instagram

Новости Новости Беларусь Любовь и семья Общество Люди и события Красота и здоровье Дети Диета Кулинария Полезные советы Шоу-бизнес Огород Гороскопы Авто Интерьер Домашние животные Технологии Идеи для творчества на каждый день

Assoluti Frecciarossa. Pass per Cocconcelli, Franceschi, Miressi e Conte Bonin

Nuoto
images/large/Costanza_Cocconcelli_of_Fiamme_Gialle_-_Nuoto_DBM_AS27155.JPG

Seconda sessione, allo Stadio del Nuoto di Riccione, degli Assoluti Frecciarossa che mettono in palio gli ultimi posti per i campionati mondiali in vasca corta, in programma a Melbourne dal 13 al 18 dicembre.
Regalano spettacolo sul calar del sipario i 200 misti. In tre sotto il tempo limite iridato (2'08''20) ma i posti sono solo due. Li occupano Costanza Cocconcelli e Sara Franceschi che si regalano anche il primato personale. La 20enne di Bologna - tesserata per Fiamme Gialle e NC Azzurra 91 - vince in 2'07''12 (prec. 2'08''59) e sale al terzo posto tra le performer italiane; la 23enne livornese - tesserata per Fiamme Gialle e Livorno Aquatics, seguita dal padre Stefano - è seconda in 2'07''38 (precedente 2'08''20). La "sconfitta" è Ilaria Cusinato (Fiamme Oro/Team Veneto) terza in 2'08''00, e che domani nei 200 farfalla proverà a ripetersi nei 200 farfalla quando a Berlino in coppa del mondo meno di quindici giorni fa fece abbondantemente il tempo (2'05"30). "Sono contentissima per la qualificazione: non me l'aspettavo - racconta Cocconcelli, allenata da Fabrizio Bastelli - Sapevo che dovevo andare forte per battere Sara ed Ilaria, che rappresentano sempre una concorrenza agguerrita". Le fa eco Franceschi: "Meglio di così non potevano iniziare questi Assoluti. Dedico questa medaglia a mio nonno che mi segue sempre da casa".
Emozioni, sempre sul finire del programma pomeridiano, anche nei 100 stile libero con Alessandro Miressi e un sorprendente Paolo Conte Bonin che stampano la carta d'imbarco per i Mondiali di Melbourne (tempo limite 46''69). Il campione del mondo, vice campione europeo e primatista italiano peraltro già qualificato ai mondiali (45''57) - tesserato per Fiamme Oro e CN Torino e seguito da Antonio Satta - è primo in 46''41; il ventenne di Padova - tesserato per Team Veneto e allenato dal Centro Federale di Ostia da Claudio Rossetto - è secondo con il personale in 46''46 (prec. 46''91).
Sorride Mirex: "Il tempo non è il massimo, rispetto ai miei valori ma va più che bene così. Si riparte da qui, per un'altra stagione lunga e piena di appuntamenti importanti". Non può che essere contento anche Conte Bonin: "Volevo fare questo tempo, ma non mi aspettavo di scendere così tanto sotto al personale. Sono andato veramente forte".
Obiettivo raggiunto per Lorenzo Mora (Fiamme Rosse/VVFF Modena) che conferma il pass nei 100 dorso dopo il record italiano di 49''37 stampato una settimana fa al Nico Sapio. Il 23enne di Carpi e vice campione europeo nella doppia distanza - tesserato per Fiamme Rosse e Amici Nuoto VVFF Modena, cresciuto dal compianto Luciano Landi e seguito da due anni da Fabrizio Bastelli - chiude in 49''98 e unico a scendere sotto i 50'' al pomeriggio; sul podio con l'istrionico emiliano ci sono Matteo Rivolta (Fiamme Oro/CC Aniene) in 50''40 e Michele Lamberti (Fiamme Gialle/GAM Team Brescia) e Simone Stefanì (Fiamme Oro/Time Limit) terzi ex aequo in 51''51. "Il tempo mi soddisfa, malgrado qualche problema di stomaco patito alla vigilia - spiega Mora, ai Mondiali di Abu Dhabi oro con la 4x100 mista, argento nei 50 dorso e bronzo con la 4x50 mista e la 4x50 mista mixed - Sono contento di aver confermato la qualificazione per Melbourne. Non era semplice perché la concorrenza è molta in Italia e temevo molto i crono di Rivolta e Lamberti".
Nel grande nuoto italiano si affaccia un nuovo talento. Gabriele Mancini vola nei 200 rana e si prende il titolo, demolendo il primato personale. Il 19enne sabaudo - tesserato per Marina Miliare e CN Nuoto Torino e seguito da Antonio Satta - tocca in 2'04''77 (prec. 2'07''67), balzando dal nono al terzo posto tra i performer italiani. "Non mi aspettavo di andare così forte - spiega il ranista piemontese che studia Scienze Motorie a Torino - Mi sono sentito benissimo in acqua: sciolto e potente allo stesso tempo. Ringrazio Antonio (Satta ndr) e le mie società che mi sostengono sempre". Completano il podio Stefano Saladini (Imolanuoto) in 2'06''07 e Alessandro Fusco (Fiamme Gialle/CC Aniene) in 2'06''48.
