Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

instagram

Federazione: Collari d'oro. Il 18 aprile Monti premia gli azzurri al Coni

Federazione

Sarà il Presidente del Consiglio Mario Monti a conferire i Collari d'oro e i Diplomi d'onore, le più alte onorificenze del Coni assegnate una volta sola nella carriera a ciascun atleta per il quadriennio olimpico passato, nel corso della cerimonia che si svolgerà il domani alle 9.30 presso il Salone d'Onore del Coni al Foro Italico. Per la Federazione Italiana Nuoto saranno premiati: Federica Pellegrini campionessa e primatista mondiale 200 e 400 stile libero Roma '09, Shanghai '11 (Diploma d'onore); Valerio Cleri campione del mondo Roma '09, Roberval '10 (Collare d'oro), Martina Grimaldi campionessa del mondo Roberval '10 (Collare d'oro); Atleti: Matteo Aicardi, Deni Fiorentini, Valentino Gallo, Amaurys Perez, Arnaldo Deserti, Christian Presciutti, Maurizio Felugo, Pietro Figlioli, Niccolò Figari, Alex Giorgetti, Niccolò Gitto, Giacomo Pastorino, Stefano Tempesti campioni del mondo a Shanghai '11 (Collare d'oro). Le società Canottieri Garda Salò, la Rari Nantes Florentia e la Rari Nantes Cagliari (Collari d'oro). Ad Isabella Sollazzi ved. Castagnetti e Alessandro Campagna verrà conferita la Palma d'oro.
  
Il Collare d’Oro, istituito nel 1995, è la più alta onorificenza conferita dal CONI e può essere attribuito una sola volta. E’ conferito alle società con oltre 100 anni di attività, che abbiano già ricevuto la Stella d’Oro al merito sportivo mentre lo ricevono gli atleti campioni olimpici, mondiali e i vincitori di alcune particolari manifestazioni internazionali. I Diplomi d’Onore sono attribuiti agli atleti che abbiano già ottenuto il Collare d’Oro in precedenza. La Palma d’Oro, istituita nel 2004, è attribuita ai tecnici che si siano distinti per l’ottenimento da parte dei loro atleti o squadre di risultati di alto livello nazionale e internazionale nonché per il rilevante contributo fornito per l’aggiornamento tecnico e per lo sviluppo dell’attività giovanile. 
  
Vai al sito del Coni