Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

instagram

Pilato show. Record italiano ed europeo eguagliato nei 50 rana

Nuoto
images/large/20190728_AMas_DSC_435440400404004044.jpg

Incontenibile Benedetta Pilato che abbassa ulteriormente il record italiano nei 50 rana in 28''81, eguagliando anche il record europeo in vasca corta siglato da Rute Meilutyte il 3 dicembre di sei anni fa. Davanti alla 15enne pugliese - tesserata per CC Aniene e allenata da Vito D'Onghia - solo la statunitense Lilly King, oro iridato nel 2016 e campionessa olimpica nella doppia distanza, in 28''77 nella prima giornata delle finali della International Swimming League, in svolgimento alla Duna Arena di Budapest.
La vice campionessa mondiale in vasca lunga, nonché campionessa europea e mondiale juniores, il 14 novembre aveva ritoccato già il "suo" limite fino a 28''86 dal 28''97 siglato il 16 ottobre quando cancellò il precedente di 29"32 che aveva fissato a Glasgow il 4 dicembre 2019 in occasione della medaglia d'oro vinta agli europei. 

Show anche di Caeleb Dressel che piazza due record del mondo nel giro di mezz’ora. Il 24enne della Florida - ventisei medaglie tra Mondiali ed Olimpiadi - vola nei 100 farfalla in 47’’48, primo uomo nella storia sotto i 48’’ (prec. 48’’08 di Chad Le Clos); poi porta a 20’’16 il limite nei 50 stile libero, otto centesimi in meno del 20’’24 che nuotò lo scorso anno. In chiusura il record del mondo nei 100 dorso di Kliment Kolesnikov. Il dorsista russo nuota 48’’58 (prec. 48’’88) in apertura della staffetta mista maschile, gara che conclude il programma odierno.