Non aveva bisogno del tempo limite per l'Australia ma solo di ritrovare le giuste sensazioni in gara. La regina del mezzofondo europeo Simona Quadarella certifica ancora una volta di essere padrona assoluta degli 800 stile libero, vincendoli con un buon 8'15''01. La vice campionessa europea e bronzo iridato in carica - tesserata per CC Aniene, allenata da Christian Minotti - fa il vuoto e precede Isabella Sinisi (CC Aniene) in 8'24''00 e Antonietta Cesarano (Time Limit) in 8'25''10. "Speravo di nuotare 8'13 o 8'14 ma va bene così, sono in carico e non ho finalizzato la preparazione per gli Assoluti - afferma Quadarella, in vasca lunga tricampionessa europea - Ci aspetta una stagione quasi normale, dopo due di fila abbastanza serrate. Abbiamo tempo per lavorare bene per ogni evento importante. Prima tappa sarà Melbourne e l'obiettivo è di presentarsi in ottime condizioni, per andare forti".
Ennesima dimostrazione di solidità per Alberto Razzetti che vince, dopo un'ottima seconda parte di gara, i 200 farfalla. Il 23enne di Lavagna - tesserato per Fiamme Gialle e Genova Nuoto My Sport, bronzo in vasca lunga a Roma 2022 dov'è stato oro nei 400 e argento nei 200 misti - nuota in 1'52''49, lontano dal suo record italiano di 1'49''06 siglato ad Abu Dhabi 2021 per il titolo iridato. "Sono in fase di carico e il crono non può essere dei migliori ma sono comunque soddisfatto - dichiara Razzetti - Vincere è sempre importante e trasmette grande fiducia". Sul podio, insieme a Razzo, ci sono Giacomo Carini (Fiamme Gialle/Can. Vittorio da Feltre) e Christan Ferraro (Montebelluna), entrambi nuotano sotto il primato personale e toccano rispettivamente in 1'52''96 e 1'53''19.
Il pomeriggio si è aperto con il ruggito da vecchio leone di Marco Orsi che si impone nei 100 misti. Il 32enne emiliano e primatista italiano (50''95) - tesserato per Fiamme Oro e CN Uisp Bologna, allenato quest'anno a Torino da Antonio Satta e campione europeo a Kazan 2021 - nuota in 52''62 ma lontano quasi un secondo dal tempo limite iridato (51''69); alle spalle del Bomber di Budrio Lorenzo Glessi (Esercito/Gorizia Nuoto) in 53''32 e Nicolò Franceschi (NC Milano) terzo con il personale in 54''36 (prec. 54''74).
Squillo di Martina Cenci nei 200 dorso. La 18enne di Roma - tesserata per Fiamme Oro e Aurelia Nuoto e seguita da Simone Palombi - vince con un ottimo 2'05''16 che vale la seconda prestazione personale di sempre a tre centesimi dal primato personale di 2'05''13, precedendo Federica Toma (Carabinieri/In Sport Rane Rosse) seconda in 2'07''41 ed Alessia Bianchi (In Sport Rane Rosse) in 2'08''36.
Successo, ma tempo limite per Melbourne lontano (23''89), per Silvia Di Pietro, non al meglio della condizione fisica, nei 50 stile libero. La 29enne romana - tesserata per Carabinieri e CC Aniene - conclude in 24''10; dietro alla primatista italiana (23''85) ci sono Chiara Tarantino (Fiamme Gialle) in 24''38 e la 17enne Sara Curtis (Team Dimensione Nuoto) terza con il personale in 24''80 (precedente 24''95).
Assenti Gregorio Paltrinieri e Domenico Acerenza e Gabriele Detti, lo scalpo dei 1500 stile libero è di Ivan Giovannoni. Il 20enne romano dell'Esercito e dell'Aurelia Nuoto - allenato da Fabrizio Antonelli con cui si allena al Centro Federale di Ostia insieme a SuperGreg e Acerenza - vince in 14'42''76, seguito da Luca De Tullio (Fiamme Oro/CC Aniene) in 14'44''40 e da Davide Marchello (Aurelia Nuoto) in 14'47''21. Spirito deciso e mascella volitiva Giovannoni dichiara: "Ero sicuro di far bene, ma scendere di sette secondi sotto il mio limite è tanta roba. Ogni giorno ad Ostia mi confronto con fenomeni come Gregorio Paltrinieri e Dom Acerenza. Loro sono ancora lontani ma piano piano mi sto avvicinando".

