Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

instagram

GP Italia. Massarosa ultima chiamata per Glasgow

Nuoto
images/large/Massi_Lombardi_Femiriranao800x450.jpg

Dopo il 46esimo Nico Sapio, svoltosi una settimana fa alla "Sciorba" di Genova, la stagione invernale del nuoto azzurro prosegue nel solco della tradizione con la 43esima edizione del trofeo "Mussi-Lombardi-Fermiano" - 15esima edizione del Gran Premio Italia, in programma sabato 16 e domenica 17 novembre alla piscina comunale di Massarosa. Il meeting intende come ogni anno onorare la memoria di tre agenti della Polizia di Stato - Gianni Mussi, Giuseppe Lombardi ed Armando Femiano - vittime del terrorismo il 22 ottobre 1975 a Querceta (Lucca) e medaglie d'oro al valor civile.
Tra molteplici atleti d'interesse nazionale spiccano al via Gabriele Detti, Nicolò Martinenghi, Silvia Di Pietro, Silvia Scalia, Costanza Cocconcelli, Lorenzo Zazzeri e Marco Orsi.
Come consuetudine la prima giornata di gara sarà riservata alla categoria assoluti e rappresenta uno degli ultimi test di selezione per i campionati europei in vasca corta, che si svolgeranno a Glasgow (4-8 dicembre). Finali che saranno trasmesse in diretta sui Rai Sport +HD dalle 16.30.

Criteri di selezione ai CAMPIONATI EUROPEI IN VASCA CORTA (Glasgow 4-8 dicembre):
Saranno qualificati gli atleti che al 17 novembre risulteranno essere in possesso dei seguenti requisiti:
a) gli atleti classificati entro il 16esimo posto nelle gare individuali del Campionato del Mondo di Gwangju 2019 o che in quella sede abbiano ottenuto prestazioni cronometriche uguali o migliori in un turno di gara preliminare o in prima frazione di staffetta.
b) gli atleti che nel periodo 1 ottobre-17 novembre otterranno nelle gare con posti ancora liberi, prestazioni uguali o migliori di quelle indicate nell'apposita tabella pubblicata lo scorso settembre.
La qualificazione di staffette e la loro composizione sarà soggetta alla valutazione discrezionale del direttore tecnico e sottoposta per approvazione al consiglio federale.
La squadra potrà inoltre essere integrata, previa autorizzazione del consiglio federale, con atleti di fascia giovanile la cui qualificazione possa essere fuzionale alla loro crescita tecnica e con alteti indicati dal direttore tecnico Cesare Butini.

Atleti già qualificati agli Europei in vasca corta (30):

Federica Pellegrini nei 100 e 200 stile libero
Simona Quadarella nei 400 e 800 stile libero
Margherita Panziera nei 100 e 200 dorso
Benedetta Pilato nei 50 e 100 rana
Martina Carraro nei 50 e 100 rana
Arianna Castiglioni nei 100 rana
Elena Di Liddo nei 50 e 100 farfalla
Ilaria Bianchi nei 100 farfalla
Ilaria Cusinato nei 200 e nei 400 misti e nei 200 farfalla
Giulia Gabbrielleschi negli 800 stile libero
Santo Yukio Condorelli nei 100 stile libero
Manuel Frigo nei 100 stile libero
Alessandro Miressi nei 100 stile libero
Filippo Megli nei 200 stile libero
Gabriele Detti nei 400 stile libero
Marco De Tullio nei 400 stile libero
Gregorio Paltrinieri nei 1500 stile libero
Domenico Acerenza nei 1500 stile libero
Simone Sabbioni nei 50 e 100 dorso
Matteo Restivo nei 200 dorso
Fabio Scozzoli nei 50 e 100 rana
Niicolò Martinenghi nei 50 e 100 rana
Piero Codia nei 50 farfalla
Federico Burdisso nei 200 farfalla
Lorenzo Mora nei 100 e nei 200 dorso
Francesca Fangio nei 200 rana
Matteo Ciampi nei 200 e nei 400 stile libero
Stefano Ballo nei 200 stile
Alberto Razzetti nei 200 misti e nei 200 farfalla
Marco Orsi nei 100 misti