Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

instagram

Da venerdì Europa Cup e Open Herbalife a Torino

Federazione
images/0_foto-articoli/large/setterosa28319.jpg

Tre giorni di gol e salti da trampolini e piattaforma a 100 metri di distanza. Tre giorni di grande sport a Torino con la final six dell'Europa Cup di pallanuoto femminile in programma al Palazzo del Nuoto di via Filadelfia e coi campionati assoluti open Herbalife di tuffi alla Monumentale di corso Galileo Ferraris. Entrambi gli eventi sono stati presentati questa mattina presso la sala Colonne del Comune di Torino e saranno trasmessi rispettivamente in diretta e differita da Rai Sport + HD.
"Ringrazio la Federnuoto e il presidente Paolo Barelli per la fiducia che ha nelle nostre capacità organizzative e ricettive - ha esordito l'assessore allo Sport della Città di Torino, Roberto Finardi - Torino è da anni una piazza importante per gli eventi della Federnuoto; ne sono lieto sia per lo spettacolo che possiamo offrire ai cittadini sia per la promozione sul territorio delle discipline acquatiche".

torino28319


La final six di Europa Cup inizierà venerdì alle 15.30 con il primo quarto di finale tra l'Ungheria e la Grecia vice campione d'Europa; a seguire la Spagna (argento mondiale e bronzo continentale) affronterà l'Olanda campione d'Europa. La vincente del match tra le iberiche e le orange se la vedrà sabato col Setterosa di Fabio Conti - argento olimpico a Rio 2016 - ammesso di diritto in semifinale per aver chiuso al comando il gruppo B nella fase preliminare; dall'altra parte del tabellone c'è la Russia (bronzo olimpico e mondiale) che attenderà le magiare o le elleniche. Le prime tre, quattro se l'Ungheria dovesse battere la Grecia, si qualificheranno alle finali di World League (Budapest 4-7 giugno) la cui vincitrice staccherà il primo pass per le Olimpiadi di Tokyo 2020. L'evento si svolgerà con le nuove regole.
"A nome del comitato tecnico della FINA ringrazio la municipalità di Torino, città dalla profonde radici storico-sportive, e la Federazione Italiana Nuoto che sta organizzando, come al solito, la manifestazione in modo perfetto - prosegue Manuel Ibern, presidente della commissione tecnica della pallanuoto per la FINA - E' la prima volta che organizziamo un evento insieme alla LEN e siamo felici dei risultati che stiamo ottenendo la nuova formula dell'evento".
"E' un piacere essere a Torino perché per tanti anni la pallanuoto è stato in silenzio - prosegue il presidente della commissione tecnica della pallanuoto per la LEN, Gianni Lonzi - Poi amici, che purtroppo non ci sono più, hanno riportato la pallanuoto in città, destato l'interesse, promosso sul territorio una disciplina che oggi garantisce spettacolo ed eventi di alto livello. Sarebbero felici di vedere qui il Setterosa e il meglio della pallanuoto femminile continentale".
Col cittì del Setterosa Fabio Conti si entra nel merito tecnico: "A nome della squadra ringraziamo per l'accoglienza e per il lavoro profuso dalla macchina organizzatrice. La manifestazione è importantissima perché le prime tre squadre del torneo si qualificheranno alle finali della World League che assegnerà il primo pass olimpico del quadriennio. La manifestazione proporrà una pallanuoto di altissimo livello, con sei squadre che partono alla pari, tra cui due medagliate alle Olimpiadi, ai mondiali e due finaliste agli europei. Le nuove regole cambieranno il gioco e sarà importante adattarsi il prima possibile in vista dei prossimi eventi internazionali".
Il presidente del comitato regionale Piemonte della Federnuoto, Gianluca Albonico dà l'appuntamento in piscina e sottolinea l'eccezionalità di ospitare due eventi di altissimo livello tecnico-organizzativo e promozionale: "Sono felice di dare il benvenuto alle sei squadre che parteciperanno all'Europa Cup, ai dirigenti, agli arbitri e ai delegati di FINA e LEN e nel contempo vorrei sottolineare l'importanza di avere due manifestazioni di pallanuoto e tuffi nello stesso weekend in due impianti distanti tra loro 100 metri. La piscina Monumentale che ospiterà i campionati di tuffi ha 100 anni di attività. Mentre il Palazzo del Nuoto è nato nel 2011 con vocazione all'alto livello con 1300 posti di tribuna e due piscine da 50 metri. Avere due manifestazioni di questo livello è un sogno. Ringrazio la sindaca Chiara Appendino e l'assessore Finardi per il sostegno e il presidente della Federnuoto Paolo Barelli che continua a riporre fiducia nel nostro comitato: negli ultimi dieci anni il Piemonte ha organizzato molteplici eventi internazionali che aiutano, attraverso emulazione e aggregazione, a promuovere le discipline acquatiche su un territorio in continua crescita per numero di società e praticanti".

bertone28319


In sala la nazionale di pallanuoto al gran completo, oltre al coordinatore delle nazionali di tuffi Giorgio Cagnotto e al direttore tecnico Oscar Bertone che rivolge un grande "in bocca al lupo al Setterosa" ed introduce i campionati Herbalife. "Torino per i tuffi è la storia, alla Monumentale hanno saltato i più grandi, ed è per questo che ogni anno cerchiamo di venire qui per alimentare la tradizione - conclude - Alle gare sono iscritti tutti gli atleti più interessanti del nostro movimento ad eccezione di Tania Cagnotto e Francesca Dallapè che stanno continuando ad allenarsi. L'evento è molto importante perché rientra nel percorso di selezione al mondiale insieme alla coppa Tokyo 2020 e ai campionati assoluti estivi".

foto di Giorgio Scala / deepbluemedia.eu