Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

instagram

56° Sette Colli. Dichiarazioni 3^ giornata

Nuoto
images/large/FIN_Settecolli_20190623_STAAD5_0177.JPG

Seguono i podi e le dichiarazioni degli atleti medagliati nella terza giornata del 56esimo Trofeo Settecolli / Internazionali di Nuoto, in svolgimento allo Stadio del nuoto.

200 dorso mas
1. Brodie Williams (GBR) 1’56”26
2. Adam Telegdy (HUN) 1’57”53
3. Leonardo De Deus (BRA) 1’57”63

Brodie Williams (medaglia d’oro) “Il tempo è migliore rispetto a quello di questa mattina. Ad agosto parteciperò ai campionati nazionali americani, ma nuotare a Roma è stato emozionante.”.
Leonardo De Deus (medaglia di bronzo) “Per la nazionale brasiliana partecipare al Sette Colli è una vetrina importantissima. Sto terminando la preparazione per il Mondiale di Gwangju, dove cercherò di andare forte”.

200 dorso fem
1. Margherita Paziera (ITA) 2’06”87
2. Katinka Hosszu (HUN) 2’08”83
3. Africa Zamorano Sanz (ESP) 2’10”56

Margherita Paziera (medaglia d’oro) “Sono contentissima della vittoria e di come ho nuotato la finale. Il pubblico mi ha dato una carica indescrivibile, vincere a Roma in questo stadio è unico. Ora testa ai Mondiali ”.

50 farfalla mas
1. Michael Andrew (USA) 23”09
2. Szebasztian Szabo (HUN) 23”51
3. Konrad Czerniak (POL) 23”52

Michael Andrew (medaglia d’oro) “Avrei voluto scendere sotto i ventitrè secondi perchè stavo bene fisicamente. Ho forzato troppo questa mattina. Ora torno a casa per ultimare la preparazione per il Mondiale ”.
Szebasztian Szabo (medaglia d’argento) “Speravo di andare più forte, invece stavo meglio in batteria questa mattina. E’ la prima volta che vengo al Sette Colli; il tifo caloroso mi ha dato una grande forza”.
Konrad Czerniak (medaglia di bronzo) “ Devo ancora migliorare alcuni particolari, ma sono soddisfatto della gara”.

200 farfalla fem
1. Boglarka Kapas (HUN) 2’07”71
2. Zsuzsanna Jakabos (HUN) 2’08”94
3. Liliana Szilagyi (HUN) 2’09”19

Boglarka Kapas (medaglia d’oro) “Adoro il Sette Colli, è uno degli eventi che attendo con più ansia ogni anno. Sto ultimando la preparazione per Gwangjiu. Questa è la gara su cui punterò”.
Liliana Szilagyi (medaglia di bronzo) “I 200 farfalla sono una gara tradizionale per il nuoto ungherese. Sono particolarmente stanca perché vengo da un periodo di allenamento intenso. Questa è stata una buona prova in vista dei Mondiali. Vengo da anni a Roma, la amo, i fan sono fantastici”.

200 rana mas
1. Marco Koch (GER) 2’07”96
2. Yasuhiro Koseki (JPN) 2’09”02
3. Luca Pizzini (ITA) 2’10”46

Marco Koch (medaglia d’oro) “Mi piace molto gareggiare in questa vasca, ho perso il conto di quante volte ci sono venuto ormai. La gara è andata molto bene, sono contento per la vittoria. Adesso vediamo come andranno i Mondiali”.
Luca Pizzini (medaglia di bronzo) “Dal Sette Colli esco come rinato; sono finalmente tornato sui miei tempi dopo un periodo non facile. Adesso partirò per l’altura e spero comunque nella qualificazione per il Mondiale”.

