Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

instagram

Olimpiadi. In finale Paltrinieri e le 4x100 miste, Zazzeri avanti nei 50

Nuoto
images/large/20210729_gsca_ty30328_20210729_1413691425_Paltrinieri.jpg

Gregorio Paltrinieri punta con determinazione i 1500; le staffette miste si aprono a prospettive interessanti; Lorenzo Zazzeri si qualifica alla semifinale dei 50 stile libero. C' tanta Italia in corsia anche nell'ultima sessione di batterie al Tokyo Aquatics Centre. 

PALTRINIERI VA. Andare oltre i propri limiti. E' il mantra di Gregorio Paltrinieri che, a distanza di due giorni dall'emozionante argento negli 800, torna in acqua e si qualifca per la finale dei 1500. Il campione olimpico, bimondiale e trieuropeo - allenato dal tecnico Fabrizio Antonelli - nuota il quarto tempo in 14'49''17; davanti a lui ci sono rispettivamente il bronzo e l'oro negli 800, l'ucraino e campione europeo e vice campione mondiale Mykhailo Romanchuk (14'45''99) e lo statunitense Robert Finke (14'47''20), e il tedesco Florian Wellbrock - oro iridato a Gwangju 2019 - autore del terzo crono in 14'48''63. Nono e primo degli esclusi Domenico Acerenza - compagno d'allenamenti di SuperGreg e tesserato Fiamme Oro e CC Napoli - con 14'53''84; il lucano per entrare in finale doveva nuotatre sotto il 14'52''66 del russo Kiril Martynchev. "Mi sono sentito molto meglio rispetto alla batteria degli 800 stile libero e questo è un buon punto di partenza. Sto ritrovando un po' la mia nuotata. Sono contento per la qualificazione in finale, perché rappresenta un altro passaggio importante - spiega il 26enne carpigiano - So benissimo che i tre davanti a me sono forti. Sarà una grande battaglia in finale, molto combattuta e qualcuno resterà deluso. Sarà difficile e ci sarà da soffrire, ma qualcosa dovrò inventarmi. In condizioni normali in quattro possiamo scendere sotto i 14'40. Finke non lo conoscevo: nuota molto bene. Fabrizio (Antonelli ndr) mi ha sempre spronato a non mollare; questi sono risultati inaspettati, perché fino a un mese fa ero perso e fino a qualche giorno fa mettevo in dubbio perfino la mia presenza; devo ringraziare lui, la mia famiglia e tutte le persone che mi hanno sostenuto se sono qui".

 4X100 MISTE DA URLO. Una grande emozione la regalano Margherita Panziera (1'00''55), Arianna Castiglioni (1'05''26), Elena Di Liddo (56''74) e Federica Pellegrini (53''24) che portano la 4x100 mista in finale con il record italiano in 3'55''79, che vale il quarto tempo complessivo, migliorando il 3'56''30 nuotato dallo stesso quartetto per il bronzo europeo a Budapest 2021. Davanti a tutti il Canada - bronzo iridato a Gwangju nel 2019 - in 3'55''17, un centesimo meglio degli Stati Uniti, oro olimpico a Rio e mondiale in carica. 
Sorride finalmente Margherita Panziera (Fiamme Oro/CC Aniene) che mette alle spalle la delusione per la mancata qualificazione alla finale dei 200 dorso: "L'unica cosa che posso fare è dare tutto quello che ho, perché le energie sono poche. Sono contenta per il record italiano". Prosegue una raggiante Arianna Castiglioni (Fiamme Gialle/Team Insubrika): "Era snervante vedere gli altri gareggiare ed io ad aspettare. Questa staffetta sta crescendo molto: sono contenta dell'apporto dato". Gasata anche Elena Di Liddo (Carabinieri/CC Aniene): "Siamo super contente, poiché il record italiano è inaspettato. In finale possiamo migliorare ancora". Chiusura affidata alla vincitrice di tutto Federica Pellegrini (CC Aniene): "Ci siamo qualificate ad una finale importante, nella quale possiamo ancora limare il tempo con il record italiano. Scenderemo in acqua per divertirci e per ottenere un grande risultato".

