chiara Tarantino (Fiamme Gialle / Gestisport) questa volta seconda in 25''42, è la più veloce anche nei 50 stile libero. La 30enne di Roma - tesserata per Carabinieri e CC Aniene, allenata da Mirko Nozzolillo - nuota in 25''10. "In acqua mi sentivo contratta, poco sciolta - afferma la primatista italiana (24''84) - Il crono non è eccezionale, anzi. Di buono c'è solamente la vittoria".

Seguono i podi delle finali categorie junior e assoluti
4^ giornata - 12 aprile

100 farfalla mas

Juniores
1. Elia Codardini (Leosport) 53''98 pp
2. Andrea Camozzi (Team Trezzo) 54''14 pp
3. Maurizio Ciuffreda (Pentotary) 54''69 pp

Finale A
1. Piero Codia (Esercito/CC Aniene) 51''65
2. Federico Burdisso (Esercito/Aurelia Nuoto) 52''04
3. Matteo Rivolta (Fiamme Oro/CC Aniene) 52''16

100 dorso fem

Juniores
1. Giada Senatore (Nuovo Nuoto) 1'03''15 pp
2. Giada Gorlier (Aquatica Torino) 1'03''34 pp
3. Arianna Guidotti (Imolanuoto) 1'03''85 pp

Finale A
1. Margherita Panziera (Fiamme Oro/CC Aniene) 1'00''25
2. Silvia Scalia (Fiamme Gialle/CC Aniene) 1'00''33
3. Federica Toma (Carabinieri/In Sport Rane Rosse) 1'00''90

200 dorso mas

Juniores
1. Daniele Rosa (Aquatic Center) 2'04''09 pp
2. Daniele Del Signore (RN Aprilia) 2'04''34 pp
3. Filippo Mazzieri (Nandi Ars Loreto) 2'05''15 pp

Finale A
1. Matteo Restivo (Carabinieri/RN Florentia) 1'57''56
2, Lorenzo Mora (Fiamme Rosse/Amici Nuoto) 1'57''71
3. Jacopo Bietti (CC Aniene) 1'58''94

200 farfalla fem

Juniores
1. Alice Dimaggio (Olimpica Salentina) 2'15''06 pp
2. Deva Ciliberti (RN Torino) 2'19''35 pp
3. Grazia Bianchino (Campania Sport) 2'19''57 pp

Finale A
1. Ilaria Cusinato (Fiamme Oro/Team Veneto) 2'10''36
2. Alessia Polieri (Fiamme Gialle/Imolanuoto) 2'11''41
3. Stefania Pirozzi (Fiamme Oro/CC Napoli) 2'12''57

200 rana mas

Juniores
1. Maksym Tkachuk (Ukr) 2'16''72
2. Maksym Ovchinnikov (Ukr) 2'17''02
3. Christian Mantegazza (Team Trezzo Sport) 2'19''19 pp

Finale A
1. Luca Pizzini (Carabinieri/Fondazione Bentegodi) 2'10''98
2. Alessandro Fusco (Fiamme Gialle/CC Aniene) 2'12''27
3. Andrea Castello (Esercito/Imolanuoto) 2'12''39

50 stile libero fem

Juniores
1. Martina Cacciapuoti (Olimpic Nuoto Napoli) 25''76 pp
2. Sara Paolina Marconi (Qswim) 26''40 pp
3. Aurora Masetto (Team Veneto) 26''48 pp

Finale A
1. Silvia Di Pietro (Carabinieri/CC Aniene) 25''10
2. Chiara Tarantino (Fiamme Gialle/Gestisport) 25''42
3. Viola Scotto Di Carlo (Napoli Nuoto) 25''52

200 stile libero mas

Juniores
1. Filippo Bertoni (CC Aniene) 1'49''75 pp
2. Alessandro Ragaini (Sport Village) 1'50''89
3. Massimo Chiarioni (Hydros) 1'51''35

Finale A
1. Marco De Tullio (CC Aniene) 1'46''29 pp (precedente 1'46''56 del 13/08/2020 a Roma)
2. Gabriele Detti (Esercito/In Sport Rane Rosse) 1'47''50
3. Stefano Di Cola (Marina Militare/CC Aniene) 1'47''55
4. Stefano Ballo (Esercito/Time Limit) 1'47''75

4x200 stile libero
1. Esercito 8'05''38
Giulia Verona 2'01''48, Giulia Ramatelli 2'02''25, Sofia Morini 2'00''31, Martina De Memme 2'01''34
2. Carabinieri 8'07''50
3. CC Aniene 8'09''61

consulta i risultati ufficiali

Foto di Giorgio Scala /  DBM.
L'uso delle fotografie è consentito solo ed unicamente a testate registrate per fini editoriali. Obbligatorio menzionare i credit