I podi della seconda sessione

100 misti mas
1. Marco Orsi (Fiamme Oro/CN Uisp) 52''62
2. Lorenzo Glessi (Esercito/Gorizia Nuoto) 52''32
3. Nicolò Franceschi (NC Milano) 54''36 pp (precedente 54''74 del 25/04/2022 a Saronno)

200 rana mas
1. Gabriele Mancini (Marina Militare/CN Torino) 2'04''77 pp (precedente 2'07''67 del 30/11/2021 a Riccione)
2. Stefano Saladini (Imolanuoto) 2'06''07
3. Alessandro Fusco (Fiamme Gialle/CC Aniene) 2'06''48

200 dorso fem
1. Martina Cenci (Fiamme Oro/Aurelia Nuoto) 2'05''16
2. Federica Toma (Carabinieri/In Sport Rane Rosse) 2'07''41
3. Alessia Bianchi (In Sport Rane Rosse) 2'08''36

100 dorso mas
1. Lorenzo Mora (Fiamme Rosse/VVFF Modena) 49''98
2. Matteo Rivolta (Fiamme Oro/CC Aniene) 50''40
3. Michele Lamberti (Fiamme Gialle/GAM Brescia) 51''51
3. Simone Stefanì (Fiamme Oro/Time Limit) 51''51

50 stile libero fem
1. Silvia Di Pietro (Carabinieri/CC Aniene) 24''10
2. Chiara Tarantino (Fiamme Gialle) 24''38
3. Sara Curtis (Team Dimensione Nuoto) 24''80 pp (precedente 24''95 del 30/10/2022 a Torino)

1500 stile libero mas
1. Ivan Giovannoni (Esercito/Aurelia Nuoto) 14'42''76
2. Luca De Tullio (Fiamme Oro/CC Aniene) 14'44''40
3. Davide Marchello (Aurelia Nuoto) 14'47''21

800 stile libero fem
1. Simona Quadarella (CC Aniene) 8'15''01
2. Isabella Sinisi (CC Aniene) 8'24''00
3. Antonietta Cesarano (Time Limit) 8'25''10

200 farfalla mas
1. Alberto Razzetti (Fiamme Gialle/Genova Nuoto My Sport) 1'52''49
2. Giacomo Carini (Fiamme Gialle/Can. Vittorio da Feltre) 1'52''96 pp (precedente 1'53''53 del 05/11/2022 a Genova)
3. Christian Ferraro (Montebelluna Nuoto) 1'53''19 pp (precedente 1'55''79 del 20/03/2017 a Riccione)

200 misti fem
1. Costanza Cocconcelli (Fiamme Gialle/NC Azzurra 91) 2'07''12 pp (precedente 2'08''59 del 06/11/2021 a Kazan)
2. Sara Franceschi (Fiamme Gialle/Livorno Aquatics) 2'07''38 pp (precedente 2'08''20 del 16/09/2021 a Napoli)
3. Ilaria Cusinato (Fiamme Oro/Team Veneto) 2'08''00

100 stile libero mas
1. Alessandro Miressi (Fiamme Oro/CN Torino) 46''41
2. Paolo Conte Bonin (Team Veneto) 46''46 pp (precedente 46''91 del 14/04/2022 a Riccione)
3. Giovanni Carraro (Riviera Nuoto) 47''26

Vai ai risultati ufficiali 

Foto di Andrea Staccioli / DBM - InsidefotoL'uso delle fotografie è consentito solo ed unicamente a testate registrate per fini editoriali. Obbligatorio menzionare i credit