200 rana fem
1. Jessica Vall Montero (ESP) 2’24”51
2. Fanny Lecluyse (BEL) 2’24”77
3. Francesca Fangio (ITA) 2’25”19

Jessica Vall Montero (medaglia d’oro) “Sono contenta di aver partecipato per la prima volta al Sette Colli, amo l’Italia e gareggiare contro le nuotatrici azzurre. Il tempo mi fa ben sperare per il Mondiale coreano che sarà il mio quarto iridato”.
Fanny Lecluyse (medaglia d’argento) “Sono soddisfatta per il mio tempo, è vicino al personale. Questa piscina è bellissima”.
Francesca Fangio (medaglia di bronzo) “Volevo fare bene e sono veramente contenta per com’è andata la gara. Ora mi preparerò al meglio per le Universiadi di Napoli, dove spero di migliorare ancora il mio personale”.

200 stile libero mas
1. Matteo Ciampi (ITA) 1’47”62
2. Breno Correia (BRA) 1’47”62
3. Stefano Di Cola (ITA) 1’47”78

Matteo Ciampi (medaglia d’oro) “I 200 sono una gara che mi diverte sempre fare. Oggi poi avevo il sostegno di alcuni amici tra il pubblico e ciò mi ha caricato molto”.
Breno Correia (medaglia d’oro) “In questo Sette Colli ha vinto due gare, quindi non posso lamentarmi. Stamattina ero un po’ stanco perché sto focalizzando la preparazione su Gwangjiu”.

200 stile libero fem
1. Federica Pellegrini (ITA) 1’55”42
2. Femke Heemskerk (NED) 1’56”35
3. Ajna Kesely (HUN) 1'58”14

Federica Pellegrini (medaglia d’oro) “Quello di oggi era un test importante. Mi aspettavo questa risposta e stavo molto bene in acqua. A breve partirò per l’altura, ma non ho ancora deciso se farò o meno il 200 al Mondiale”.
Femke Heemskerk (medaglia d’argento) “E’ sempre un piacere gareggiare contro Federica. Il tifo dello stadio del Nuoto è speciale”.

200 misti mas
1. Daiya Seto (JPN) 1’57”11 
2. Yakov Yan Toumarkin (ISR) 2’00”06 
3. Alberto Razzetti (ITA) 2’00”41 
 
Daiya Seto (medaglia d’oro) “Sono soddisfatto per aver stabilito il nuovo record del Sette Colli, anche se speravo di abbassare il mio personale: sarà il mio obiettivo per i Mondiali”. 
Yakov Yan Toumarkin (medaglia d’argento) “Con questo tempo mi sono qualificato per i Mondiali e sono felice che sia successo a Roma, anche se mi sarebbe piaciuto scendere di qualche secondo”. 
Alberto Razzetti (medaglia di bronzo) “Sono molto contento anche se mi ero prefissato di arrivare secondo. Avrò tempo per migliorare”.
 
200 misti fem
1. Katinka Hosszu (HUN) 2’08’’28 
2. Rika Omoto (JPN) 2’09’’73 
3. Maria Ugolkova (SUI) 2’12’’12 
 
Katinka Hosszu (medaglia d’oro) “Oggi sono molto soddisfatta perché ho realizzato il mio stagionale. Ieri ero un po’ dispiaciuta per la squalifica, ma sono situazioni che possono accadere”. 
Maria Ugolkova (medaglia di bronzo) “Sono ancora in fase di carico e di preparazione per i Mondiali dove mi attende un ricco programma di gare”. 
 
1500 stile libero mas
1. Guilherme Costa (BRA) 14’59’’91
2. Anton Oerskov Ipsen (DEN) 15’05’’56 
3. Domenico Acerenza (ITA) 15’05’’66 
 
Guilherme Costa (medaglia d’oro) “Sono molto contento perché ho realizzato il mio miglior tempo della stagione, anche se gli 800 sono la mia gara preferita”. 
Anton Oerskov Ipsen (medaglia d’argento) “I 1500 mi divertono molto perché sono imprevedibili, durante la gara ho avuto delle buone sensazioni. Amo questa manifestazione e sono molto eccitato per i Mondiali”. 
Domenico Acerenza (medaglia di bronzo) “Anche se il tempo non mi interessava particolarmente, sono molto soddisfatto di questa gara. E' stato un test per i Mondiali”.