Partiranno in finale dalla corsia quattro gli azzurri della 4x100 mista. Thomas Ceccon (53''20), Nicolò Martinenghi (57''94), Federico Burdisso (51''46) e Alessandro Miressi (47''42) in 3'30''02 segnano il primo tempo. Seguono la Gran Bretagna, campione mondiale e d'Europa e vice campione olimpico, in 3'31''47, e la Russia - bronzo mondiale e argento europeo - con 3'31''66. Bella l'ascesa dei quattro azzurri che insieme hanno composto la staffetta della nazionale giovanile e che lo scorso maggio sono arrivati al bronzo europeo e adesso accarezzano il sogno del podio olimpico. Un bel percorso, emblematico del metodo di lavoro del nuoto italiano che continua ciclicamente a formare talenti sin dall'età adolescenziale grazie al lavoro svolto dalle società e al coordinamento federale. Stanco ma soddisfatto Ceccon (Fiamme Oro/Leosport), argento con la 4x100 stile libero insieme a Miressi e quarto nella prova individuale del dorso. "Una partenza tranquilla senza strafare. Ho nuotato controllato". Poi parola a un gasato  Burdisso (Esercito/Aurelia Nuoto), bronzo dei 200 farfalla: "Abbiamo tutti margine e sono decisamente fiducioso". "Sto accusando un po' di fatica, ma il tempo non è niente male - prosegue Martinenghi (CC Aniene), bronzo nei 100 rana - In finale ce la giocheremo".  Ultimo a prendere la parola Miressi (Fiamme Oro/CN Torino), sesto nei 100 stile libero: "Voglio concludere al meglio la mia olimpiade. La medaglia è alla nostra portata".

ZAZZART TRA GLI UOMINI JET. Tra gli uomin più veloci al mondo c'è anche un bravissimo Lorenzo Zazzeri, vice campione olimpico con la staffetta veloce, che si qualifica per la semifinale dei 50 stile libero con il nono tempo. Il 27enne di Firenze - allenato da Paolo Palchetti, sesto agli Europei di Budapest dov'è stato bronzo con la 4x100 sl - nuota in 21''86, eguagliando il primato personale. Il più veloce è lo statunitense e bicampione mondiale Caeleb Dressel - oro nei 100 e con la 4x100 stile libero - in 21''32, che precede il francese Florent Manadou - argento olimpico in carica - in 21''65. "Sono contentissimo della qualifcazione e del tempo, malgrado una partenza imperfetta che mi ha fatto lasciare qualche centesimo sul blocco - spiega ZazzArt, tesserato per Esercito e RN Florentia - Le sensazioni in acqua sono state positive, come nei giorni scorsi. Domani mi gioco il passaggio in finale, per riuscirci devo migliorare me stesso, ma la mattina cambia i parametri: potrebbero esserci delle soprese". Lorenzo Zazzeri oltre ad essere un campione olimpico è anche un artista: nome d'arte ZazzArt. Nel 2017 ha partecipato alla Florence Biennale d'arte contemporanea, che ogni due anni si svolge alla Fortezza da Basso. Il velocista gigliato si è da poco laureato in Scienze Motorie.  Lontano dai migliori Santo Yukio Condorelli (Aurelia Nuoto) in 22''14.

Così gli azzurri nelle batterie della 7^ giornata
Venerdì 30 luglio

50 stile libero mas
1. Caeleb Dressel (Usa) 21''32
9. Lorenzo Zazzeri 21''86 pp= (precedente 21"86 del 22/05/2021 a Budapest) qualificato in semifinale
19. Santo Yukio Condorelli 22"14 eliminato

50 stile libero fem
Nessuna italiana in gara

1500 stile libero mas
1.  Mykhailo Romanchuk (Ukr) 14'45''99
4. Gregorio Paltrinieri 14'49''17 qualificato in finale
9. Domenico Acerenza 14'53''84 eliminato

4x100 mista fem
1. Canada 3'55''17
4. Italia 3'55''79 RI qualificata in finale
Margherita Panziera 1'00''55, Arianna Castiglioni 1'05''26, Elena Di Liddo 56''74, Federica Pellegrini 53''24
(precedente RI 3'56"30 di Margherita Panziera, Arianna Castiglioni, Elena Di Liddo, Federica Pellegrini del 23/05/2021 a Budapest)

4x100 mista mas
RI 3'29"93 di Thomas Ceccon, Nicolò Martinenghi, Federico Burdisso, Alessandro Miressi del 23/05/2021 a Budapest
1. Italia 3'30''02 qualificata in finale
Thomas Ceccon 53''20, Nicolò Martinenghi 57''94, Federico Burdisso 51''46, Alessandro Miressi 47''42

31 luglio
Semifinali e finali dalle 3:30 italiane, le 10:30 in Giappone

100 farfalla mas
Nessun italiano in gara

200 dorso fem
Nessuna italiana in gara

800 stile libero fem
RI 8'14"99 di Simona Quadarella del 27/07/2019 a Gwangju
con Simona Quadarella

semi 50 stile libero mas
RI 21''37 di Andrea Vergani del 08/08/2018 a Glasgow
con Lorenzo Zazzerri pp 21''86=in batteria (pp 21"86 del 22/05/2021 a Budapest)
 
semi 50 stile libero fem
Nessuna italiana in gara
 
4x100 mista mixed
RI 3'42"30 di Margherita Panziera, Nicolò Martinenghi, Elena Di Liddo e Alessandro Miressi del 20/05/2021 a Budapest
con Italia

Vai ai risultati ufficiali

foto di Giorgio Scala - DBM / L'uso delle fotografie è consentito solo ed unicamente a testate registrate per fini editoriali. Obbligatorio menzionare i credit