Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

instagram

UnipolSai. Ok Fede, Dotto e Cusinato

Nuoto
images/joomlart/article/4afd6ec28c89b5bc8f5148b5e892b8e1.jpg

Terza giornata dei campionati assoluti primaverili di nuoto UnipolSai, in svolgimento allo Stadio del Nuoto di Riccione. Cinque giorni di gare, fino a sabato 14 aprile, che qualificano ai campionati europei di Glasgow dal 3 al 9 agosto. In vasca 691 atleti di 172 società. In apertura di programma le batterie dei 200 misti: quattro femminili e altrettante maschili. Altra prova d'autorità di Ilaria Cusinato che fissa il miglior tempo. La 19enne di Cittadella - tesserata per Fiamme Oro e Team Veneto, allenata al Centro Federale di Ostia da Stefano Morini e già vincitrice dei 400 misti - tocca in 2'15''65. "Non ho forzato troppo, ma sono in fiducia - spiega Cusinato, bronzo europeo in vasca corta a Copenaghen - Per il pomeriggio ho buone sensazioni". Tra i maschi comanda l'emiliano Stefano Ballo in 2'02''05. Il 25enne allenato da Luciano Landi - tesserato per Amici Nuoto VVFF Modena - nuota il primato personale (precedente 2'03''26 del 9 agosto 2016 a Roma), proiettandosi dal trentanovesimo al ventesimo posto tra i performer italiani; alle spalle di Ballo, Giovanni Sorriso (CC Aniene) secondo in 2'02''34 e il capitano azzurro Federico Turrini (Esercito/Nuoto Livorno) in 2'02''45.
Poi è spettacolo con i 100 stile libero. La primatista italiana Federica Pellegrini stampa in scioltezza un 54''48 che sbaraglia la concorrenza. La vincitrice di tutto - seguita al Centro Federale di Verona dal tecnico federale Matteo Giunta - passa 26''40 ai 50 con una vasca di ritorno da 28''08. "E' una nuova dimensione e mi diverto - sottolinea la 29enne di Spinea - Mi sto allenando bene e non ho smarrito gli stimoli. Come detto più volte sono tornata alle origini della carriera". Tra i maschi svetta il recordman azzurro Luca Dotto. Il 28enne di Camposampiero - campione europeo e semifinalista olimpico dei 50, nonché argento iridato a Shanghai nel 2011 - chiude in 49'00, precedendo di diciasette centesimi Alessandro Miressi (Fiamme Oro/CN Torino) e di diciotto Ivano Vendrame (Esercito/Larus Nuoto), che griffano la quinta prestazione personale di sempre. "Ieri sera ero stanco dopo la staffetta 4x200 stile libero, ma questa mattina ero sciolto - afferma Dotto, tesserato per Carabinieri e Larus Nuoto e seguito dal tecnico federale Claudio Rossetto - Sarà una bella finale con tanti giovani che stanno emergendo come Miressi, Vendrame e Vergani: c'è un bel fermento". Si torna in acqua per le finali alle 17.30 con dirette su Rai Sport + HD ed in streaming.


I migliori risultati delle batterie
Assoluti indoor - 3^ giornata


200 misti fem
1. Ilaria Cusinato (Fiamme Oro/Team Veneto) 2'15''65
2. Carlotta Toni (Esercito/RN Florentia) 2'16''26
3. Sara Franceschi (Fiamme Gialle/Nuoto Livorno) 2'16''36


200 misti mas
1. Stefano Ballo (Amici VVFF Modena) 2'02''05 pp (precedente 2'03''23 del 09/08/2016 a Roma)
2. Giovanni Sorriso (CC Aniene) 2'02''34
3. Federico Turrini (Esercito) 2'02''45


100 stile libero fem
1. Federica Pellegrini (CC Aniene) 54''48
2. Erika Ferraioli (Esercito/CC Aniene) 55''21
3. Giada Galizi (Fiamme Oro/Unicusano Aurelia Nuoto) 55''50


100 stile libero mas
1. Luca Dotto (Carabinieri/Larus Nuoto) 49''00
2. Alessandro Miressi (Fiamme Oro/CN Torino) 49''17
3. Ivano Vendrame (Esercito/Larus Nuoto) 49''18


Consulta i risultati ufficiali


Atleti qualificati agli Europei (18)


Simone Sabbioni nei 50 dorso in 25''17
Simona Quadarella negli 800 stile libero in 8'25''82
Domenico Acerenza nei 400 stile libero in 3'46''27
Arianna Castiglioni nei 100 rana in 1'06''91
Martina Carraro nei 100 rana in 1'07''80
Federico Burdisso nei 200 farfalla in 1'57''23
Ilaria Cusinato nei 400 misti in 4'37''14
Carlotta Toni nei 400 misti in 4'39''27
Alessia Polieri nei 400 misti in 4'40''84
Andrea Vergani nei 50 stile libero in 21''70 e nei 50 farfalla in 23''63
Luca Dotto nei 50 stile libero in 22''06
Silvia Scalia nei 50 dorso in 28''30
Ilaria Bianchi nei 100 farfalla in 57''70
Elena Di Liddo nei 100 farfalla in 57''75
Thomas Ceccon nei 100 dorso in 53''94
Francesca Fangio nei 200 rana in 2'26''72
Fabio Scozzoli nei 100 rana in 59''33
Stefania Pirozzi nei 200 stile libero in 1'59''71


CAMPIONATI EUROPEI CRITERI SELEZIONE. Saranno selezionati per gli Europei di Glasgow (3-9 agosto) i campioni italiani primaverili; gli atleti che siano autori nelle finali A di prestazioni pari o migliori dei tempi limite, fino a un massimo di tre nelle gare olimpiche e di due in quelle non olimpiche; le staffette che conseguano i tempi limite considerando la somma dei tempi al via realizzati dai singoli componenti nelle finali A; nelle gare con posti ancora liberi i nuotatori delle categorie giovanili che abbiano realizzato prestazioni di rilevante valore tecnico durante la stagione.
Gli atleti che abbiano concorso a qualificare le staffette a stile libero saranno qualificati di diritto anche nominalmente. Un'eventuale integrazione potrà essere considerata a fronte di tempo inferiori a 54"70 (F) e 48"90 (M) nei 100 stile libero e di 1'59"00 (F) e 1'48"00 (M) nei 200 stile libero, fermo restando la discrezionalità del direttore tecnico Cesare Butini.
Una eventuale integrazione della squadra, per prestazioni di particolare rilievo tecnico, sarà poi valutata dal Consiglio Federale, su proposta discrezionale del Direttore Tecnico Cesare Butini, tenendo conto delle graduatorie internazionali, dei tempi conseguiti durante i Giochi del Mediterraneo (Tarragona 23-25 giugno), il 55^ Trofeo Sette Colli (29 giugno-1 luglio) e di eventuali prestazioni di eccezionale valore tecnico realizzate durante i campionati europei juniores (Helsinki 4-8 luglio).


Foto Andrea Staccioli / deepbluemedia.eu